Notizie in Controluce

Tag "Castelli Prenestini"

Un fungo che uccide il Cinipide e salva le castagne

Come ormai è tradizione millenaria, in ottobre, mese delle castagne, ed in tutta la zona dei Catelli Prenestini – in particolare nei monti Lepini – è il periodo della raccolta di questo gustoso frutto della terra. Nello stesso periodo, in questi monti, si svolgono le tanto attese sagre mirate alla valorizzazione di questo stupendo frutto. Negli ultimi anni, però, la castagna è stata duramente attaccata dal parassita Cinipide Galligeno che proviene dall’Oriente (Vespa cinese). Si tratta di un piccolo insetto nero che aggredisce le piante fino a renderle infruttifere.

Leggi tutto l'articolo

Dai Castelli ai Mulini, un’esperienza importante

Il Cross country dei Cinquemulini definito “il cross più bello del mondo” dalla grande atleta norvegese Grete Waitz (che l’ha vinto per ben 6 volte), ha certamente un fascino particolare per la sua originalità derivante dal percorso che si snoda tra campi e mulini della cittadina lombarda di S. Vittore sull’Olona, omonimo fiume che fa ancora ruotare le pale degli storici mulini. L’aver deciso di partecipare, con gli altri amici-atleti Luigi Zannarelli e Carlo Ferri, alla gara di questo speciale cross, manifestazione aperta solo da tre anni al mondo Amatori e Master, è stata sicuramente una scelta singolare per la quantità dei chilometri percorsi in automobile (oltre 1300) in rapporto a quelli fatti in gara (6 km).

Leggi tutto l'articolo

Celebrata la ‘Virgo Fidelis’

Una cerimonia più intimistica e raccolta ma non per questo meno importante, sentita e solenne. La celebrazione della ricorrenza della “Virgo Fidelis”, patrona dell’Arma dei Carabinieri, si è svolta anche quest’anno come consuetudine presso l’Istituto Casa Maria Immacolata Suore della Carità di Palestrina, lo scorso 11 novembre.

Leggi tutto l'articolo

Celebrata la ‘Virgo Fidelis’

Una cerimonia più intimistica e raccolta ma non per questo meno importante, sentita e solenne. La celebrazione della ricorrenza della “Virgo Fidelis”, patrona dell’Arma dei Carabinieri, si è svolta anche quest’anno come consuetudine presso l’Istituto Casa Maria Immacolata Suore della Carità di Palestrina, lo scorso 11 novembre.

Leggi tutto l'articolo

Denuncia di degrado

Salve, sono Luca Bellincioni dell’ass. cult. onlus Oreas e scrivo, purtroppo, per segnalare alcune situazioni di degrado che investono il nostro territorio. Come spesso accade, il degrado interessa siti (o intere zone) di pregio assoluto, che in quanto tali dovrebbero essere strettamente tutelati dalle autorità comunali e che invece vengono lasciate nel più completo abbandono.

Leggi tutto l'articolo

“Vie di fuga”

Le ultime invettive contro l’uso “zingaro” delle motociclette, sono certamente pronunciate dalle famiglie residenti e dai di turisti di Guadagnolo e Capranica Prenestina, uno dei più economici e accessibili rifugi dalla calura estiva romana e non solo. L’uso incosciente della propria moto, anche nelle fasce orarie di riposo, caratterizza da troppo tempo la vita, specialmente festiva, lungo molti itinerari delle zone turistiche.

Leggi tutto l'articolo

“No Ecomafia Tour”

Colpire le illegalità ambientali, indurire le sanzioni, introdurre i reati ambientali nel codice penale e promuovere una nuova cultura della legalità, portando tra la gente i numeri, i contenuti, le storie delle Ecomafie sempre più radicate nella nostra Regione, che con 6 reati al giorno, 2.086 in totale, occupa il quinto posto nel rapporto “Ecomafie 2009” di Legambiente. Questo il senso del “No Ecomafia Tour”, un viaggio itinerante attraverso tutte le province del Lazio, con il coinvolgimento delle scuole, che è partito il pomeriggio del 18 Giugno 2009 dal luogo simbolo di Colleferro, situato in quella Valle del Sacco protagonista negli ultimi anni di molti degli episodi di inquinamento riguardanti la nostra Regione.

