Notizie in Controluce

Simonetti, poesia dipinta.

 Ultime Notizie

Simonetti, poesia dipinta.

Maggio 16
07:10 2009

La mia critica artistica lascia il tempo che trova. Molto confido nella mia complessiva sensibilità a “sentire” verso questa o quella opera o manifestazione d’arte. In Simonetti (Matelica 1914 – Milano 1975, residente anche a Monte e qui luogo d’ispirazione) leggo visioni oniriche delicatamente sfumate, e non solo sul piano fisico, con l’olio su tela. Colori semplici, ben registrati. Prevalenza del blu nelle sue sfumature. Semplice e delicato il paesaggio fluviale immortalato nella tela più piccola, forse, del suo repertorio, molto prodotto tra i ’60 e i ‘70. Il critico Nino Olivo scrive di “poesia dipinta”, e per quanto riguarda l’anonimato dei soggetti (soggetti “in carne”; solo in un dipinto abbozza il volto): «L’anonimato che persiste nelle forme, nella realtà consumistica che viviamo, calza perfettamente nell’attualità scottante di ricerca di vita più sociale e più umana. Anonimato nel volto, quindi. Ma la spiritualità di sentimenti e socialità, che è propria dei bambini, è sviscerata dagli atteggiamenti dei piccoli protagonisti.». All’artista do’ complessivamente un 8.

Condividi

Articoli Simili