Notizie in Controluce

Union Volley, sconfitta pesante col Casal Bertone

 Ultime Notizie

Union Volley, sconfitta pesante col Casal Bertone

16 Novembre
13:31 2011

 Manca la continuità in ricezione e difesa.

Prima Divisione. Casal Bertone – Union Volley 3-0 (25-20, 25-19, 25-21)

Union Volley: Francesca Ziguri K 0 p.ti, Silvia Chialastri 8 p.ti, Anna Masotti 4 p.ti, Giada Vagnoni 7 p.ti, Serena Marzini 0p.ti, Carmen Onorati 4 p.ti, Francesca Ruocco 3 p.ti, Irene De Santis 0 p.ti, Centi L. A disposizione: Ilaria Nati, Giorgia Cerulli, Maria Laura Cellini, Sara Dentale.

Un passo indietro rispetto alla gara precedente per il G.S. Union Volley di Simone Di Clementi. Contro Casal Bertone la prima divisione zagarolese ha giocato a sprazzi e non è riuscita a decollare. A mancare è la continuità nel gioco che alterna grandi azioni a gravi difficoltà nei fondamentali, soprattutto ricezione e difesa. Insomma, come dichiara Di Clementi “se la regista, il capitano Francesca Ziguri ha palla in mano, le compagne sono in grado di chiudere lo scambio velocemente e bene” ma se la seconda linea zoppica, la macchina gabina non ingrana la prima e resta immobile. La ricezione è stata il punto debole della trasferta di domenica e nemmeno il rientro del libero Centi – fermo per un problema di tesseramento – ha dato gli effetti sperati. La voglia di strafare ha poi messo il carico sugli errori compiuti al servizio mentre miglioramenti si sono osservati in attacco.
Il primo set è decollato a stenti e dopo scambi brevi – per nulla accattivanti – per entrambi i sestetti. Francesca Ruocco entrata su Serena Marzini per cercare di dare maggior stabilità in seconda linea non è bastata a fermare l’ascesa di Casal Bertone che si è aggiudicato il set per 25-20. Cresce leggermente la ricezione nel secondo parziale permettendo schemi convincenti in attacco, ma le padrone di casa difendono con le unghie il vantaggio e arrivano per prime a 25 lasciando a 19 Zagarolo.
Terzo e ultimo set (25-21). La gara si innesca sulla logica del punto a punto, da vedersi non è un granché sebbene l’Union sembri più fiduciosa e più serena nel gioco. Ma tutto questo non serve perché gli errori dopo il diciottesimo punto pesano il doppio e alla fine le gabine rincasano con i soliti complimenti ma a corto di punti.

Articoli Simili