Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Show di Barcellona e Milan nella prima giornata di gara

Settembre 02
19:54 2015

355 Juventus v Lodigiani 2Battesimo del campo per il Memorial Cristina Varani. L’evento ardeatino, organizzato dal Racing Club e che ha visto il difensore dell’Empoli, Federico Barba, gradito ospite della presentazione, ha vissuto oggi la prima giornata di gare.

In quella d’esordio i campioni del Barcellona hanno dato subito spettacolo battendo 8-1 proprio gli azzurri toscani. A seguire vittorie per Milan, Juventus, Inter, Perugia e Psv Eindhoven, mentre Latina-Lupa Roma e Racing Club-Sudtirol sono terminate in parità.
Domani è in programma la seconda giornata, con Psv Eindhoven-Tor di Quinto ad aprire il programma.
Tutte le informazioni relative alla manifestazione sono consultabili sul sito www.memorialcistinavarani.com, che accompagnerà gli utenti durante le giornate di gara, privilegiando l’aggiornamento in tempo reale dei match (parallelamente alla pagina Facebook e ai profili Twitter e Instagram dedicati all’evento) e proponendo le cronache e le sintesi video di tutte le partite. E’ inoltre attivo il canale YouTube dedicato alla rassegna, sul quali sono già presenti i riflessi filmati della prima giornata.

Il quadro dopo la prima giornata

Risultati 1^ Giornata – 1 settembre: Barcellona-Empoli 8-1 (gir. B); Virtus Lanciano-Milan 1-7 (B); Juventus-Lodigiani 1-0 (A); Inter-Atletico 2000 6-3 (D); Latina-Lupa Roma 2-2 (A); Sudtirol-Racing Club 1-1 (C); Perugia-Sampdoria 1-0 (C); Roma-Psv Eindhoven 0-1 (D)

Classifica Girone A: Juventus 3; Latina, Lupa Roma 1; Porto, Lodigiani 0
Classifica Girone B: Barcellona, Milan 3; Nuova Tor Tre Teste, Virtus Lanciano, Empoli 0
Classifica Girone C: Perugia 3; Racing Club, Sudtirol 1; Galatasaray, Sampdoria 0
Classifica Girone D: Inter, Psv Eindhoven 3, Tor di Quinto, Roma, Atletico 2000 0

Classifica marcatori
6 Reti: Moreno Taboada (FC Barcelona)
2 Reti: Poggiani (ASD Atletico 2000), Nappi (FC Internazionale), Luscietti (AC Milan)
1 Rete: Corrado (ASD Atletico 2000), Martínez Moreno (FC Barcelona), Navarro Muñoz (FC Barcelona), Lipari (Empoli FC), Boffano (Juventus FC), Cester, D’Isidoro, Esposito, Sangalli (FC Internazionale), Calandrini, De Bellis (US Latina Calcio), Garau, Gennari (Lupa Roma FC), Capone, Colombo, Cretti, Dougboyou Nean, Frey (AC Milan), Finetti (AC Perugia), Maatsen (Psv Eindhoven), Manca (ASD Racing Club), Stoffie (FC Südtirol), Di Iullo (SS Virtus Lanciano)

FC BARCELONA-EMPOLI FC 8-1

FC BARCELONA (4-3-3): Tristan Jiménez (36′ Vila Rovira); Alegre Lozano (36′ Urbina López), Cartañá Nicolas (36′ González Ortega), Martínez Marsa, López Salguero (36′ Farres del Castillo); Domenech Costa (36′ Navarro Muñoz), Kourouma Kourouma, Rico Pico (C); Martínez Moreno (36′ Roca Vives), Moreno Taboada, Abaida El Achhab (36′ Fernández Castellano). A disp.: All.: Martínez Novell.

EMPOLI FC (4-4-1-1) : Nannelli; Pisano (31′ Pulina), Umalini (50′ De Vincenzo), Viti, Falleni; Vannucci (46′ Ciravegna), Marinai, Bachini (49′ Gjini), Caricchio; Lombardi (34′ Asllani); Lipari (50′ Morelli). A disp.: Lupi (GK). All.: Bombardieri.

ARBITRO: Sig. Luigi Veri di Aprilia.

MARCATORI: 3′ Martínez Moreno (FC Barcelona), 6′ Moreno Taboada (FC Barcelona), 17′ Lipari (Empoli FC), 21′ Moreno Taboada (FC Barcelona), 28′ Moreno Taboada (FC Barcelona), 32′ Moreno Taboada (FC Barcelona), 50′ Moreno Taboada (FC Barcelona), 52′ Moreno Taboada (FC Barcelona), 68′ Navarro Muñoz (FC Barcelona).

NOTE: recupero 0’pt, 0’st. Calci d’angolo: 1-0. Ammoniti: López Salguero (FC Barcelona), Marinai (Empoli FC).

Il Barcellona dà subito spettacolo. I campioni in carica della rassegna ardeatina, per la prima volta alla Pineta dei Liberti senza il timoniere Silva Puig (sostituito da Martinez Novell), hanno inflitto un pesante passivo ai coetanei dell’Empoli, già vincitori nel 2008. Gara in discesa per i blaugrana che, già al 3′, passano in vantaggio grazie alla rete di Martínez Moreno prima di raddoppiare, al 6′, con Moreno Taboada. Gli azzurri dell’Empoli, nonostante accorcino le distanze al 17′ con Lipari, vengono poi travolti dai blaugrana; protagonista assoluto dell’incontro il numero 9 catalano, Moreno Taboada, il quale, dopo aver siglato altre tre reti (21′, 28′ e 32′), firma la definitiva cinquina andando a segno al 50′ ed al 52′. Chiude definitivamente i conti in favore del Barcellona la rete nel finale, al 68′, del numero 8 blaugrana Navarro Muñoz.

VIRTUS LANCIANO-MILAN 1-7

SS VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Sorrentino (59′ Luciani A.); Marfisi L. (47′ Di Leve), Melchiorre (C), Cicolini, Rotolo; Scafetta, Giangiulio (31′ Gizzi), Trisi; Luciani R., Daka (36′ Di Iullo), Marfisi E. (47′ Malvone). A disp.: Di Camillo, Sigismondi. All.: Memmo.

AC MILAN (4-3-3) : Moleri (36′ Naccari); Falzoni (51′ Cattaneo), Grassi, Stanga (36′ Bosisio), Vimercati; Ausanio (36′ Dougboyou Nean), Cretti (C), Bassoli (51′ Magli); Luscietti, Colombo (36′ Giosuè), Capone (52′ Frey). A disp.: Villa (GK). All.: Lupi.

ARBITRO: Sig. Andrea Pasqualetto di Aprilia.

MARCATORI: 17′ Capone (AC Milan), 19′ Colombo (AC Milan), 38′ Di Iullo (SS Virtus Lanciano), 44′ Luscietti (AC Milan), 50′ Dougboyou Nean (AC Milan), 53′ Frey (AC Milan), 58′ Cretti (AC Milan), 63′ Luscietti (AC Milan)

NOTE: Ammoniti: Cattaneo.Angoli: 7-0.

Larga vittoria del Milan nella seconda gara del girone B. I rossoneri di Lupi hanno regolato 7-1 la Virtus Lanciano, sbloccando i conti al 17′ con la bella conclusione dal limite di Andrea Capone, fratello di quel Christian che nel 2012, con la maglia dell’Atalanta, si aggiudicò la scarpa d’oro della rassegna ardeatina. Passano due minuti e Colombo, con una precisa conclusione da distanza ravvicinata, raddoppia. In avvio di ripresa il neo-entrato Di Iullo, a porta sguarnita, accorcia le distanze per i frentani. I piccoli diavoli non si scompongono e al 9′ siglano il provvisorio 3-1 con Luscietti che, ricevuto da Giosuè, addomestica e incrocia col destro. Allo scoccare del quarto d’ora è Dougboyou Nean, con un destro secco dai 20 metri, a calare il poker. Passano due minuti è Daniel Nicholas Frey, figlio del portiere Sébastien, a siglare il tap-in sottomisura dopo un primo tentativo di Giosuè sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 23′ va a bersaglio anche capitan Cretti con un fendente da fuori area. A chiudere i conti, al 28′, Luscietti, che realizza la personale doppietta a coronamento di una bella percussione centrale.

