Notizie in Controluce

Treia, 26 e 27 settembre 2020 – Celebrazione dell’Equinozio Autunnale

 Ultime Notizie

Treia, 26 e 27 settembre 2020 – Celebrazione dell’Equinozio Autunnale

Treia, 26 e 27 settembre 2020 – Celebrazione dell’Equinozio Autunnale
Settembre 15
19:36 2020

Treia, 26 e 27 settembre 2020 – Celebrazione dell’Equinozio Autunnale (ed aspetti archetipali connessi)

Ante scriptum – Durante l’equinozio autunnale si manifestano delle congiunzioni archetipali e zodiacali particolarmente significative. Questo è il momento del passaggio dalla Vergine, per i cinesi il Gallo, alla Bilancia, che in Cina corrisponde al Cane, l’evento celebrato prende quindi forma con i migliori auspici… e non è un caso che questo momento corrisponda anche all’anniversario della nascita di Caterina Regazzi, nostra ospite ed anfitriona e mia diletta compagna. (P.D’A)

Nel libro dei Mutamenti, I Ching, vi sono due esagrammi collegati agli archetipi del Gallo e del Cane. Il primo, relativo al Gallo, è il Ristagno: “Sotto è Kun (la Terra) e sopra Kien (il Cielo)” All’interno vi è la forza scura, all’esterno quella chiara. All’interno vi è debolezza, all’esterno durezza. Gli ignobili sono all’interno ed i nobili all’esterno. La via degli ignobili è in ascesa la via dei nobili in declino. Ma i nobili non si lasciano scuotere nei loro principi. Quando non hanno possibilità di influire nella società rimangono lo stesso fedeli alla loro natura e si ritirano in segretezza.
“Così il nobile si ritira nel suo valore interiore. Per non corrompersi nelle difficoltà, egli non si lascia onorare con appannaggi”.
Il significato di non lasciarsi onorare con appannaggi è che il nobile rifiuta compensi materiali provenienti dal governo degli ignobili. Infatti quando nella vita pubblica regna diffidenza in seguito all’influsso esercitato dagli ignobili, ogni operare fecondo è impossibile, perché il fondamento è sbagliato. Perciò in simili casi il nobile non si lascia sedurre da lucrose offerte a prender parte alle attività pubbliche decise dagli ignobili, non dando così il suo assenso alle loro bassezze. Perciò il nobile nasconde i suoi pregi e si ritira in solitudine.
Questo aspetto del non lasciarsi corrompere dalle offerte degli ignobili che sono al governo, viene comunque corroborato, nell’attesa e nella osservazione degli eventi in arrivo, com’é tipico del sistema cinese, nella considerazione del mutamento incipiente e della idonea risposta alle nuove contingenze. Perciò al Ristagno segue la Contemplazione, collegato all’archetipo del Cane.
“Sopra Sun, il mite, il vento, sotto K’un, il ricettivo, la terra”
L’esagramma la Contemplazione ha un doppio significato: in parte dà, cioè offre una vista sublime, in parte toglie cioè contempla, vuole ottenere qualcosa con la contemplazione. Il segno raffigura un sovrano che contempla verso l’alto la legge del cielo e verso il basso i costumi del popolo. Con il suo buon governo egli è un sublime modello per le masse.
Il momento è il più sacro, quello del supremo raccoglimento interiore.
Così nella natura si osserva una sacra solennità nel ritmo con cui tutti gli eventi naturali procedono. La contemplazione del senso divino del divenire cosmico conferisce a coloro che sono chiamati a influire sugli uomini i mezzi per esercitare gli stessi effetti. Per farlo, è necessario un raccoglimento interiore, quale lo produce la contemplazione in uomini grandi e saldi nella consapevolezza.
Così essi scorgono le misteriose leggi divine della vita e le rendono operanti nella propria personalità grazie all’intensità del raccoglimento interiore, e la loro presenza emana un misterioso potere spirituale che agisce sugli uomini e li influenza senza che essi siano consapevoli del modo in cui ciò avviene.
Con in mente queste qualità celebriamo l’equinozio autunnale 2020.
Paolo D’Arpini

Programma della celebrazione equinoziale autunnale 2020
(a cura di Auser Treia)
Treia: 26 e 27 Settembre 2020

26 Settembre 2020 – Sala Comunale ex Ipsia di Via Cavour 29. Centro storico di Treia
Ore 17.30 – Saluto istituzionale
Presentazione del libro di Paolo D’Arpini “Compagni di Viaggio” (Om edizioni)
Lettrice: Caterina Regazzi
Accompagnamento di brani musicali spirituali a cura del solista anglo-indiano Upahar Anand con Mara e Tina del gruppo Scintille di Luce
Moderatrice: Simonetta Borgiani
Ore 19.30 – Comunicazioni in chiusura e arrivederci

“Compagni di viaggio” è una sorta di diario, una raccolta di aneddoti e di esperienze vissute assieme a personaggi particolari, diremmo “straordinari”, incontrati lungo il cammino spirituale. La via personale dell’autore è quella della spiritualità laica, quindi questi incontri con i “santi” sono narrati in modo molto informale senza alcuna enfasi o pretesa, cercando comunque di trasmetterne l’insegnamento o il messaggio ricevuto. In alcuni casi gli incontri non sono nemmeno avvenuti su un piano fisico ma su un piano elettivo. Il testo contiene resoconti di prima mano di alcuni momenti significativi vissuti assieme a diversi maestri, una narrazione di dialoghi e confidenze, le stesse che si raccontano tra amici nei momenti d’intimità, durante il ritorno alla nostra vera casa.

27 Settembre 2020 – Treia. Centro Storico
Ore 10.00 – Appuntamento nella sede Auser in Via Lanzi 20 al centro storico e passeggiata ecologica in adesione a “Puliamo il Mondo” di Legambiente. Perlustreremo alcuni luoghi verdi alla ricerca di rifiuti abbandonati ma anche di erbe commestibili.
ore 17.30 – All’aperto c/o TAM. Località Moje di Treia
Presentazione del libro “Il pane e le rose” di Michele Meomartino, a cura dell’autore, con accompagnamento musicale di Andrea Biondi e Chiara Teloni
Dialogo con la giornalista e scrittrice Marinella Correggia sull’ecologia casalinga e sul fare le cose da sè
Ore 18.30 – Lettura di brani poetici in sintonia a cura di vari autori treiesi del TAM

“Il Pane e le rose” non è solo un libro di cucina ma anche un nostalgico viaggio in cui Michele Meomartino ricorda alcune tappe ed incontri che hanno fortemente influenzato le sue scelte in fatto di alimentazione. La sua passione per la cucina unita ad una naturale predisposizione, lo rende oggi uno dei maggiori esperti del campo. Il libro si compone di due parti: la prima ripercorre i suoi ricordi d’infanzia, la scelta vegetariana, incontri con persone del mondo della gastronomia; la seconda offre un ricettario, ampiamente illustrato dalle fotografie scattate dall’autore.

Prenotazione consigliabile: Tel. 0733/216293 – auser.treia@gmail.com
Info logistiche su come raggiungere TAM a Moje di Treia: 348.7255715

La partecipazione all’evento, ad esaurimento dei posti disponibili, è libera e gratuita, nel rispetto delle correnti norme sanitarie anti-covid.

Fonte: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2020/09/treia-26-e-27-settembre-2020.html

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento