Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Uganda: Save the Children, finalmente a scuola dopo 83 settimane di chiusura

Gennaio 10
18:14 2022

Uganda: Save the Children, finalmente a scuola dopo 83 settimane di chiusura. Club di recupero per impedire ai bambini di abbandonare gli studi e di recuperare in vari paesi per l’obiettivo di raggiungere oltre un milione di bambini nel 2022

Save the Children chiede ai governi e ai donatori di sostenere il ritorno in classe di ogni bambino e garantire supporto a famiglie e insegnanti per recuperare l’apprendimento perso. Inoltre, di mantenere vivo l’apprendimento attraverso una didattica a distanza inclusiva se le scuole saranno costrette a chiudere nuovamente.

 In Uganda, nel marzo 2020, tutte le scuole hanno chiuso a causa della pandemia da COVID-19. Da allora, il paese ha tenuto le scuole completamente o parzialmente chiuse, sospendendo l’istruzione per alcuni bambini anche per 83 settimane. Oggi i bambini torneranno in classe dopo la chiusura scolastica più lunga di sempre, eppure l’apprendimento perso fino ad ora potrebbe portare, già nelle prossime settimane, a tassi di abbandono scolastico elevati. È l’allarme che lancia oggi Save the Children, l’Organizzazione internazionale che da oltre 100 anni lotta per salvare le bambine e i bambini a rischio e garantire loro un futuro.

L’Organizzazione ha evidenziato che fino a un bambino su cinque nei paesi fragili, compreso l’Uganda, aveva abbandonato la scuola a causa della crescente povertà, dei matrimoni precoci e del lavoro minorile, aggravati ancor di più dalla pandemia e ora avverte del pericolo di una “seconda ondata” di abbandono scolastico proprio per quegli studenti rimasti indietro nell’apprendimento, che dovrebbero rientrare oggi, ma temono di non avere più la possibilità di recuperare.

Per affrontare la profonda crisi dell’educazione in Uganda, Save the Children ha lanciato i Catch-up Clubs (Club di recupero), un approccio innovativo per accelerare il recupero dello studio perso durante la pandemia che aiuta i bambini a tornare a scuola con successo. I Club valutano i bambini in base al livello di istruzione richiesto e li aiutano nell’alfabetizzazione e in altre competenze, con un sostegno particolare alla protezione dei più piccoli e un’assistenza in denaro alle famiglie che hanno difficoltà a mandare i propri figli a scuola. Oltre che in Uganda, il modello sarà adottato anche in Myanmar, Malawi, Bangladesh, Repubblica Democratica del Congo e Nigeria, ai quali seguiranno altri paesi, nel tentativo di raggiungere oltre un milione di bambini fine 2022.

Nonostante gli ingenti sforzi per fornire la didattica a distanza, molti bambini non hanno potuto accedere alle lezioni online durante la pandemia perché non disponevano degli strumenti necessari come il computer o una connessione internet adeguata. I Club di recupero forniscono il sostegno di cui gli studenti vulnerabili come Ben*, 11 anni, hanno bisogno per evitare di dover ripetere un anno o abbandonare per sempre la scuola.

“Prima di entrare a far parte dei Catch-up Clubs, non sapevo come usare i suoni delle lettere. Ero confuso dalle parole molto lunghe”, ha spiegato Ben*, che è iscritto a uno dei Club di recupero a Wakiso, in Uganda. “Giochi e canzoni mi hanno aiutato a imparare a pronunciare e leggere le parole lunghe. Ora sono in grado di capire quelle parole ogni volta che le trovo nei miei compiti e nei libri di fiabe” ha raccontato Ben*.

I Club sono specificamente rivolti ai bambini che rimangono indietro nelle classi 3-5, il periodo scolastico migliore per accelerare in modo relativamente semplice il loro apprendimento. Dopo circa 12 settimane, almeno l’80% dei partecipanti è in grado di leggere e scrivere secondo uno standard che consente loro di imparare in modo indipendente.

 “Mentre le scuole iniziano a riaprire in tutto il paese, è fondamentale che tutte le ragazze e i ragazzi abbiano accesso al supporto di cui hanno bisogno per tornare con successo in classe. Molti bambini, infatti, sono rimasti indietro a scuola a causa della pandemia di COVID-19 e sono proprio questi bambini ad avere meno probabilità di sbloccare il loro potenziale da adulti. Eppure, quando i bambini ricevono il sostegno all’apprendimento di cui hanno bisogno e hanno accesso a un’istruzione di qualità, possono raggiungere il loro pieno potenziale”, ha dichiarato Edison Nsubuga, Capo del Programma di Educazione di Save the Children in Uganda.

“Il programma Catch-up Clubs si basa su un approccio olistico all’istruzione che avvantaggia tutti i livelli della comunità. I Club sono stati una vera e propria ancora di salvezza per molti bambini in Uganda, mentre la maggior parte delle scuole rimaneva chiusa per quasi due anni. Senza i Club, alcuni di questi bambini potrebbero non tornare a scuola oggi” ha concluso Edison Nsubuga.

Save the Children ha collaborato, inoltre, con il Ministero dell’Istruzione e dello Sport in Uganda per incoraggiare le famiglie in tutto il paese a preparare e riportare i propri figli a scuola, comprese le ragazze incinte e le madri adolescenti.

Mentre le scuole iniziano a riaprire in Uganda come in altre parti del mondo, Save the Children chiede ai governi e ai donatori di sostenere il ritorno in classe di ogni bambino, garantire che le famiglie e gli insegnanti siano supportati per recuperare l’apprendimento perso e ricostruire in modo migliore e più resiliente possibile i sistemi educativi. L’organizzazione chiede anche ai governi di mantenere vivo l’apprendimento attraverso una didattica a distanza inclusiva se le scuole saranno costrette a chiudere nuovamente.

 

 

Per ulteriori informazioni:

Tel. 06-48070063/81/82
ufficiostampa@savethechildren.org
www.savethechildren.it

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Maggio 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”