Notizie in Controluce

Teatro Menotti – NAPULE E’…N’ATA STORIA

 Ultime Notizie

Teatro Menotti – NAPULE E’…N’ATA STORIA

Marzo 27
08:26 2019

Martedì 2 / Domenica 7 aprile

Teatro Menotti  (Via Ciro Menotti 11, Milano)

 

Schegge di Mediterraneo  e Festival d’Eccellenza al Femminile presentano

Mariangela D’Abbraccio

in

NAPULE E’…N’ATA STORIA

Canzoni di Pino Daniele. Parole e versi da Eduardo De Filippo

Musiche dal vivo Musica da Ripostiglio con Gianluca Casadei

Regia di Consuelo Barilari.

Mariangela D’Abbraccio, attrice, cantante e artista dal talento sempre duttile e mutevole, porta per la prima volta la sua Napoli a Milano, in uno spettacolo dedicato a due giganti del ‘900 napoletano: Eduardo De Filippo e Pino Daniele. Un omaggio pieno di gratitudine che nasce da un lungo e profondo lavoro di sperimentazione tra i mondi affini di teatro, musica e poesia.

 

In “Napule è… N’ata storia” – in scena al Teatro Menotti da martedì 2 a domenica 7 aprile – il pubblico potrà ascoltare le più belle canzoni di Pino Daniele – da Lazzari felici a Je so pazzo e Napul’è – con la splendida voce di Mariangela e l’energia scenica di una band che nel corso degli ultimi anni ha accompagnato a teatro attori come Favino, Haber, Papaleo, Salelmme o Gullotta, i Musica da Ripostiglio: Luca Pirozzi (chitarra e voce), Luca Giacomelli (chitarre elettriche), Raffaele Toninelli (contrabbasso), Emanuele Pellegrini (percussioni) e la straordinaria fisarmonica di Gianluca Casadei. Ma la performance non è un semplice tributo al musicista scomparso. È la risposta al bisogno prepotente di studiare, cantare, suonare e interpretare la sua musica cercandone la profondità e i significati per valorizzarli attraverso il Teatro. Con una tessitura drammaturgica emozionale, ogni canzone s’intreccia a una poesia, un monologo o un frammento del teatro di Eduardo, che Pino Daniele tanto amava e al quale spesso si era ispirato.

Il risultato – orchestrato dalla regia di Consuelo Barilari – è un emozionante atto d’amore in musica, che si sviluppa anche sul piano delle immagini, grazie a proiezioni e video scenografie che fanno riferimento al cinema e alle arti figurative del ‘900. Napoli è al centro di questo dialogo, trionfante, densa di contenuti, di luce, di ombre e contraddizioni. L’immaginario evocato dalle proiezioni porta il contributo artistico anche di città lontane, come Genova e altri porti di mare, città antiche, in cui cercare e recuperare colori e suoni condivisi. Ecco perché, per raccontare Pulcinella, la maschera partenopea per eccellenza, si è scelta proprio l’immagine di un grande artista genovese: Emanuele Luzzati. Frammenti dei suoi famosissimi cartoon realizzati con Giulio Giannini in omaggio a Napoli, ci mostrano un Pulcinella che danza al ritmo della musica di Pino Daniele.

 

Napule è… N’ata storia è uno spettacolo all’insegna della sinestesia e della contaminazione. L’intreccio di poetiche e linguaggi, secondo le parole della regista, “innesca un processo a catena inarrestabile di senso e nuovi profondi significati, in un’onda continua e senza limiti di energia, fino al punto in cui si vorrà spingere il desiderio di emozioni e conoscenza dello spettatore.”

 

Dal 2 al 7 aprile: mar-giov-ven ore 20.30 / mer-sab ore 19.30 / dom ore 16.30

 

Teatro Menotti – Milano Tel 02 36592544

www.teatromenotti.org

 

Schegge di Mediterraneo – Tel 010 6048277 scheggedimediterraneo@fastwebnet.it – www.eccellenzalfemminile.it

 

Ufficio stampa Marzia Spanu +39 335 694 7068 info@marziaspanu.com

Biografie

 

Mariangela D’Abbraccio, napoletana, debutta diretta da Eduardo De Filippo nella compagnia di Luca De Filippo. Diventa protagonista del nostro teatro lavorando fra gli altri insieme a Giorgio Albertazzi in Il Ritorno di Casanova di A. Schnitzler regia A. Del Campe e Svenimenti di A. Cechov regia A. Calenda. È in scena con Luca De Filippo in Napoli Milionaria di Eduardo diretta da F. Rosi – spettacolo evento 2004 – e con Arturo Brachetti, Valeria Moriconi in Filumena Marturano. Una lunga collaborazione la lega a Dacia Maraini, da Maria Stuarda e Nella città l’inferno con la regia di Francesco Tavassi, a Camille Claudel per il Festival dei Due Mondi, personaggi di donne forti e passionali. Lady Macbeth, Geltrude, la regina in Amleto. In cinema è diretta da Zeffirelli, Benigni, Veronesi, Del Monte, Vanzina, Greco.  Ma la D’Abbraccio è e rimane principalmente una delle lady del teatro di casa nostra, che fornisce splendide interpretazioni sul palcoscenico come gli indimenticabili Anna dei Miracoli e Sei personaggi in cerca d’ autore, con regia G. Patroni Griffi, per cui riceve il premio Flaiano come migliore interprete. Recita anche ne La Gatta sul tetto che scotta, La Rosa Tatuata e la già citata Maria Stuarda di Dacia Maraini assieme ad Elisabetta Pozzi. Nel 2012 riceve il Premio Persefone come migliore interprete per l’opera di teatro musicale Teresa la ladra di Dacia Maraini e Sergio Cammariere con la regia di Francesco Tavassi. Per la Sony music incide il cd Il Cuore di Totò con 3 brani inediti del grande attore, tratto dallo spettacolo Nel Cuore di Totò, portato in tournée in Italia e a Parigi. Dedica il concerto-spettacolo Amarafemmena alla canzone napoletana. Poi Anima latina, concerto-spettacolo dall’ Argentina al Cile al Portogallo a Napoli. Poi Napoletana, nuovo concerto-spettacolo per le Olimpiadi di Londra del 2012. Nel 2015 esce il suo terzo lavoro musicale, sulla musica napoletana, E chi mo canta appriesso a me pubblicato da Polosud. Porta in scena i diari segreti della Monroe in Marilyn Monroe Fragments regia Carmen Giordano. Al Festival dei due Mondi di Spoleto debutta con Dopo il silenzio di Franccesco Niccolini e Margherita Rubino tratto da Liberi Tutti di Pietro Grasso, con la regia di Alessio Pizzech. Torna in scena con Giorgio Albertazzi in Borges Piazzolla regia di Francesco Tavassi. Interpreta una memorabile Filumena Marturano assieme a Geppy Gleijeses diretta da Liliana Cavani che vede il suo debutto al Festival dei Due Mondi di Spoleto nella stagione 2016.

 

Musica da Ripostiglio è una realtà musicale nata dal sodalizio artistico di Luca Pirozzi (chitarra e voce) e Luca Giacomelli (chitarra), a cui si sono aggiunti Raffaele Toninelli (batteria). Suonano in tutta Italia e si esibiscono anche all’estero in Polonia, Germania, Inghilterra, Francia, Mali, Brasile e Svizzera. In radio hanno partecipato a Radio2 Social Club, con Luca Barbarossa, e SuperMax, con Max Giusti, entrambi su Radio2. In tv sono stati ospiti al programma Edicola Fiore con Fiorello in onda su Sky e TV8. Hanno all’attivo una serie di tournèe teatrali e innumerevoli collaborazioni con attori del calibro di Pierfrancesco Favino, Paolo Sassanelli, Rocco Papaleo, Mariangela D’Abbraccio, Isabella Ferrari, Alessandro Haber, Claudio Santamaria, Giuliana De Sio, Vincenzo Salemme, Leo Gullotta. In questo nuovo viaggio sono accompagnati da Gianluca Casadei, uno dei più importanti fisarmonicisti in Italia che vanta collaborazioni con Giorgio Albertazzi, Ascanio Celestini, Marco Paolini, Matteo Belli, Ruggiero Cappuccio, Christian Ceresoli.

 

Consuelo Barilari, regista e fondatrice di Schegge di Mediterraneo, è ideatrice del Festival dell’Eccellenza al Femminile, manifestazione che ha ricevuto nel corso degli anni numerosi riconoscimenti tra cui 4 Medaglie del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Diplomata alla scuola del Teatro Stabile di Genova, si occupa dal 2003 di creazione e regia di spettacoli teatrali da opere di nuova drammaturgia italiana, attente ai temi del Mediterraneo e del femminile. Ha curato la produzione e la regia per i seguenti progetti: I Templari Ultimo Atto con Paolo Graziosi e Sergio Romani, e l’omonimo film per

Rai2; Matilde di Canossa con Manuela Kustermann e Roberto Alinghieri; La terrazza proibita da Fatema Mernissi, con 22 attori di 10 nazionalità diverse tra c ui Andrea Nicolini, Davide Ferrari, Noureddine Fatty, Kassim Bayatjy; Le Crociate viste dagli Arabi con Elia Shilton, 15 interpreti e 2 coreografi per il progetto Europeo Schegge di Mediterraneo; Federico – Notte di presagi con Paolo Bonacelli; Io Federico con Massimo Venturiello; Albert Camus e Jean Grenier. La fortuna di trovare un maestro con Flavio Parenti e Roberto Alinghieri; La Duchessa di Amalfi di J. Webster con Mariangela D’Abbraccio e Toni Bertorelli; Camille Claudel di Dacia Maraini con Mariangela D’Abbraccio; Fool. I comici in Shakespeare di Masolino D’Amico realizzato con il Globe Theatre di Roma, diretto da Gigi Proietti; Incontro a Valladolid di Masolino D’Amico da Anthony Burgess con Adolfo Margiotta e Roberto Alinghieri; Caro Eduardo con Lina Sastri; Fedra Diritto all’Amore di Eva Cantarella con Galatea Ranzi.  Nel 2017 cura la regia per il Festival delle Ville Vesuviane di NAPULE E’… N’ATA STORIA.  Per il Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni, cura la regia del nuovo spettacolo secondo episodio di Matilde di Canossa con Alessandra Fallucchi ed Edoardo Siravo. Per il Festival dell’Eccellenza al Femminile debutta con un nuovo progetto di spettacolo itinerante Dante per Voce Femminile con Moni Ovadia e Pamela Villoresi.

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento