Notizie in Controluce

Tag "cronache"

Le biblioteche si fanno sentire – gli scrittori e la città

La presentazione del Quaderno Basc, un’antologia che raccoglie il lavoro di dieci scrittori tuscolani, si è tenuta il 28 ottobre u.s., presso la Sala degli Specchi del Comune di Frascati, nell’ambito della rassegna culturale Le biblioteche si fanno sentire – Gli scrittori e la città, alla quale hanno aderito: Riccardo Agrusti, Yuri Bizzoni, Angelo Chieti, Lucio De Felici, Rosanna Massi, Marco Orlandi, Eliana Rossi, Angelo Tobia, Basilio Ventura e Daniela Zannetti. L’Assessore alle Politiche Culturali Gianpaolo Senzacqua nel prendere la parola, ha sottolineato «il piacere di salutare la nascita di questa nuova esperienza, lo spirito effervescente che anima questi scrittori che si riuniscono in un cenacolo, per leggere alcuni brani della loro produzione letteraria. Frascati con i suoi 20mila abitanti possiede tre biblioteche: il BASC, biblioteca e archivio storico comunale in cui gli adulti possono fruire di una struttura multimediale, la biblioteca “Casa di Pia” per bambini, luogo d’incontro per le scolaresche, e la biblioteca con sede nel quartiere di Cocciano, nella quale vorrei decentrare alcune attività, tra le quali una mostra fotografica durante il periodo natalizio.

Leggi tutto l'articolo

La nuova Malagrotta

La Procura di Roma ha richiesto un provvedimento di sequestro per l’area denominata Testa di Cane per inadempienze nell’autorizzazione agli scavi e alla realizzazione dell’invaso. L’area in questione è vicinissima al centro abitato, sorge tra il quartiere della Massimina e la discarica di Malagrotta, misura circa tre ettari e ha una capacità di contenimento di cinque milioni di metri cubi di rifiuti. Una vecchia ordinanza del 2005 autorizzava un’operazione di ripristino ambientale e prevedeva che i lavori nella zona avvenissero su un solo lotto e che sulla base di quel lotto sperimentale si procedesse o meno con l’applicazione dell’ordinanza. I comitati della zona, tra cui il comitato Malagrotta, hanno presentato un esposto ai carabinieri del Noe perché convinti che i lavori della Giovi Srl, società del gruppo Cerroni impegnata negli scavi e nei lavori al sito, fossero in realtà preparatori alla realizzazione di un invaso; una nuova discarica in sostituzione di quella stracolma di Malagrotta, la cui chiusura è prevista entro il 31 dicembre sempre se non verrà concessa, come si teme, un’altra proroga.

Leggi tutto l'articolo

Albergo diffuso

L’albergo diffuso costituisce un nuovo modello di ospitalità, ‘un po’ casa e un po’ albergo’, per chi non ama i soggiorni negli hotel tradizionali ed è interessato a soggiornare in un contesto urbano di pregio, senza rinunciare ai comfort dei servizi alberghieri tradizionali. Esso è concepito per offrire agli ospiti l’esperienza di vita in un centro storico alloggiando in appartamenti o stanze dislocate in punti diversi del borgo, ma che non distino oltre 200 m. dallo stabile dove si trovano la reception, l’area ristorante e gli ambienti comuni. Questa formula turistica è adatta a valorizzare borghi e paesi di interesse artistico o storico, che in tal modo possono valorizzare il patrimonio edilizio esistente e permettere un incremento della capacità turistico-ricettiva senza intaccare l’integrità del territorio con nuove costruzioni impattanti sull’assetto urbano. Perseguendo l’intento di inserirsi in quella tendenza generale di evoluzione del mercato turistico che vede una sempre maggiore domanda da parte di turisti nazionali e internazionali, intenzionati a conoscere i luoghi nella loro autenticità, nell’antico borgo di Nemi, dalla collaborazione tra la Locanda Lo Specchio di Diana, il Comune di Nemi e l’incubatore d’impresa BIC Lazio sta nascendo l’Albergo Diffuso Lo Specchio di Diana.

Leggi tutto l'articolo

Caffè letterario

L’Autunno musicale e letterario genzanese ed il progetto LIBRazioni si accompagnano al graduale disvelamento del pregevole Palazzo Sforza Cesarini. Dopo le sale nobili, il ninfeo ed il terrazzo, il 24 novembre è stato aperto al godimento del pubblico il ‘caffè letterario’, una dependance laterale, restaurata nel rispetto degli archi e mattoni antichi, che si apre da una parte su di una minuscola piazzetta contornata di case, e dall’altra sul respiro del lago di Nemi, con lo stesso paese a chiusura. L’evento inaugurale si è sposato con la sostanziosa sobrietà e bellezza del luogo. Michele Tortorici, studioso di letteratura e poeta profondo e raffinato ad un tempo, ha mosso il pubblico – la sala era colma – ad emozioni forti e, passi la contraddizione, ragionate. Egli, con l’accompagnamento misurato del flauto di Annalisa Spadolini, anche calda voce recitante in alcuni tratti, ha offerto una selezione di sue opere edite – da La mente irretita e da Versi inutili e altre inutilità – ed inedite, tra le quali una personale traduzione dalla Teogonia di Esiodo.

Leggi tutto l'articolo

Premio del Senato e nuovo libro per Marco Onofrio

Letterato finissimo, critico letterario dalle intuizioni fulminanti, editore, poeta e scultore della parola, Marco Onofrio, classe 1971, è uno dei talenti artistici più limpidi e originali dei Castelli Romani, dove – benché originario di Roma – vive e opera da oltre vent’anni (attualmente risiede a Marino). L’occasione per parlarne è duplice: il recente conseguimento della medaglia del Senato (I classificato al Premio CAPIT “Terzo millennio”) per la sua monumentale opera su Dino Campana, e la pubblicazione del suo sedicesimo libro, il volume di poemetti “Disfunzioni”, in uscita proprio questi giorni per i tipi di Edizioni della Sera. Onofrio è, come si suol dire, un autore “a tutto tondo”: scrive poesia, narrativa, teatro, saggistica, critica letteraria. Tra le sue opere ricordiamo la tragicommedia grottesca “La dominante”, il poemetto di civile indignazione “Emporium” (rappresentato con successo in alcuni teatri romani e precorritore del movimento mondiale degli indignados), i saggi critici “Ungaretti e Roma” e “Nello specchio del racconto” (la prima monografia sull’opera narrativa di Antonio Debenedetti, maestro del racconto breve). “Disfunzioni”, l’ultimo nato, è il suo ottavo libro di poesia, dopo le sillogi “Squarci d’eliso”, “Autologia”, “D’istruzioni”, “Antebe”, “È giorno”, il poemetto civile “Emporium” e i poemetti filosofici “La presenza di Giano”.

Leggi tutto l'articolo

150° Unità d’Italia: sud terra di conquista?

Pino Aprile, autore del noto libro Terroni, e dell’ultimo Giù al sud – Perchè i terroni salveranno l’Italia, entrambi Piemme, è stato protagonista di un’appassionata arringa pro sud “L’altra faccia dell’unificazione d’Italia” ospitata nella Sala degli Specchi di Palazzo Marconi ad opera dell’associazione culturale “Alternativamente” e della Biblioteca Comunale. I 150 anni dell’Unità del Paese sono stati l’occasione per raccontare come «La storia ufficiale, quella dei vincenti, ha riscritto l’Italia e come il sud che conosciamo oggi, e come ce lo raccontano, svantaggiato, emigrante, più ignorante e delinquenziale di un tempo, sia il frutto di un’avanzata (armata a tratti) di chi ha voluto scalzare tutte le eccellenze più evidenti del meridione ed appendere le medaglie che erano di questo ad altre regioni. È sotto gli occhi di tutti il ritardo portato da metà della penisola, aggravato per decenni da enormi problemi di infrastrutture (mancanza di linee ferroviarie adeguate, di aeroporti se si escludono le linee costiere, di autostrade, si pensi alla Salerno-Reggio Calabria).

Leggi tutto l'articolo

Maurizio Soldini: bioetica e poesia

Decimo anniversario per il “Brindisi con l’Autore”, classico incontro organizzato dall’Associazione Culturale “La Vigna dei Poeti” in ricordo ed omaggio del fondatore, il poeta Renzo Nanni. Accostamento in apparenza ardito, questa volta, tra una disciplina filosofico-scientifica e la poesia. Maurizio Soldini, medico, filosofo e poeta, docente e studioso di Bioetica, ha accettato l’invito a trattare il tema “Bioetica e Poesia”, appunto nella doppia veste di scienziato e poeta. Lunedì 28 novembre, nella sala conferenze della Biblioteca Comunale, sono rimasti solo posti in piedi, e si è verificato un raro piccolo miracolo: nonostante il tema e la discussione fossero impegnativi, la partecipazione è stata serrata e soddisfatta, senza gli abituali sgattaiolamenti corredati dalle scuse più improbabili. Molto merito, naturalmente, va alla personalità del prof. Soldini che espone le argomentazioni con la chiarezza e la struttura logica e comunicativa figlie evidenti di cultura vasta, sedimentata e aperta al confronto e ai fermenti della società.

Leggi tutto l'articolo

Un sogno di città

Intima e partecipata l’inaugurazione della mostra dell’artista e scrittore Gabriele Novelli, avviata, alla presenza del Sindaco Boccia e dell’assessore Sciamplicotti, venerdì 4 novembre in una sala della biblioteca cittadina. Le opere dell’artista da anni naturalizzato rocchegiano, hanno abbracciato un tema caro a tutti coloro che amano il centro storico della nostra città; visioni oniriche e attenuate di alcuni dei vicoli più belli di Rocca di Papa sono stati fissate per sempre in un momento di grande ‘transito’: quello dell’artista che nell’immortalarli li ha fatti propri, facendo rivivere nei colori fantastiche visioni del passato. Perché del passato, se tuttavia gli scorci sono sempre attuali, pur nella sfumata rielaborazione di Novelli? Perché in alcuni di essi il pittore ha voluto rendere visibile attraverso eteree figure femminili acromatiche, la ‘memoria’ del tempo trascorso, personificata ed immortalata come imprevista presenza, tra vicoletti dallo scorcio caratteristico con loggette e vasi di fiori, scalette, archetti, portoncini.

Leggi tutto l'articolo

Una Corona d’alloro

In data 6 novembre 2011, alle ore 11:00, l’Associazione Nazionale Carabinieri, Sezione di Monte Porzio Catone, ha apposto una Corona d’alloro

Leggi tutto l'articolo

Come un sogno

Nell’arrivare alla stazione delle Ferrovie dello Stato di Colle Mattia e vedere a mano destra uno spazio insolito adibito a parcheggio macchine, si resta a dir poco sorpresi. Correvano gli anni novanta quando, dopo vari lustri di suppliche su giornali quotidiani, il sottoscritto, e prima ancora il comitato di quartiere, si illudevano di aver raggiunto lo scopo, dopo aver avvicinato personalità della FFSS e Provincia di Roma, di realizzare il sognato parcheggio a ridosso del nodo di scambio, al fine di raggiungere Roma con il treno in breve tempo. Tutto fu vanificato con il cambio dei vertici al sopraggiungere delle elezioni provinciali. È sensazione irreale osservare la torre piezometrica liberata dalle sterpaglie, divenute sempre più rigogliose negli anni, nonché la scuola materna riemergere, splendere e respirare unitamente al suo contenuto che sono i nostri fanciulli. Gran parte del merito va riconosciuto al comitato di quartiere, capeggiato dal Signor Enzo Meta, per la costanza avuta nel tempo.

Leggi tutto l'articolo

Nuove aule per la scuola media

Una nuova ala della scuola media, costituita da sette nuove aule, è stata inaugurata alla presenza del sindaco Andrea Giordani, del vicesindaco Alfredo Galli e di altri rappresentanti di giunta e consiglio comunale. La fine dei lavori, terminati nel tempo record di meno di un anno, è stata salutata con una cerimonia sobria ma significativa, arricchita dal messaggio di ringraziamento letto dagli alunni che hanno poi intonato l’Inno di Mameli. Dopo le parole di gratitudine del dirigente scolastico dott. Di Pietro, è stato quindi tagliato il nastro. «Un grazie di cuore va alla ditta appaltatrice ed al direttore dei lavori Ing. Mantarro – ha affermato il sindaco Giordani – per la serietà dimostrata e per la celerità dei lavori. In pochi mesi abbiamo messo a disposizione dei nostri ragazzi sette nuove aule molto importanti per lo svolgimento delle normali attività scolastiche».

Leggi tutto l'articolo

Santa Cecilia 2011

Dopo un’intensa annata, costellata di importanti e variegati servizi effettuati in ogni parte d’Italia e ricca di grandi soddisfazioni, come è ormai piacevole consuetudine anche quest’anno il Corpo Folkloristico Musicale Compatrum ha voluto festeggiare Santa Cecilia con una serie di iniziative degne di essere menzionate.

Leggi tutto l'articolo

Giardinetti a pezzi

Da molto tempo ormai è impossibile trovare uno spazio dedicato ai bambini; di loro si è scordata l’amministrazione comunale che

Leggi tutto l'articolo

Mostra e mercato solidale

Dal 15 al 23 dicembre presso i locali della casa Sociale per Ferie Piamarta, in via Rufelli, 81, si terrà

Leggi tutto l'articolo

De Gasperi un grande uomo ai Castelli Romani

Serata tra amici quella dell’11 novembre presso l’Aula Consiliare di Rocca di Papa: l’architetto Giorgio Magistri, ha presentato il suo libro De Gasperi un grande uomo ai Castelli Romani, edito da Nello Spaccatrosi – Rivista storica Castelli Romani. Il libro, grazie ai numerosi riconoscimenti, ha avuto l’onore di essere inserito nella prestigiosa Enciclopedia degli Autori Italiani curata dall’ ALI Penna d’Autore. L’evento, il primo dei tanti che saranno proposti quest’anno dall’Associazione culturale “L’Osservatorio”, è stato introdotto dall’ infaticabile dott.ssa Antonia Dilonardo ed ha riscosso notevole interesse e partecipazione tra i presenti. Coordinata dalla briosa scrittrice castellana Maria Pia Santangeli, la serata si è dinamicamente svolta alla presenza del Sindaco Pasquale Boccia, commentata da significative letture di alcune pagine del libro, con la chiara voce di Paolo Vitale. Nel corso dell’ incontro il dott. Claudio Santangeli, archivista, ha inquadrato con efficace sintesi il periodo storico del grande uomo politico; i commenti della coordinatrice e dell’autore hanno permesso di offrire al pubblico un’ efficace sintesi di questa significativa opera, suscitando diretto coinvolgimento, curiosità e commozione.

Leggi tutto l'articolo

Rispettare le loro vite

Metà novembre e l’ennesimo disservizio ferroviario locale. Successiva la reazione, forte dei pendolari laziali lungo la nevralgica linea ferroviaria Fr2

Leggi tutto l'articolo

Impressioni di novembre

L’impressione generale è che, per fortuna, niente va perduto. La memoria delle cose buone resta salda ed è una medicina per i momenti difficili. “P.P.P. Un omaggio a Pasolini”, nello Spazio Espositivo del Festival Internazionale del Film di Roma. È salendo una scala che si entra nell’officina di immagini pensata da Dante Ferretti e Francesca Loschiavo: l’omaggio a Pasolini durante le giornate del Festival. Appena entrati nella sala, al buio, musiche classiche, tra le preferite dal poeta, e la sua voce che recita alcuni passi da Le ceneri di Gramsci investono il visitatore. Molti schermi in sequenza raccontano la vita di Pasolini attraverso il suo cinema, la sperimentazione visiva dalle suggestioni pittoriche, le foto di una vita sul set. In fondo al salone una gigantesca macchina Olivetti sembra continuare a sfornare scritti, quelli prodotti indugiano sospesi su di essa in una grande nuvola azzurrina che tutti i visitatori ‘leggono’ a testa in su. Grandi copie formato A3, i dattiloscritti originali corretti a mano, sceneggiature, poemi, cronache; la macchina stessa è poggiata su riproduzioni giganti di alcuni suoi libri fra cui Scritti corsari, L’odore dell’India

Leggi tutto l'articolo

L’ape sta bene, lo dice Fabio Stival ex apicoltore dei Castelli

“Se l’ape scomparisse all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita”, è la nota teoria attribuita a Einstein che cominciò a girare in rete come una cattiva profezia fin dall’ultimo decennio del secolo scorso, quando si registrò la diminuzione delle api per cause imprecisate ma certo collegate all’inquinamento ambientale, amplificata in seguito quando la morìa apparve drammatica, fino al caso che si registrò a Roma a maggio del 2009, quando uno sciame immenso di riversò a piazza di Spagna radunandosi sotto la fontana della Barcaccia, facendo scappare tutti. Ci vollero i vigili e la guida di un esperto apicoltore per approntare e portare a termine l’operazione “catturasciame” e il grave episodio scatenò la legittima preoccupazione non solo degli operatori del settore, ma di chiunque abbia a cuore l’equilibrio dell’ecosistema.

Leggi tutto l'articolo

In punta di spillo – dicembre 2011

Notturno magico. Una cinquantina d’anni fa, c’era uno spettacolo di suoni, acque e luci nel parco di Villa Torlonia a Frascati. Aveva per titolo: ‘Notturno magico’. Oggi invece certe luci notturne sono praticamente invisibili. Si pensi al palazzo comunale cui sono stati applicati dei lumi che fanno risaltare un edificio non certo artistico, mentre la via antistante, trafficatissima, è quasi al buio e resa pericolosa per questo. In compenso sul marciapiede sottostante ci sono dei curiosi faretti che illuminano dal sotto in su i passanti, faretti che già da tempo qualcuno ha battezzato ‘illuminamutanda’.
E intanto si sta per celebrare l’anniversario del buio completo sulla strada che raccorda il vialone di Torlonia (Via Annibal Caro) con la via Alberico II. Il pericolo è costante, tanto più che il muraglione di Villa Torlonia ha una balaustra che si interrompe improvvisamente col rischio che (anche di giorno) qualcuno, soprattutto bambini, possa cadere nel sottostante viale V. Veneto. Insomma, si vuole dar vita (si fa per dire) ad un nuovo spettacolo? In tal caso si tratterebbe del ‘Notturno tragico’.

Leggi tutto l'articolo

Grande Successo per l’Open Day Sportivo

Nel pomeriggio di Sabato 19 Novembre 2011 si è svolta presso il Palazzetto dello Sport la manifestazione “Open Day 2011/ 2012”, evento fortemente voluto dal Presidente della Polisportiva Grottaferrata, Andrea Nardone, per promuovere e valorizzare l’intera offerta sportiva che viene organizzata presso le strutture sportive comunali della cittadina criptense. Arti marziali, pattinaggio su rotelle, ballo, basket, pallavolo.
Sono state tante e suggestive le esibizioni che hanno animato il numeroso pubblico intervenuto sugli spalti del moderno Palazzetto intitolato a Saverio Coscia ed inaugurato appena un anno e mezzo fa.
Sono intervenuti ed hanno assistito alle performance sportive il Presidente della Polisportiva Andrea Nardone, il Sindaco di Grottaferrata Gabriele Mori e, in corso d’opera, ha fatto il suo ingresso il Presidente del CONI di Roma, Riccardo Viola, che si è complimentato con l’amministrazione comunale e con lo stesso presidente Nardone, che è fra l’altro fiduciario del CONI di Grottaferrata, per la bellezza dell’impianto sportivo e per l’organizzazione dell’evento.

Leggi tutto l'articolo