Notizie in Controluce

Velletri2030 News – MISURARE

 Ultime Notizie

Velletri2030 News – MISURARE

maggio 06
20:42 2019

Anche la politica comincia a prendere coscienza delle sue responsabilità verso le future generazioni e della necessità di fare scelte responsabili per garantire un futuro ai ragazzi di oggi. Allo scopo, da più parti vengono suggeriti indicatori per misurare i reali progressi verso gli obiettivi di uno sviluppo sostenibile.

Il concetto di misura, tanto caro a Velletri 2030, è oggetto di attenzione da parte di diverse Istituzioni, con proposte concrete.

ISTAT: Il progetto BES (Benessere Equo e Sostenibile) nasce con l’obiettivo di valutare il progresso della società non soltanto dal punto di vista economico, ma anche sociale e ambientale. A tal fine, i tradizionali indicatori economici, primo fra tutti il PIL, sono stati integrati con misure sulla qualità della vita delle persone e sull’ambiente. Con la pubblicazione di un Rapporto annuale, a partire dal 2013, ISTAT presenta ogni anno i risultati di un’iniziativa che pone l’Italia all’avanguardia nel panorama internazionale in tema di sviluppo di indicatori sullo stato di salute di un Paese, che vadano oltre il PIL. Il Rapporto non è solo un prodotto editoriale ma una linea di ricerca, un processo che assume come punto di partenza la multidimensionalità del benessere e, attraverso l’analisi di un ampio insieme di indicatori, descrive l’insieme degli aspetti che concorrono alla qualità della vita dei cittadini. Organizzato in 12 capitoli, corrispondenti alle dimensioni del benessere oggetto di osservazione, il Rapporto propone anche una sintesi per dominio attraverso indicatori compositi. Il Rapporto più recente, riferito all’anno 2018, è stato pubblicato il 18 Dicembre 2018 ed è scaricabile da:

https://www.istat.it/it/archivio/224669

A partire dal 2016, agli indicatori e alle analisi BES si affiancano gli indicatori per il monitoraggio degli obiettivi dell’Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile, i Sustainable Development Goals (SDGs), scelti dalla comunità internazionale grazie ad un accordo politico tra tutti i 193 Stati membri delle Nazioni Unite, per rappresentare i propri valori, priorità e obiettivi. La Commissione Statistica delle Nazioni Unite (UNSC) ha definito un quadro di informazione statistica condiviso per monitorare il progresso dei singoli Paesi verso gli SDGs: sono stati individuati oltre 230 indicatori. L’ultimo aggiornamento ISTAT “Rapporto SDGs 2019 – Informazioni statistiche per l’Agenda 2030 in Italia” è stato presentato il 17 Aprile 2019; hanno aprtecipato in remoto alcuni Soci di Velletri 2030. Il Rapporto è scaricabile da:

https://www.istat.it/it/archivio/229565

I due insiemi di indicatori, BES e SDG, sono solo parzialmente sovrapponibili, ma certamente complementari, come proposto da ISTAT.

Con la legge 163/2016 che ha riformato la legge di bilancio, il BES entra per la prima volta nel processo di definizione delle politiche economiche portando l’attenzione sul loro effetto anche su alcune dimensioni fondamentali per la qualità della vita, con un Allegato al Documento di Economia e Finanza (DEF). Lo scorso 9 Aprile, il Consiglio dei Ministri ha deliberato l’Allegato al DEF 2019 “Indicatori di Benessere Equo e Sostenibile“. I’Allegato al DEF 2019 è la terza edizione dell’Allegato sugli indicatori di Benessere Equo e Sostenibile (BES) al Documento di Economia e Finanza (DEF) da quando essi sono stati introdotti nel ciclo di programmazione economico-finanziaria e si basa sui dati della Relazione BES 2019 del 12 Marzo 2019 della Camera dei Deputati. E’ stata effettuata una scelta analoga a quella degli anni precedenti, elaborando le previsioni tendenziali e programmatiche per 4 domini BES e analizzando per gli altri 8 domini solo l’andamento recente. I’Allegato è scaricabile da:

http://www.dt.tesoro.it/modules/documenti_it/analisi_progammazione/documenti_programmatici/def_2019/Allegato_-_BES.pdf

ASviS: Pubblicato con cadenza annuale all’inizio dell’autunno a partire dal 2016, il Rapporto dell’Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) “L’Italia e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile” rappresenta la pubblicazione principale dell’Alleanza di analisi per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) in Italia. L’ultima edizione, presentata alla Camera dei Deputati il 4 Ottobre 2018, oltre a fotografare la situazione dell’Italia, analizza per la prima volta l’evoluzione delle regioni italiane rispetto al raggiungimento degli Obiettivi dell’Agenda 2030. Il 27 Febbraio 2019, presso la Camera dei Deputati, ASviS ha presentato il Rapporto “La politica italiana e l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. A che punto siamo?” Dall’analisi dell’impatto della Legge di Bilancio e dagli impegni assunti ufficialmente da gran parte dei partiti e movimenti alla vigilia delle elezioni politiche del 2018, il Rapporto intende stimolare l’assunzione di impegni concreti per accelerare il cammino dell’Italia verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile. Velletri 2030 segue i lavori di ASviS partecipando con alcuni Soci alle loro presentazioni e Gruppi di Lavoro.

FEEM – Fondazione Eni Enrico Mattei: Con l’area di ricerca Agenda 2030 si propone di accompagnare il nuovo indirizzo strategico di sviluppo sostenibile dettato dall’ONU, grazie allo sviluppo di strumenti di indagine innovativi atti a interpretare e gestire la complessità che caratterizza il sistema socio-economico attuale. Le modalità con le quali persegue questo obiettivo prevedono  l’elaborazione di strumenti e modelli di valutazione per implementare lo sviluppo sostenibile a livello internazionale, nazionale e locale; la creazione di network tra stakeholder per stimolare il dibattito in ambito scientifico e pubblico e accompagnare i policy makers nelle rispettive scelte.

ANCI _IFEL BES nel DUP: E’ un Gruppo di Lavoro chiuso composto da Comuni che sperimentano l’integrazione tra il Documento Unico di Programmazione (DUP) e gli indicatori del BES, mirato verso un cambio di paradigma dell’azione pubblica, attraverso indicatori complementari al PIL. Sia laprogrammazione che la valutazione sono processi complessi perché hanno implicazioni logiche che vanno oltre l’adempimento delle normative ed entrano, invece, in scelte varie che sono connotate da idee e indicazioni date dai decisori e dai responsabili che orientano gli ordini di priorità e, in generale, definiscono cosa sia “bene” e cosa invece non lo sia. Per questo è sfidante creare un sistema che standardizzi il modo di leggere il benessere di un territorio e di una popolazione. Allo scopo, particolarmente interessante sono i dati ISTAT disponibili dal sito ISTAT “a misura di Comune“. E’ un sistema informativo statistico multi-fonte nel quale vengono valorizzate fonti di carattere sperimentale accanto ad altre più consolidate e costituisce il risultato del Progetto “Misure di benessere e programmazione a livello comunale” avviato nel 2016. a misura di Comune” vuole fornire un articolato insieme di indicatori utili per i compiti di pianificazione, programmazione e gestione degli Enti Locali. In questa ottica, è importante rendere disponibili dati che consentono una conoscenza delle condizioni sociali, economiche, demografiche e ambientali dei territori, insieme a misure che riflettono i livelli conseguiti in termini di benessere delle comunità. “a misura di Comune” rientra tra le finalità del Protocollo d’intesa tra ISTAT, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) e Unione delle Province Italiane (UPI), che prevede, tra l’altro, “lo sviluppo di basi di dati e di sistemi informativi integrati e tra loro armonizzati, di elevato dettaglio”. Il Comune di Velletri partecipa al GdL ANCI – IFEL attraverso alcuni Soci di Velletri 2030. L’ultima riunione si è tenuta lo scorso 16 Aprile nella sede IFEL di Roma.

OICE Confindustria (Organizzazione di Ingegneria e di Consulenza): Nel Marzo 2017 ha pubblicato il Rapporto “Smart City: uno strumento per le Comunità Intelligenti“, che introduce il concetto di Metriche di Interconnessione tra Temi Chiave che caratterizzano una Comunità.

VELLETRI 2030: A Febbraio 2018 ha pubblicato il Documento “Misuriamo la Città per uno sviluppo urbano sostenibile” in cui si identificano alcuni Temi Chiave caratterizzati da diversi Indicatori, con l’intento di fissare degli obiettivi misurabili, contestualizzati alla Città di Velletri e confrontabili con dati statistici di comuni similari. Il Documento, scaricabile dal sito web di Velletri 2030 è attualmente in fase di revisione.

Nulla è più potente quanto un’idea di cui sia giunto il tempo” (Victor Hugo)

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento