Notizie in Controluce

Rubato, dai giardini di Via Xxv Aprile, Il busto bronzeo di Toto’

 Ultime Notizie

Rubato, dai giardini di Via Xxv Aprile, Il busto bronzeo di Toto’

Maggio 08
16:19 2012

 

E’ stato rubato il busto in bronzo raffigurante Totò, il “principe della risata”, che l’Amministrazione Comunale aveva posto, nei giardini di viale XXV aprile, oltre dieci anni fa. Lo rende noto il sindaco di Valmontone Egidio Calvano.

Il furto è stato compiuto lo scorso fine settimana. Ad accorgersi che, dal piedistallo realizzato all’interno dei giardini, mancava il caratteristico busto che raffigurava Totò, sono stati alcuni cittadini, che hanno subito dato l’allarme.

La notizia ha causato forte emozione in città. Valmontone è, infatti, intimamente legata al grandissimo comico napoletano.

Nel corso della II guerra mondiale il principe Antonio De Curtis, in fuga da Roma, soggiornò per qualche giorno proprio a Valmontone: si narra che nel luglio del 1943, passeggiando lungo l’attuale via XXV Aprile (la strada che costeggia la stazione ferroviaria), Totò si fermo a raddrizzare e a consolidare un alberello che era stato piegato dall’onda d’urto di uno dei tanti bombardamenti aerei che stavano devastando la città.

Quell’albero esiste tutt’oggi, ed è noto come l’Albero di Totò. Sotto di esso, nell’ottobre del 2002, è stato eretto un piccolo monumento commemorativo con, all’apice, un busto bronzeo commemorativo del principe della risata.

«E’ un atto odioso compiuto ai danni di tutta la città – ha detto il Sindaco Egidio Calvano – Quel busto non vale molto dal punto di vista economico, ma rappresenta tantissimo per i valmontonesi, visto che ricorda loro un periodo buio della storia di questa città. Ci siamo già attivati per fare in modo che, presto, il busto di Totò possa tornare al proprio posto».

Condividi

Articoli Simili