Notizie in Controluce

Serie A2, F&D Waterpolis che riparte. Il presidente Perillo: “Possiamo dire la nostra”

 Ultime Notizie

Serie A2, F&D Waterpolis che riparte. Il presidente Perillo: “Possiamo dire la nostra”

Serie A2, F&D Waterpolis che riparte. Il presidente Perillo: “Possiamo dire la nostra”
21 Gennaio
17:39 2020

Domenica 26 gennaio alle ore 15.00 all’Evolution Fit Village di Lariano comincia il campionato di Serie A2 femminile. La compagine veliterna e larianese dell’F&D Waterpolis affronterà i Castelli Romani, matricola in questo girone, dopo la cocente delusione della retrocessione dalla A1 lo scorso anno. Molte cose sono cambiate, sia a livello tecnico-tattico che societario, e il presidente Francesco Perillo ripercorre la strada fatta in vista dell’inizio del torneo che vede la squadra di mister Di Zazzo tra le favorite per il ritorno in massima serie.

Presidente Perillo, dopo i duri allenamenti e la conferenza stampa, adesso la parola passa al campionato. Come vedi la tua squadra ai nastri di partenza di questa stagione? Che clima senti intorno al gruppo?

Il clima è buono, tranquillo, vedo la squadra che si impegna e lavora duramente per raggiungere un buono stato di forma. Sicuramente potremo dire la nostra, poi vedremo dove arriveremo.

Anche in conferenza l’F&D Waterpolis non si è nascosta e l’obiettivo sarà quello di ritrovare subito la massima serie perduta lo scorso anno per una serie di circostanze sportive e non che non hanno aiutato il cammino del team nonostante le buone prestazione. A tal proposito, ti sei fatto un’idea del girone e delle avversarie? Con chi sarà la corsa alla promozione, considerando sempre le incognite del caso?

Sinceramente non conosco bene le altre squadre del girone visto che lo scorso anno eravamo in A1 e abbiamo perso un po’ di confidenza con la Serie A2. Sulla carta sembrerebbe che nel nostro raggruppamento le squadre che potranno dire la loro siano Torre del Grifo Catania, con un viaggio molto duro per andare in trasferta da loro, Acquachiara, Tolentino e Flegreo, di cui si parla bene e che pare abbiano velleità di promozione. Lasciamo aperta la porta alla sorpresa che potrebbe sempre esserci, come ad esempio il Cosenza. Noi puntiamo al podio e i play off saranno un’incognita perché conosciamo ancor meno il livello del girone Nord. Ad oggi è impossibile ogni tipo di pronostico.

Alla guida della prima squadra quest’anno c’è mister Daniele Di Zazzo, una scelta tecnica importante per dare continuità al lavoro che svolgerà in collaborazione con mister Danilo Di Zazzo?

Senza dubbio la scelta di Daniele Di Zazzo è stata voluta e naturale, vista anche la salute di Danilo Di Zazzo, che fortunatamente sta collaborando in pianta stabile tornando operativo e collaborando in maniera seria e assidua. Per Daniele è la prima chance con una squadra così importante e mi auguro possa far bene da subito.

C’è anche un nuovo acquisto che avete avuto modo di vedere all’opera in queste settimane, Carrasco. Come si è integrata la classe ’97 nel gruppo e quali aspettative riponete, come società, su di lei?

La ragazza straniera è un’incognita, l’abbiamo presa studiando diversi video dei recenti mondiali e sapevamo fosse la migliore nel roster cubano, pur non essendo Cuba una nazionale di prima fascia nella pallanuoto femminile. La ragazza è dotata e fisicamente pronta, la abbiamo vista giocare in questi giorni e ci potrà dare un apporto maggiore in termini di realizzazioni visto che è un’attaccante. Ci auguriamo che possa crescere insieme a noi durante questa stagione rivelandosi una pedina vincente. Abbiamo preferito puntare su un nome non di grido ma su una giovane che potesse inserirsi con umiltà e mettersi a disposizione nostra, come noi possiamo metterci a sua disposizione. Il campo ci dirà se abbiamo avuto ragione.

Esordio con un derby con i Castelli Romani nella piscina di casa dell’Evolution Fit Village: stimolo in più o insidia maggiore?

La prima partita è sempre la prima partita e nasconde per forza insidie. I Castelli sono una squadra giovane appena promossa dalla B, ma non significa che verranno da noi per fare la vittima. È un derby e ce ne saranno altri, forse questo è il meno sentito vista la loro assenza dal palcoscenico da qualche anno. Hanno ripreso da poco le attività e questa fame di derby potrebbe essere favorevole per loro. Per noi sarà il battesimo e ci auguriamo che si possa vincere come da pronostico.

Che messaggio vuoi mandare alla squadra, quest’anno composta anche da molte giovani oltre che da più esperte giocatrici di livello, in vista della gara di domenica?

Voglio fare un grandissimo in bocca al lupo a tutte le nostre ragazze, dire loro di crederci sempre come siamo noi a credere al progetto che vede in acqua tante giovani. Mentre lo scorso anno le nostre giovani, molto valide, hanno trovato meno spazio per via di tante motivazioni dovute alla A1 quest’anno avendo ripreso una categoria inferiore abbiamo scelto di dare loro spazio. Se lo meritano e potranno riportarci nella massima serie perché le loro doti sono indiscusse e di conseguenza siamo convinti che la scelta possa essere vincente anche per il futuro.

Rocco Della Corte

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento