Notizie in Controluce

Trentennale ‘animato’ per la C.M.

 Ultime Notizie

Trentennale ‘animato’ per la C.M.

01 Ottobre
02:00 2006

Intervenuti alla serata, accolti dall’ospite Presidente De Righi, il sindaco di Monte Compatri Monti, l’ambasciatore vietnamita già ospite della Città di Frascati e il nuovo direttore degli scavi del Tuscolo chiamato a prendere la carica del rimpianto Duprè. La realizzazione di, almeno, uno spettacolo l’anno persegue ‘l’obiettivo – dalle parole del Presidente De Righi – di tenere viva l’attenzione sul progetto di istituzione del Parco Archeologico del Tuscolo. Dopo un lungo processo di riscoperta e valorizzazione dell’area avviato nel 1992, siamo convinti che solo la trasformazione in Parco Archeologico e Culturale potrà offrire a questo sito così prestigioso (I sec. a.C. n.d.r.) una giusta garanzia di tutela e di sviluppo turistico-scientifico negli anni a venire’. La serata, ben orchestrata, anche se in assenza di Albertazzi, dal Direttore organizzativo Salvatore Aricò e suggestiva, grazie allo scenario del teatro romano, alla atmosfera ancora estiva, (caldo, canto di grilli, niente vento), faceva ben prevedere anche per la sera successiva, fulcro dei festeggiamenti con il concerto per pianoforte del Maestro Carlo Negroni e della Orchestra di Ambrogio Sparagna, e la consegna della Cittadinanza Comunitaria ai sindaci del comprensorio e agli ex Presidenti della Comunità Montana, ma ahimè, la pioggia ha deciso diversamente per tutti, non permettendo lo spettacolo all’aperto. Così la festa del 14 è stata spostata dal Teatro di Tuscolo alle Scuderie Aldobrandini di Frascati – ‘Ma forse è stato il destino a metterci lo zampino’ – ha commentato il Direttore generale Rodolfo Salvatori, ricordando che in fondo la Comunità Montana fu istituita formalmente proprio nell’aula consiliare di Frascati trent’anni fa. Onorificenze, con tanto di pergamena e distintivo in oro, sono state consegnate ai sette ex Presidenti emeriti, Brunetti, Lombardi, Coscia, Celli, Tomei, Mastrofini e Valdambrini. Un ricordo commosso è stato rivolto da quest’ultimo a due scomparse personalità, considerate parte importante della storia dell’ente: il Senatore Lavagnini e uno dei fondatori storici della Comunità Montana, Giorgio Ingretolli. La cerimonia è proseguita con la consegna della cittadinanza al primo Presidente del Consiglio Comunitario, Mario Camiglieri e di seguito ai tredici Sindaci del Comprensorio: Umbertini di Cave, Bartoli di Colonna, Posa di Frascati, Sordi di Gallicano, Pitocco di Genazzano, Ghelfi di Grottaferrata, Monti di Monte Compatri, Buglia di Monte Porzio C., Lena di Palestrina, Boccia di Rocca di Papa, Spoto di Rocca Priora, Sabelli di San Cesareo, Leodori di Zagarolo.

Articoli Simili