Notizie in Controluce

Si ritorna al Prg del 2008

 Ultime Notizie

Si ritorna al Prg del 2008

agosto 02
08:56 2010

Il CdS sospende la sentenza del Tar del 21 aprile scorso relativa all’istanza di due ricorrenti con la quale aveva annullato la Variante generale del Piano Regolatore. Si torna al Prg approvato nel 2008, aspettando la definitiva decisione del Cds sul merito della questione. Essa si riferisce al ricorso di due società per il mancato rispetto di un accordo per la realizzazione di un albergo, sottoscritto il 13 maggio 1998 tra esse e l’amministrazione di allora.
L’amministrazione del Sindaco Luciano Gori presenta subito il ricorso al Cds chiedendo la sospensiva rilevando che “uno strumento fondamentale per la crescita di un paese come è il Piano Regolatore Generale è riconducibile alla categoria degli “atti plurimi” che riguardano una pluralità di soggetti. Le prescrizioni di un Prg o di una variante vanno considerate scindibili nel caso di un ricorso che può avere vizi relativi solo ad alcune previsioni e prescrizioni. L’annullamento dello strumento urbanistico da parte del giudice amministrativo non può che essere parziale poiché l’interesse fatto valere resta circoscritto a parti specifiche del territorio comunale. Non c’era nessuna censura contro altre previsioni della variante generale né è stato prospettato alcun vizio di procedura che possa coinvolgere la variante stessa nella sua interezza”. Il Cds rileva la fondatezza del ricorso, sospende l’esecutività delle sentenza del Tar nella parte in cui annulla gli atti relativi alla Variante generale di Prg che pertanto rimangono pienamente efficaci. Sul merito del ricorso dei ricorrenti si riserva di decidere in seguito.
“Avevamo ragione noi – commenta il Sindaco Luciano Gori – quando abbiamo sostenuto in Consiglio Comunale che non si poteva parlare di annullamento della variante generale”.

Articoli Simili