Notizie in Controluce

Serata prenatalizia al Photo Club

 Ultime Notizie

Serata prenatalizia al Photo Club

gennaio 26
23:00 2015

Ha aperto il sipario Cinzia Vasellani con il primo movimento, tratto da Le bel indifferent di Jean Cocteau: una giovane donna schiava di un amore ossessivo per il suo uomo si trova intrappolata in un limbo di rabbia e dolore, che la porta a fare di tutto pur di avere l’attenzione dell’amato.
Ma il senso di vuoto e di abbandono provocato dalla negazione del sentimento non colpisce solo le personalità più fragili: lo dimostrano, nel secondo e terzo movimento, Daniela Alessandrini nel ruolo di Clitennestra, tratto da Clitennestra o del crimine di Marguerite Yourcenar, e Veronica Proietti, con un’interpretazione tratta da Eneide di Virgilio, con riferimento alla maledizione e morte di Didone. Per la moglie di Agamennone, l’unico strumento di vendetta per i tradimenti subiti è l’omicidio del marito; per la regina di Cartagine, il suicidio si pone come unica alternativa alla disperazione causata dalla partenza di Enea.
Si chiudeva così la parte drammatica della rappresentazione, tesa a mostrare che l’amore, sentimento etereo e impalpabile, spinta vitale che dà carica al cuore e all’anima, se non è corrisposto spesso è causa di annientamento. Né corrisposto, a quanto pare, era il sentimento che ha animato l’ironico quarto movimento, Una telefonata di Dorothy Parker, in cui la protagonista (interpretata da Carlotta Durante) affronta le sue pene amorose in attesa di una telefonata che non arriverà mai, con una richiesta a Dio perché intervenga e la aiuti a risolvere, in qualche modo, la situazione in cui si trova.
È andato in scena infine il quinto movimento, L’indovinello di Mario Alessandro Paolelli, la parte comica, in cui due pedine del monopoli, Martina Mammetti e Matteo Tacconelli, rassegnate a una vita di lavoro e riposo, cercano di evadere dalla routine di tutti i giorni confrontandosi con una serie di indovinelli; ma le profonde diversità caratteriali dei due personaggi porteranno incomprensioni ed equivoci esilaranti.
Si è chiusa con un aperitivo la piacevole serata, organizzata da Armando Guidoni e dal gruppo di Controluce per la serie dei ‘Venerdì culturali’, che ha visto intervenire un pubblico attento e numeroso. L’incontro fa parte di una serie di appuntamenti, che permettono di ‘mettersi in gioco’, donare, divertirsi e divertire creando un’opportunità di conoscere realtà importanti, quale quella del teatro amatoriale.

Articoli Simili