JUVENTUS-LODIGIANI 1-0

JUVENTUS FC (4-3-3): Girelli; Boffano, Lamanna, Sganzerla, Verduci; Tongya, Continella (C), Sekulov (45′ Vercellone); Spitale (53′ Fontana M.), Diop (70+3′ Filippone), Sterrantino (62′ Dagasso). A disp.: Piretro (GK), Foschi, Fantino. All.: Spugna.

ASD LODIGIANI CALCIO (4-3-3) : Pomponi; Maschietti (49′ Fortini), Maura, Varano (C), Cacciacarro (62′ Maugeri); Mariani (36′ Carucci), Canciani, Capraro (56′ Proietti); Dichio, Andrenacci (36′ Condrò), Stampete (36′ Renzi). A disp.: Isidori (GK). All.: Rivetta.

ARBITRO: Sig. Devis Carpinelli di Aprilia.

MARCATORI: 67′ Boffano (Juventus FC).

NOTE: recupero 0’pt, 5’st. Calci d’angolo: 7-3. Al 48′ Diop (Juventus FC) ha fallito un calcio di rigore.

Vittoria di misura per i bianconeri di mister Spugna che, dopo aver sofferto per più di una frazione di gioco con i dilettanti della Lodigiani, raccolgono i primi 3 punti nel Gruppo A grazie alla rete, al 67′, di Boffano. La Lodigiani, dopo aver iniziato piuttosto bene rendendosi più volte pericolosa con il proprio numero 7 Dichio, è calata, minuto dopo minuto, sotto i colpi di una Juventus qualitativamente superiore che, oltre ad aver colpito una clamorosa traversa al 30′ con Sterrantino, ha anche sprecato un calcio di rigore, al 48′, con Diop. Da registrare, poco prima dell’errore dal dischetto del numero 9 bianconero, il palo colpito da Dichio su suggerimento di Renzi a testimonianza che la Lodigiani, prima di soccombere alla Vecchia Signora, ha dato filo da torcere alla Juventus.

INTER-ATLETICO 2000 6-3

FC INTERNAZIONALE (4-3-3): Anane; Moretti L. (36′ Papetti), Pirola, Morandini, Dimarco; Cester (36′ Prandini), Brentan (49′ Sangalli [C]), Squizzato (C); Nappi (49′ D’Isidoro), Goffi (36′ Esposito), Barazzetta (57′ Tordini). A disp.: Stanković (GK). All.: Mandelli.

ASD ATLETICO 2000 (4-3-3) : Rosiello; Mariotti M., Piacentini (53′ Errichiello), Zaggiotti (50′ Moretti A.), Corrado (C); Gabrielli, Gagliassi, Fortini D. (36′ Poggiani); Marchitelli (36′ Vagnoni), Trincia (43′ Felea), Persia (49′ Benvenuto). A disp.: All.: Mariotti A.

ARBITRO: Sig. Federico Tessitore di Aprilia.

MARCATORI: 18′ Cester (FC Internazionale), 24′ Nappi (FC Internazionale), 35′ Corrado (ASD Atletico 2000), 38′ Poggiani (ASD Atletico 2000), 44′ Nappi (FC Internazionale), 60′ Poggiani (ASD Atletico 2000), 70′ Sangalli (FC Internazionale), 70+3′ D’Isidoro (FC Internazionale), 70+4′ Esposito (FC Internazionale).

NOTE: recupero 0’pt, 4’st. Calci d’angolo: 5-4. Ammoniti: Anane (FC Internazionale), Squizzato (FC Internazionale), Corrado (ASD Atletico 2000). Espulso al 55′ Squizzato (FC Internazionale) per doppio giallo.
Gara ricca di gol ed emozioni quella tra i nerazzurri e i combattivi dilettanti capitolini. Al 18′ Cester porta in vantaggio l’Inter sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il raddoppio si materializza al 24′, quando Nappi, dopo aver eluso l’intervento di un avversario, realizza in diagonale. A cavallo tra le due frazioni l’Atletico 2000 corona la rimonta con Corrado e Poggiani, a bersaglio di prepotenza dopo una serie di batti e ribatti. L’undici di Mandelli si riporta avanti con Nappi, ma l’espulsione di Squizzato rianima i biancorossi che girano immediatamente l’episodio a proprio favore con Poggiani. Nel finale prevale la maggior cifra tecnica e qualitativa dell’Inter, che chiude il set con le firme di Sangalli, D’Isidoro ed Esposito.

LATINA-LUPA ROMA 2-2
US LATINA CALCIO (4-4-1-1): Salvini; Franchini, Calandrini, Menichelli, Ruggeri; Romani (58′ Cucciardi), De Angelis, Frattarelli (55′ D’Amato), Di Razza (48′ Salaorno); De Bellis (C) (61′ Gasbarroni); Paduano (39′ Papa).

A disp.: Nanioti, D’Alessandro.

All.: Ciriello.
LUPA ROMA FC (4-2-3-1) : Micalizzi (45′ Massetti); Gennari, Argiolas (37′ Murano), Vaudo, Ponchielli (C); Bernesio (45′ Giacinti), Maresi (36′ Baeli); Luisi (36′ Scirocchi), Mossini (36′ Aurelj), Garau; Castello (45′ Malatesti).

All.: Biagi.

ARBITRO: Sig. Marco Manganiello di Aprilia.

MARCATORI: 19′ De Bellis (Us Latina Calcio), 49′ Calandrini (Us Latina Calcio), 62′ Gennari (Lupa Roma Fc), 68′ Garau (Lupa Roma Fc)

NOTE: Angoli: 5-4. Recupero: 2’pt, 3’st.
Il Latina sciupa la possibilità di agganciare (e superare, in virtù della miglior differenza reti) la Juventus in testa al girone A dopo una giornata. In vantaggio di due reti a dieci minuti dallo scadere, e in pieno controllo della sfida, i nerazzurri hanno fatto harakiri facendosi raggiungere da una caparbia Lupa Roma. Il risultato si sblocca al 19′ quando il capitano dei pontini, De Bellis, approfittava di una dormita collettiva per trafiggere da pochi passi Micalizzi. Al 14′ della ripresa il raddoppio ad opera di Calandrini, a segno perfino da metà campo con una perfetta parabola da palla inattiva. Dopo aver sciupato l’occasione per chiudere in anticipo il match, i ragazzi di Ciriello si facevano riacciuffare nel finale. A riaccendere le speranze capitoline era la sassata di Gennari, mentre al 33′ era Garau, dopo aver eluso col controllo l’uscita disperata di Salvini, a depositare in fondo al sacco la sfera del definitivo 2-2.

SÜDTIROL-RACING CLUB 1-1

FC SÜDTIROL (4-1-4-1): Casaril (36′ Buccini); Gjevori, Salvaterra (36′ Torcaso), Gambato (36′ Brunialti), Untertrifaller (36′ Buzi); Catino (36′ Calabrese [C]); Stoffie, Gabrieli (36′ Tschöll), Wieser, Badolato (C) (36′ Pitigoi); Davi. All.: Leotta.

ASD RACING CLUB (4-3-3) : Peluso; Basulto, Russo, De Lorenzo, D’Agostini; Facchinelli (52′ Marino), Menegat (C), Balicchi (49′ Scarpiniti); Abbruzzetti (30′ Martino), Manca (56′ Cavariani), Alfaro. A disp.: Clazzer (GK), Anselmi, Oliviero. All.: Sabatino.

ARBITRO: Sig. Antonio Buhagiar di Aprilia.

MARCATORI: 15′ Manca (ASD Racing Club), 33′ Stoffie (FC Südtirol).

NOTE: recupero 0’pt, 2’st. Calci d’angolo: 2-5. Ammoniti: Manca (ASD Racing Club).

Si conclude con un pari la partita d’esordio dei padroni di casa dell’ASD Racing Club, che pareggia per 1-1 contro il Südtirol al termine di una partita ricca di emozioni. I gialloneroverdi, dopo essere passati in vantaggio al 15′ con Manca, subiscono, a fine primo tempo, la rete di Soffie. Nella ripresa, oltre alla consueta girandola di cambi, entrambe le squadre sfiorano più volte la rete del 2-1 con il Racing Club che, nel finale, ci va vicinissima con il numero 7 Alfaro, il quale, dal vertice sinistro dell’area piccola avversaria, calcia in diagonale non trovando lo specchio della porta del Südtirol per questione di centimetri.

PERUGIA-SAMPDORIA 1-0

AC PERUGIA (4-3-2-1): Cerbini; Sorbelli, Pomerani, Ricci (C), Rago; Veneri (45′ Bacchi), Fuscagni (63′ Tozzuolo), Vinciarelli; Finetti, Pelliccia (53′ Paoletti); Zuppel (71′ Fiorucci). A disp.: Salvietti, Checcaglini, Fattorini. All.: Falaschi.

UC SAMPDORIA (4-3-3) : Ferrando; Zucca, Cannone, Doda, De Filippis; Volpe (59′ Bei), Trimboli (C), Tacchini (46′ Gualandri); Gaggero, Marrale (51′ Morando), D’Amoia (51′ Cuneo). A disp.: Inversetti, Bei, Pani. All.: Vito.

ARBITRO: Sig. Andrea Giordani di Aprilia.

MARCATORI: 50′ Finetti (Ac Perugia Calcio)

NOTE: Espulso al 65′ Trimboli (Uc Sampdoria) per proteste. Ammoniti: Zucca. Angoli: 0-3. Recupero: 4’st.

Una magia di Finetti proietta il Perugia in vetta alla classifica del girone C. E’ il numero 10 umbro a risolvere, al quarto d’ora della ripresa, una gara dai contenuti tecnici e agonistici accesi. L’occasione per indirizzarla dalla parte biancorossa capita a metà ripresa, quando Finetti calamita uno spiovente, va via con fisico e tecnica ai difensori blucerchiati e inventa un diagonale che non lascia scampo a Ferrando. A precedere la sua zampata era stato il palo, con un’azione fotocopia, di Vinciarelli. Legno anche per i doriani nel finale. A centrare la traversa, con un lob velenoso, Gaggero. Da segnalare anche la prima espulsione del torneo, ricevuta dal capitano della Samp, Trimboli, reo di essersi lasciato sfuggire qualche parolina di troppo.

ROMA-PSV EINDHOVEN 0-1

AS ROMA (4-3-3): Trovato; Muteba, Morichelli (70′ Tomassini), Trippi, Colafiori (C); Gaeta, Silvestri (62′ Bove), Cesaroni (57′ Buttaro); Travaglini, Palocci (53′ Carnevali), Cancellieri (62′ Zalewski). A disp.: Rossi (GK), Astrologo. All.: Mattei.

PSV EINDHOVEN (4-3-3) : Verhoeven; Cox, Lonwijk, Matuta La Nkenda Nosa, van der Burgt; Tielemans (C), de Schutter, Maatsen; Nassoh (36′ Clabbers), Antonisse (62′ Verschut), Braaf. A disp.: Bora Deyonge, Munsters J., Munsters N., Strijbosch. All.: Hofland.

ARBITRO: Sig. Gianmarco Serafini di Aprilia.

MARCATORI: 49′ Maatsen (PSV Eindhoven).

NOTE: recupero 0’pt, 3’st. Calci d’angolo: 2-2. Ammoniti: Lonwijk (PSV Eindhoven), Cancellieri (AS Roma). Espulso al 55′ Lonwijk (PSV Eindhoven) per doppio giallo.

Sconfitta all’esordio per i giallorossi di Antonello Mattei che, malgrado una prestazione decisamente positiva, perdono per 1-0 contro gli olandesi del PSV Eindhoven. La Roma, dopo essersi resa pericolosa con l’ex Lazio Palocci, colpisce due legni nel giro di pochi minuti: prima, all’8′, la traversa di Cancellieri e poi, al 12′, il palo di Travaglini. La prima frazione di gioco è un monologo dei giallorossi che, al 23′, sfiorano nuovamente il gol con un colpo di testa ravvicinato di Trippi su perfetto cross dalla sinistra di Colafiori. Il primo squillo targato PSV arriva al 32′ quando Braaf, approfittando di un suggerimento dalla destra di Antonisse, si libera di un avversario e, di sinistro, impegna Trovato alla parata decisiva con i piedi facendo così terminare il primo tempo a reti bianche. Il secondo tempo inizia con il canovaccio tattico del primo con la Roma che, al 40′, coglie l’ennesimo legno con Travaglini. La gara si sblocca al 49′ con la realizzazione dagli undici metri di Maatsen dopo che l’arbitro aveva assegnato un penalty per un fallo su Antonisse. Nel finale di gara, nonostante una Roma arrembante e l’espulsione per doppio giallo di Lonwijk tra le fila olandese, il risultato non cambia.

Il programma completo della manifestazione
Programma 2^ Giornata – 2 settembre: Psv Eindhoven-Tor di Quinto (gir. D, ore 9.30); Perugia-Sudtirol (C, 10); Galatasaray-Sampdoria (C, 11.30); Lodigiani-Lupa Roma (A, 16); Nuova Tor Tre Teste-Barcellona (B, 16.30); Porto-Juventus (A, 18); Atletico 2000-Roma (D, 19); Empoli-Milan (B, 20).
Programma 3^ Giornata – 3 settembre: Latina-Porto (gir A., ore 9.30); Nuova Tor Tre Teste-Virtus Lanciano (B, 10); Galatasaray-Sudtirol (C, 11.30); Racing Club-Perugia (C, 16); Lupa Roma-Juventus (A, 16.30); Tor di Quinto-Roma (D, 18); Inter-Psv Eindhoven (D, 19); Barcellona-Milan (B, 20)
Programma 4^ giornata – 4 settembre: Virtus Lanciano-Empoli (gir.B, ore 9.30); Lodigiani-Porto (A, 10); Sudtirol-Sampdoria (C, 11.30); Juventus-Latina (A, 16); Atletico 2000-Tor di Quinto (D, 16.30); Milan-Nuova Tor Tre Teste (B, 18); Racing Club-Galatasaray (C, 19); Inter-Roma (D, 20)
Programma 5^ giornata – 5 settembre: Barcellona-Virtus Lanciano (gir.B, ore 9.30); Galatasaray-Perugia (C, 10); Psv Eindhoven-Atletico 2000 (D, 11.30); Inter-Tor di Quinto (D, 16); Latina-Lodigiani (A, 16.30); Nuova Tor Tre Teste-Empoli (B, 18); Lupa Roma-Porto (A, 19); Sampdoria-Racing Club (C, 20)
Semifinali – 6 settembre: 1^ Gir. A – 1^ Gir. B (9.30); 1^ Gir. C – 1^ Gir. D (11.00)

Finali – 6 settembre: 3° – 4° posto (18); 1° – 2° posto (20)

Ufficio Stampa 1° Memorial Cristina Varani

Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Maggio: 2021
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”