Notizie in Controluce

 Ultime Notizie
  • I PROBLEMI DEL LATTE IN ITALIA E LA FORZA DEL SETTORE OVICAPRINO I PROBLEMI DEL LATTE IN ITALIA E LA FORZA DEL SETTORE OVICAPRINO AL CENTRO DEL DIBATTITO PROPOSTO NELLE FIERE ZOOTECNICHE INTERNAZIONALI DI CREMONA A CremonaFiere soluzioni e proposte per due...
  • L’ESPERANTO NEL PALLONE Parole in Esperanto sul pallone dei mondiali in Qatar E’ forse per farsi perdonare l’organizzazione di un mondiale che sarebbe stato a lungo contestato che la FIFA ha deciso che...
  • Strade a Ciampino, completato il rifacimento di via Icaro Completato il rifacimento di via Icaro, nel tratto completo tra via Bleriot e via Fratelli Wright. L’intervento ha visto il ripristino del manto stradale al termine dell’intervento per la realizzazione...
  • Pomezia: buoni spesa per le famiglie Comune di Pomezia: buoni spesa per le famiglie, contributo economico straordinario una tantum Dionisi: un Natale all’insegna del sostegno concreto ai più svantaggiati   Pomezia, 2 dicembre 2022 – Pubblicato...
  • Antartide: Beyond Epica, inizia la campagna di perforazione profonda della calotta glaciale     Dall’analisi della carota di ghiaccio dati su evoluzione delle temperature, composizione dell’atmosfera e ciclo del carbonio fino a 1,5 milioni di anni fa Con l’avvicinarsi dell’estate australe riprende...
  • Convegno Nazionale COMPAG 2022 Agricoltura.  La strategia verde europea: un futuro grigio per il settore del commercio? Dal green deal alle carenze di materie prime a livello mondiale, con cali di produzione fino al...

Sto camminando lungo un sentiero antico

Sto camminando lungo un sentiero antico
Maggio 24
17:31 2022

Sabato all’auditorium della basilica SS. Apostoli in Roma piena di persone accumunate dalla passione dei cammini, sono iniziate le giornate del 21 e 22 maggio dedicate alla memoria di Alberto Alberti.
Alberto, scomparso a fine anno 2021, era molto conosciuto e apprezzato da tutti coloro che amano conoscere e difendere la natura, incontrare la storia e vivere la vita attraverso il cammino. Ogni cammino, inizia all’interno di ognuno di noi e si compone del guardare e dell’ascoltare, diversi dal vedere e del sentire. Una mattinata iniziata con le note di suoni medievali, riproposti dal gruppo dei MUSICI e aperta ufficialmente da GIANCARLO FORTE , presidente del Gruppo dei Dodici. A seguire si sono succedute le testimonianze di rappresentanti istituzionali e amici che, oltre a ricordare Alberti, hanno evidenziato l’importanza del grande progetto dei cammini, inseriti nel turismo lento, ritornati alla scoperta del territorio e delle sue tradizioni, della sua storia. FRANCESCO RUTELLI e VALENTINA CORRADO (assessore turismo regione Lazio) sono intervenuti a distanza.
In presenza SILVIA COSTA (commissario straordinario del governo per recupero e valorizzazione ex Carcere Borboni o Isola S. Stefano-Ventotene) ha presentato l’idea progettuale di ampliare I percorsi della via Francigena. Il presidente dell’associazione Europea delle vie Francigene MASSIMO TEDESCHI ha evidenziato il legame di pace fra gli oltre 200 comuni attraversati dai pellegrini in millenni di storia. Un asse che va da Canterbury fino a S. Maria di Leuca, passando per Roma.
MARISA ALBERTI ha posto in risalto i sogni di ALBERTO, persona amata da tutti ma spesso inizialmente considerato un visionario e idealista. Quei sogni sono oggi in gran parte realtà, sono nel futuro dei giovani perché patrimonio della cultura europea. Diverse le fasce tricolori indossate in rappresentanza dei comuni presenti.
Il ritorno dei suoni medievali hanno salutato i presenti, lasciando nell’animo di tutti il ricordo di Alberto rivolto al futuro ricco di conoscenza e di pace tra i popoli che si incontrano nei cammini.
L’ultima giornata dedicata ad Alberto Alberti, si è aperta con il raduno di oltre 70 pellegrini del Gruppo dei Dodici a Priverno davanti alla bella scalinata del Duomo, una commossa Anna Maria Bilancia, sindaca di Priverno, li ha accolti ricordando la grande stima e ammirazione che aveva per il fondatore del Gruppo dei Dodici.
Dopo una abbondante colazione all’aperto offerta dalla Pro Loco di Priverno, i camminatori sono partiti percorrendo le strade del borgo antico fino al sentiero lungo l’ Amaseno, per arrivare fino a quell’Abbazia tanto amata da Alberto, di fronte la quale, alla presenza del Parroco dell’ Abbazia di Fossanova, della sindaca di Priverno , della Regione Lazio rappresentata da Silvio Marino e del Gruppo dei Dodici che con Gerardo Venezia suo vicepresidente ha aperto celebrando la figura di Alberto Alberti , è stata scoperta una targa in sua memoria. La giornata è terminata con musiche medioevali suonate all’interno del Chiostro da i Musici Viatores e per tutti un ricordo di Alberto offerto dai suoi famigliari, un delicato cartoncino che teneva un sacchetto con tre ciambelle, di cui Alberto era ghiotto, con scritto una sua frase “ Sto camminando lungo un sentiero antico, già percorso dai miei padri. Vado a piedi con loro e forse per questo li sento più vicini. Le mie paure ed i timori sono gli stessi che provavano loro andando talvolta lontano come me, fino a Roma”

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”