Notizie in Controluce

Seminario “I giovani si Esprimono”

 Ultime Notizie

Seminario “I giovani si Esprimono”

26 Febbraio
17:01 2014

aula magna dell’istituto “Cesare Battisti” che, grazie alla disponibilità del preside Eugenio Dibennardo, ha ospitato l’associazione Velletri 2030 per la proposta del seminario “I giovani si esprimono”, coordinato da Amalia Diana e frutto di alcuni mesi di impegno e lavoro e della partecipazione attiva di alcuni volenterosi giovani, e proprio le nuove generazioni, oltre al lato organizzativo, sono stati protagonisti dei lavori tramite la forte adesione al questionario somministrato nelle scuole veliterne e studiato per comprendere problematiche e aspettative dei ragazzi. Edoardo Baietti si è occupato degli interventi artistici, con alcuni promettenti talenti, per realizzare un climax di significato, partito da una visione pessimistica della realtà per raggiungere un’auspicabile visione del nostro avvenire. Il presidente Sandro Bologna ha aperto le danze spiegando la natura del progetto “2030”, ringraziando la signora Diana ed elogiandone la fiducia nell’operato delle nuove generazioni, coadiuvata nei lavori dal forte impegno di Jacopo Giammatteo. e Martina Tesei la responsabilità di estrapolare i dati dal questionario, la cui compilazione ha coinvolto, a campione, gli studenti dell’ultimo biennio degli Istituti Superiori di Velletri, spiegando con rigore e attenzione tutte quelle difficoltà che i ragazzi attraversano in questo momento storico, in primis la situazione lavorativa, ma anche la formazione e il rapporto con il territorio, avendo infatti gli intervistati risposto in maggioranza che, pur essendo Velletri una città vivibile, preferirebbero volentieri trasferirsi in altri luoghi nel prossimo futuro. Giunti a questo punto, la relazione del dott. Fausto Poleselli, esperto psico-sociale, che in un lungo e atteso intervento ha spiegato con la passione dello studioso le problematiche dei giovani nella nostra città e nell’Italia intera. In un seminario dedicato ai giovani, la partecipazione degli artisti quasi tutti diciannovenni è senz’altro da registrare: Lucrezia Del Monte e Simone Bussoletti hanno raggelato la sala con la sentita e drammatica interpretazione di due angoscianti poesie sul “mal de vivre”, ma gli animi sono stati immediatamente rincuorati dalle meravigliose cantanti Sabrina Malavasi e Ylenia Gozzi, insieme al chitarrista Michele Di Filippo – giovanissimo ma con un curriculum impressionante-. Tra le realtà protagoniste, il Centro per l’Impiego, rappresentato dalla dottoressa Angela Catino, e anche L’Amministrazione comunale, con il saluto e il discorso della dottoressa Treggiari, Assessore alle Politiche Culturali, del consigliere Caprio, e del consigliere Pennacchi. Anche la comicità non è stata assente durante il convegno, con la rappresentazione di un folle colloquio di lavoro con protagonisti i brillanti Leonardo Angelucci e Lucrezia Del Monte, coadiuvati dal fonico Fabrizio Malavasi. Altra nota che ha aggiunto valore all’iniziativa, la testimonianza sul “progetto Poliporo”, creato per aiutare a realizzare nuove idee e iniziative, ad opera di Marta D’Emilio, che è stata seguita dagli interventi dei referenti della Regione Lazio: il dottor Pierluigi Regoli e la dottoressa Maddalena Vianello, delegati dall’Assessore dottoressa Lidia Ravera, che hanno riportato tutte le opportunità per le nuove generazioni promosse dalla Regione Lazio. Un seminario particolare, quello del 20 febbraio, con un articolato programma finalizzato al trovare proposte e soluzioni per la nostra attuale condizione e per mostrare una diversa visone della gioventù, troppo spesso relegata in quella Babilonia mentale del pregiudizio che la configura come nullafacente e improduttiva. I lavori si concludono con un omaggio alla cultura, strada da percorrere per un futuro sostenibile, concretizzato con la distribuzione di libri di narrativa e, di biglietti per cinema e teatro: omaggi offerti da alcuni sponsor .

Condividi

Articoli Simili