Leggi tutto l'articolo

Inquinamento per elettrosmog nella valle del Sacco

A Segni superati i limiti anche per l’elettrosmog. Appello alla Regione per uno studio epidemiologico sulle morti sospette.

Le drammatiche notizie sui livelli di inquinamento industriale rilevati nella Valle del Sacco, emersi dalle indagini epidemiologiche che coinvolgono i comuni di Colleferro, Segni e Gavignano, non offrono tuttavia un’analisi esauriente della situazione in quei territori.

Un quadro sanitario completo ed aggiornato, infatti, non può prescindere dalla valutazione di un altro elemento destabilizzante: l’Elettrosmog, spesso sottovalutato dalle istituzioni, ma fonte di altissimi rischi per la salute.

Leggi tutto l'articolo

Legambiente su Sacco: dati inquietanti

“Tra la gente, soprattutto tra i giovani, c’è grande preoccupazione e non può che essere così, i dati resi noti sulla salute della popolazione nella Valle del Sacco sono inquietanti -ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente Legambiente Lazio, che ha assistito al Consiglio comunale aperto di Colleferro -. Sono due i fronti aperti, uno sulla bonifica, l’altro sulla riduzione dell’impatto industriale nell’area.

Leggi tutto l'articolo

Lettera aperta all'assessore Filiberto Zaratti

Egregio Assessore

il cosiddetto Piano Straordinario Fognario e depurativo dei Castelli Romani rappresenta un serio e grave aggravamento del sistema di gestione delle acque nel recinto interno del vulcano Albano che, come sa, rappresenta il serbatoio di ricarica del Lago Albano e che, unitamente ai tre pozzi scavati recentemente può dare il colpo di grazia al sisema di ricarica delle falde acquifere che lo alimentano.

Leggi tutto l'articolo

Sacco e Liri, Iannarilli scrive al Ministro

13 gennaio 2009

Alla luce dei risultati dello studio “Salute della popolazione nell’area della Valle del Sacco” condotto dal Dipartimento di Epidemiologia della Asl RmE e presentato dal dottor Carlo Peducci durante la seduta della commissione regionale Sanità, l’onorevole Antonello Iannarilli presenterà un’interpellanza urgente al ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo e al ministro alla salute Maurizio Sacconi per sollecitare un intervento immediato del Governo centrale a favore dell’area anche mediante la predisposizione di apparecchiature in grado di monitorare costantemente lo stato dell’aria e dei suoli.

Leggi tutto l'articolo

L'inceneritore a fine anno….chi ce lo manda? Ce lo manda Marrazzo!!!

Da tempo si stanno rincorrendo voci sulla realizzazione di un inceneritore nella zona di Roncigliano, Comune di Albano Laziale, per fronteggiare una fantomatica emergenza rifiuti, agitando lo spettro della crisi campana.
Così le pressioni di Ama, Acea, gruppo Cerroni nonché di Cgil e Cisl hanno fatto sì che il 30 Dicembre, dopo un summit segreto tenuto due giorni prima in Campidoglio tra Veltroni, Pecoraro Scanio, Bersani e Marrazzo appunto, ci fosse la tanto sperata firma per il decreto di realizzazione del quarto impianto.

Leggi tutto l'articolo

Cisterna-Valmontone: La Spinosa intervista il Sindaco di Cori Dott. Tommaso Conti

– Cosa ne pensa dell’ordine del giorno votato dal Consiglio Comunale di Velletri in merito alla Bretella autostradale Cisterna- Valmontone ?
– La delibera del Consiglio Comunale di Velletri, con cui si manifesta l’intenzione di chiedere lo spostamento del tracciato della famigerata bretella Cisterna-Valmontone verso il territorio del Comune di Cori e la realizzazione di uno svincolo all’altezza dell’incrocio Cori-Artena-Lariano, incontra l’ostacolo del diverso parere manifestato in tal senso da una delibera del Consiglio Comunale di Cori. L’Ente lepino ha infatti deliberato la richiesta dello spostamento del tracciato il più lontano possibile (quindi verso ovest e verso il territorio di Velletri) dall’emergenza ambientale rappresentata dal Lago di Giulianello ed ha mostrato contrario avviso rispetto alla realizzazione di uno svincolo in prossimità di quell’area.

Leggi tutto l'articolo

Wi-Fi: Zingaretti vuole abbattere il divario digitale, ma non difende la salute!

Roma, 14 settembre ’08
Da giorni i muri di Roma sono tappezzati di manifesti in cui la Provincia informa con enfasi di aver impegnato ingenti risorse per dotare il territorio amministrato di una rete di infrastrutture wireless, idonea a garantire l’accesso gratuito ed a tutti ai servizi internet.

Leggi tutto l'articolo

Rocca Massima – Premio Goccia d’Oro – Ha vinto la poesia

Una bella storia che si potrebbe far risalire al 1993, l’anno della scomparsa di mons. Giuseppe Centra, nato a Rocca Massima nel 1914. Un sacerdote di tempra eccezionale che resta attaccato ai suoi monti e alla sua gente nonostante il folgorante percorso ecclesiale lo porti a rivestire incarichi di somma importanza fino al vicariato. Cinque anni dopo, nel 1998, nasce l’associazione culturale “Mons. Giuseppe Centra” con l’obiettivo primario di riprendere e proseguire il discorso interrotto del sacerdote sfegatato, come da molti veniva definito don Giuseppe, che portava nella testa e nel cuore il sogno di dare un impulso vitale al territorio nativo e alle sue risorse.

Leggi tutto l'articolo

Colleferro – Polfer: stretta sui clandestini

Nel quadro dei servizi di prevenzione e repressione dei fenomeni legati al terrorismo nonché di contrasto ai reati in ambito ferroviario, gli agenti del Posto di Polizia Ferroviaria diretto dall’Ispettore Capuano hanno espletato un ulteriore servizio di prevenzione e repressione nell’ambito degli scali ferroviari ricadenti sulla tratta ferroviaria di competenza.

Leggi tutto l'articolo

Colleferro – Tavolozze nel Borgo

Nella cittadina di Colleferro il 14 e 15 ottobre mostra estemporanea di pittura denominata’ Tavolozze nel borgo’, presso il quartiere

Leggi tutto l'articolo

Rocca Massima – I difensori della Rocca e la ‘Goccia d’oro’

Sorgeva sul Monte Massimo una torre che faceva parte di una rete di difesa a guardia del territorio Pontino. Nel 1202 ne prendono possesso gli Annibaldi con l’autorizzazione papale a costruirvi rocca e castello, divenendo così punto di avvistamento e di controllo delle principali vie di comunicazione – quali la via Appia e la via Latina – per la difesa dei beni della chiesa. Così nasce Rocca Massima, feudo di Giulianello. Una lunga storia affidata alla memoria della pietra. Poi un giorno dalla Facoltà di Architettura Valle Giulia della prima Università di Roma arriva Fabiola Selvaggio che imposta la sua tesi di laurea sullo studio della Chiesa di san Michele Arcangelo, cuore dell’antico borgo. E grazie all’associazione culturale Mons. G. Centra di Rocca Massima, che cura tra le altre attività la collana I sentieri della memoria, la tesi viene pubblicata venendo a costituire il primo vero tracciato di una fra le più importanti Rocche del monti Lepini.

Leggi tutto l'articolo