Notizie in Controluce

Sciopero regionale del 1 dicembre- addetti servizi negli ospedali

 Ultime Notizie
  • 7 settembre 2020: nasce SCR, il “Sistema Castelli Romani” Il Consorzio dei Comuni dei Castelli Romani coordinerà le politiche culturali e di promozione del territorio   I Sindaci di 16 Comuni del territorio hanno approvato definitivamente il nuovo Statuto...
  • MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE: “SERVE DIALOGO AUTENTICO TRA COMMERCIANTI E COMUNE PER EVITARE EPISODI CHE METTONO AL REPENTAGLIO IL RILANCIO DI UN SETTORE VITALE PER IL CENTRO STORICO”...
  • WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO: BANDIERE A MEZZ’ASTA IL GIORNO DEL FUNERALE DEL RAGAZZO Il sindaco Andreotti rilancia:”Tutti i comuni si costituiscano parte civile ad adiuvandum per manifestare la reazione...
  • Pomezia – Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Sono partiti questa mattina i lavori di ristrutturazione del muro di recinzione che circonda il perimetro della scuola primaria...
  • PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra FONDAZIONE PISTOIA MUSEI annuncia PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, Caterina Toschi 19 settembre 2020 – 22 agosto 2021 ingresso su prenotazione:...
  • LA FISICA DEI RAGAZZI Per una fortunata coincidenza, giovedì 3 settembre, nel Blog del “Fatto Quotidiano” è apparso un appello di Jacopo Fo titolato “Allo studente non far sapere che la fisica è stupefacente...

Sciopero regionale del 1 dicembre- addetti servizi negli ospedali

Sciopero regionale del 1 dicembre- addetti servizi negli ospedali
Novembre 27
11:21 2015

Il giorno 1 dicembre 2015 sotto la sede della Regione Lazio si terra’ una manifestazione di tutti i lavoratori e le lavoratrici operanti presso gli appalti delle pulizie, ausiliariato e centro prenotazione degli ospedali del Lazio.
La giornata di sciopero si e’ resa necessaria a seguito dei tagli lineari previsti dalle legge 125 (cosiddetta spending review) che non sembra tenere assolutamente conto del peggioramento e delle ricadute nei servizi resi agli utenti e contemporaneamente delle condizioni dei lavoratori che si vedranno ridotte le ore e quindi i salari.
Ricordiamo che nei settori interessati dai suddetti tagli l’occupazione e’prevalentemente femminile, con orari spesso part-time e condizioni di salario ovviamente precarie.
Un ulteriore taglio dei parametri orari rischia di riflettersi anche in maniera penalizzante sotto il profilo dei contributi pensionistici degli addetti, aggravando una condizione spesso al limite delle coperture utili alla maturazione dei requisiti necessari.
Le confederazioni e le organizzazioni sindacali di categoria interessate -filcams cgil, fisascat cisl e uiltrasporti uil – hanno gia’ inviato una lettera di richiesta di incontro al presidente nicola zingaretti che purtroppo registriamo ad oggi non ha avuto alcun riscontro.
E’ bene evidenziare che quelli che vengono messi a rischio sono servizi pubblici essenziali che gia’ in precedenza sono stati interessati da pesanti riduzioni e le scriventi, unitamente a tutte le lavoratrici ed i lavoratori interessati, ma anche a nome e per conto di tutta la cittadinza, non resteranno a guardare scegliendo di scendere in piazza per difendere il livello occupazionale e di reddito degli addetti e per garantire la qualita’ dei servizi.
Le scriventi federazioni operanti sul territorio della provincia di roma, hanno altresi’ inviato una lettera ai sindaci dei comuni presenti sull’asl rm h, con la quale chiedono di sostenere l’apertura di un tavolo di confronto con la regione lazio al fine di scongiurare gli scenari che abbiamo sopra evidenziato e soprattutto di esprimere la propria contrarieta’ nei confronti di scelte che hanno come obiettivo un taglio di spesa che mina un sistema assistenziale costringendolo al limite dell’efficienza.
Abbiamo quindi scelto uno slogan che racchiude e sintetizza di fatto le motivazioni per le quali il 1 dicembre saremo a manifestare sotto la sede della regione lazio:
Un malato non sceglie di esserlo… ma chi riduce i servizi sceglie di farlo!! Noi non ci stiamo e tu??

Per la filcams cgil
La segretaria generale per la fisascat cisl per la uiltrasporti uil
Roma sud pomezia castelli Stefano Diociaiuti Stefano Ladogana/Maurizio Pellegrini
Francesca Gentili

Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento