Notizie in Controluce

Valorizzazione forestale

 Ultime Notizie

Valorizzazione forestale

Gennaio 21
11:58 2011

La Progettazione Integrata di Filiera -P.I.F.- è uno strumento che permette la realizzazione di interventi che coinvolgono una molteplicità di operatori sia pubblici che privati dei comparti agricolo, agroalimentare e dei servizi ad esso connessi, che, attraverso l’adozione di una strategia di sviluppo comune, perseguono l’obiettivo di migliorare l’efficacia e l’efficienza degli interventi e di ottimizzare il rendimento dell’investimento pubblico.
Il P.I.F. V.A.L.E. è nato dalla fusione di due progetti. Il primo, omonimo, è stato promosso dalla XI Comunità Montana del Lazio,ente capofila del Comitato Promotore del Distretto Agroalimentare di Qualità Castelli Romani e Prenestini, per l’intero territorio regionale, con il sostegno di Confcooperative e Legacoop. Il secondo progetto – “Progettazione integrato di filiera foresta-legno nei boschi di castagno”- è stato promosso dal DAF Università degli Studi della Tuscia Viterbo. Entrambi i progetti sono stati dichiarati ammissibili dalla Regione Lazio come un’unica PIF denominata appunto “V.A.L.E.-Valorizzazione Ambientale per il Legno e l’Energia”,che partecipa insieme ad un terzo soggetto alla spartizione del contributo pubblico stanziato, pari a complessivi 871.415 euro. La concessione del finanziamento è stata sancita dal Dipartimento Istituzionale e Territorio della Regione, con la determinazione n. A6900 del 13 dicembre 2010, che premia la capacità progettuale espressa ancora una volta dalla Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini in materia di valorizzazione territoriale.
Vale la pena ricordare che dal 2005 la Comunità Montana è impegnata a costruire sul patrimonio boschivo dei Castelli Romani e Prenestini una specifica attività di sistema, con la costituzione di un consorzio tra i comuni a maggiore estensione boscata. Da questa esperienza è nato, a seguire, lo sportello di consulenza e assistenza ai Comuni sulle novità legislative che riguardano il taglio dei boschi e la commercializzazione del legno. Nello scorso anno lo sportello ha accresciuto le sue competenze, grazie ad un accordo con la Provincia di Roma, che gli delegato il rilascio delle autorizzazioni per il taglio di superfici superiori ai tre ettari, con notevole semplificazione burocratica per i proprietari pubblici e privati dell’area. Oggi lo sportello, grazie alla collaborazione di agronomi esperti, svolge attività costante di aggiornamento e di consulenza itinerante presso gli stessi Comuni che ne fanno richiesta.

Condividi

Articoli Simili