Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Riviste moderniste

Agosto 11
19:36 2011

Gli atenei statunitensi Brown University e The University of Tulsa stanno portando avanti un importante progetto avviato nel 1995, The Modernist Journals Project (MJP), rendendo disponibili su Internet le edizioni originali scannerizzate di alcune riviste che hanno esercitato un ruolo di spicco per lo sviluppo del modernismo (www.modjourn.org). Si possono ora leggere gratuitamente in PDF e in formato immagine Le Petit Journal des Réfusées (1896), Dana (1904-05), The New Age (1907-22), The English Review (1908-10), The Crisis (1910-11 e 1913-22), Scribner’s Magazine (1910-22), The Freewoman (1911-12), Rhythm (1911-13), Poetry (1912-22), The Blue Review (1913), Blast (1914-15), The Little Review (1914-22), Wheels (1916-21), Coterie (1919-21), The Owl (1919-23), The Tyro (1921-22) e alcune uscite di altre celebri riviste pubblicate all’inizio degli anni dieci, tra cui Cosmopolitan, Good Housekeeping, Harper’s Magazine e il National Geographic. L’importanza di queste riedizioni digitali consiste non solo nel poter osservare come venivano impaginati i numeri con le loro sezioni, pubblicità e scelte grafiche, ma anche nel poter fruire di testi i quali non sono di facile reperimento o sono stati in parte (talvolta in modo consistente) emendati nelle successive edizioni in volume. Tra questi ultimi, il più importante è senza dubbio l’Ulisse di James Joyce, i cui primi tredici episodi e mezzo vennero pubblicati a puntate su The Little Review dal marzo 1918 al dicembre 1920. Essi sono riprodotti nelle seguenti uscite: vol. 4/11-12, 5/1-3, 5/5-6, 5/9-12, 6/1-5, 6/7-11, 7/1-3. Il testo di Ulisse nella sua prima edizione a stampa su The Little Review, anche se parziale, è significativo, in quanto non esiste un’edizione esatta di questo romanzo, ma continue revisioni dell’autore ed errori degli editori hanno costretto i filologi a stabilire un’edizione critica – finalmente curata e fatta pubblicare nel 1984 da Hans Walter Gabler – la quale è stata oggetto di varie polemiche. L’epistolario tra Joyce ed Ezra Pound – il quale s’adoperò per la pubblicazione delle opere di T. S. Eliot, Joyce ed altri scrittori modernisti – è principalmente basato su riferimenti al testo di Ulisse pubblicato da The Little Review. In poesia, grande importanza rivestono le uscite di Poetry (tutt’oggi attivissima: poetryfoundation.org), che pubblicò, tra l’altro, i manifesti imagisti di Pound e F. S. Flint (vol. 1, n. 6, marzo 1913) e per la prima volta la poesia d’esordio di Eliot Il canto d’amore di J. Alfred Prufrock (vol. 6, n. 3, giugno 1915). L’elenco dei poeti di spicco pubblicati da Poetry tra il 1912 e il 1922 è fin troppo copioso per esser qui riprodotto: basti ricordare, tra gli autori più noti in Italia, W. B. Yeats, D. H. Lawrence e William Carlos Williams. Del poco vitale, ma pur influente Blast, si segnala il numero d’esordio del 1914, nel quale vennero pubblicati i manifesti del Vorticismo, mentre sul numero successivo vennero date alle stampe i Preludi e Rapsodia su una notte di vento di Eliot. Il progetto congiunto della Brown University e The University of Tulsa intende coprire un arco di tempo che va dal 1890 al 1922, anno di pubblicazione di Ulisse, della Terra desolata di Eliot e de La stanza di Jacob di Virginia Woolf. Una scelta in parte meramente simbolica, in parte dipesa da problemi relativi al diritto d’autore: un tema spinoso, quest’ultimo, quando le esigenze della cultura del profitto e quelle del profitto della cultura son lungi dal coincidere.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Dicembre: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”