Notizie in Controluce

TEATRINO DI PALAZZO GRASSI – “La scomparsa di mia madre”

 Ultime Notizie
  • Piccoli Comuni del Lazio, nuove risorse dalla Regione Piccoli Comuni del Lazio, nuove risorse dalla Regione per la piccola Grande Italia e terza Festa dei Piccoli Comuni, con Legambiente, il 19 aprile 2020 Oggi, in un appuntamento al...
  • GIOCHI NEL LAZIO GIOCHI NEL LAZIO, VIA LIBERA AL COLLEGATO: VIETATE NUOVE SALE A MENO DI 500 METRI DAI LUOGHI SENSIBILI   ROMA – Il Consiglio regionale del Lazio, presieduto da Mauro Buschini...
  • Carnevale a Rocca Priora Carnevale a Rocca Priora  domenica 23 sfilata in centro e Martedì Grasso festa a Colle di Fuori   Domenica 23 febbraio tutti in maschera a Rocca Priora. Alle 14.30 partirà dallo...
  • A Rocca Priora nonni e nipoti giocano con il coding Sai che puoi “dialogare” con il computer assegnandogli compiti e comandi? Lo puoi fare attraverso il coding e domani 21 febbraio alle ore 16.30 la Biblioteca comunale di Rocca Priora...
  • Riserva Ripa Bianca: un piano di gestione necessario per miglioramento della gestione dell’area protetta E’ in fase di approvazione in Giunta Regionale la proposta di Piano di Gestione della Riserva Naturale Ripa Bianca di Jesi. Il Piano è stato inviato dalla Riserva alla Regione...
  • Le scuole di Albano diventano plastic free L’Amministrazione Comunale, attraverso l’Assessorato alla Pubblica Istruzione e l’Assessorato ai Rifiuti, si fa promotrice di un’iniziativa “green” che ben si inserisce nell’ottica di una “scuola plastic-free”. È iniziata, infatti, la...

TEATRINO DI PALAZZO GRASSI – “La scomparsa di mia madre”

21 Febbraio
12:20 2020

TEATRINO DI PALAZZO GRASSI
San Marco 3260, Venezia / Accanto a Palazzo Grassi

Mercoledì 26 febbraio 2020, ore 18.00
“La scomparsa di mia madre”
Proiezione del pluripremiato documentario di Beniamino Barrese, alla presenza dell’iconica Benedetta Barzini, protagonista del film e madre del regista.
Introducono la proiezione Maria Luisa Frisa e Gabriele Monti dell’Università Iuav di Venezia.

“La scomparsa di mia madre” (2019, 94’) è distribuito da Reading Bloom e Rodaggio Film.

Ingresso libero sino a esaurimento posti.

Mercoledì 26 febbraio, il Teatrino di Palazzo Grassi presenta “La scomparsa di mia madre” (2019, 94’). Il film documentario di Beniamino Barrese dedicato alla madre, la top model, attivista, docente e giornalista italiana, Benedetta Barzini, considerata una tra le protagoniste più significative della moda italiana e internazionale.
Benedetta Barzini sarà presente in sala insieme a Maria Luisa Frisa, direttrice del Corso di laurea in Design della moda e Arti multimediali all’Università Iuav di Venezia, e Gabriele Monti, ricercatore in Teorie e critica del fashion deisgn e docente presso Iuav di Venezia.

Benedetta Barzini è stata la prima modella italiana ad apparire tra le pagine patinate di Vogue America negli anni Sessanta. Nel corso della sua carriera, avviata nello splendore di una New York ruggente, è stata la musa di grandi artisti come Salvador Dalì e Andy Warhol, o fotografi come Irving Penn e, al suo rientro in Italia, di Ugo Mulas. Per tutti gli anni Settanta è stata impegnata nella lotta femminista rifiutando coerentemente qualunque uso stereotipato del corpo femminile nella moda. Attualmente, Benedetta Barzini lavora ancora come modella per grandi marchi, insegna e scrive di moda per diverse testate.

Non è tuttavia questo il soggetto del documentario girato da Beniamino Barrese, che rifiuta ogni intento celebrativo o testamentario. Al contrario, l’opera nasce dall’urgenza di sottrarre l’immagine della madre al consumo, nel momento in cui essa stessa ha deciso di sparire, mettendo fine all’attività sino ad allora svolta, ritirandosi in un luogo ancora da definire. Il progetto si traduce in un incontro-scontro, struggente e intenso, sul controllo e il significato delle immagini.

La telecamera di Barrese ha ricercato, quasi con un’attitudine chirurgica, di restituire l’icona alla sua normalità, ritraendola negli atteggiamenti meno glamour e più ordinari. Il tentativo di un figlio di trattenere l’essenza della madre, una donna di grande carattere, attraverso immagini intime che mettono in evidenza anche il complesso rapporto che Benedetta Barzini rivela avere con la telecamera. Ne emerge un grande divario tra vita pubblica e privata e la complessa profondità del rapporto con la figura materna.

Finalista agli European Film Awards e unico titolo italiano all’ultimo Sundance, “La scomparsa di mia madre” è distribuito da Reading Bloom e Rodaggio Film.

Il calendario completo della stagione culturale è disponibile sul sito di Palazzo Grassi, alla pagina “calendario”. www.palazzograssi.it

Benedetta Barzini sul set

 

Contatti per la Stampa
PCM Studio | Via Carlo Farini, 70 | 20159 Milan
Paola C. Manfredi | paola.manfredi@paolamanfredi.com

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento