Notizie in Controluce

Vivace, punto d'oro al "Lodovichetti" di Ostia

 Ultime Notizie

Vivace, punto d'oro al "Lodovichetti" di Ostia

11 Marzo
17:02 2012

Pescatori Ostia – Vivace Grottaferrata 1-1 – 25^ Giornata – Promozione Gir. C

I ragazzi di Borsa vanno sotto di un gol e di un uomo nella sfida contro la Pescatori, ma trovano il pareggio a dieci minuti dalla fine con un siluro imprendibile del solito Chiappelloni, ben assistito

nella circostanza da Pellutri. Gara di carattere e d’orgoglio dei biancorossi, che restano così a + 2 sui gialloverdi di Rossi, rimasti in 10 anche loro nel finale.

“…E segna sempre lui, e segna sempre lui”, posso così cantare i tifosi della Vivace Grottaferrata dopo il pareggio conquistato in casa della Pescatori Ostia al campo “Lodovichetti” nella gara valevole per la 25^ giornata del girone C di Promozione. Luca Chiappelloni, professione attaccante nato nel 1992, ha messo a segno quest’oggi il suo nono gol in campionato, autentico leader offensivo della sua squadra, terzo in due incontri alla compagine gialloverde lidense. Oltre ad aver regalato un prezioso quanto pesantissimo pareggio ai suoi quest’oggi, il bomber aveva colpito anche nel confronto d’andata, quando consegnò i tre punti alla Vivace grazie a due prodezze nel finale di partita.

Una sfida tirata e ricca di agonismo quella giocata a via dei Brigantini in un centro sportivo da pieni lavori in corso, dove si affrontavano due squadre alla ricerca dei punti tranquillità in chiave salvezza. La Vivace arrivava dal bel successo nel derby castellano contro i Canarini Rocca di Papa, i padroni di casa allenati da mister Rossi erano invece smaniosi di ritrovare il gusto della vittoria dopo 6 gare d’astinenza. Il punteggio di parità finale può considerarsi giusto e premia l’ardore dei ragazzi di Andrea Borsa che, nonostante siano andati sotto a metà della ripresa e siano rimasti con un uomo in meno per la doppia ammoniziopne di Viscusi, hanno saputo rialzarsi ed acciuffare il pari a dieci giri di lancette dalla fine con un destro potente ed inesorabile di Chiappelloni.

La Pescatori Ostia ha perso la superiorità numerica nei minuti finali per una frase di troppo all’arbitro da parte del terzino Covi, ed ha protestato in particolare per la mancata concessione di un penalty in una circostanza di gioco che non è parsa riconducibile alla massima punizione. Da segnalare l’esordio dal primo minuto nelle fila biancorosse per Cristian Minucci, classe ’88, che ha supportato prima Tiraboschi e poi Chiappelloni in avanti. Infortunio alla gamba per Trani alla fine del primo tempo, da verificarne le condizioni in settimana.

LA GARA – Pescatori orfana degli squalificati D’Ambrosio e Frezza, Vivace che rinuncia all’ultimo minuto al capitano Nigro in difesa e a Mudadu in attacco per problemi fisici. Mister Rossi sceglie Paoli e Vacchelli in attacco, mentre sull’altra sponda Tiraboschi scambia spesso la posizione con Chiappelloni come boa d’attacco, supportati entrambi da Minucci e dal giovane Botto. Il terreno di gioco del “Lodovichetti” è rado d’erba ed assai polveroso, per nulla bagnato prima della gara. Ne risulta una sfida in cui si esaltano i toni agonistici più che quelli del gioco manovrato a terra. Dopo tre minuti il primo squillo è degli ospiti, con Minucci che serve Palamidesi al limite dell’area, destro a giro insidioso del centrale di centrocampo che impegna non poco Mariani, l’estremo difensore gialloverde che risulterà alla fine il migliore dei suoi per i suoi interventi decisivi fra i pali.

Dieci minuti dopo la risposta della Pescatori con l’azione solitaria di Covi, che taglia la tre quarti da destra a sinistra, giunto in area scarica un tiro mancino che sbatte sulla traversa della porta difesa da Lampis, brivido per lui e per la Vivace. Poche le trame di gioco che permettono alle due formazioni di giungere lucidamente al tiro, viste le condizioni del campo, ed allora la Vivace ci prova su calcio di punizione al 35′: Viscusi tocca per Chiappelloni il cui destro viene “sporcato” dalla barriera, la palla viene deviata da Mariani in tuffo, nei pressi c’è Tiraboschi ma gli viene fischiato un offside. Al 39′ l’azione più bella del match targata Vivace. Trani aggancia un pallone nella sua metà campo, serve al centro Viscusi che scarica di prima intenzione sulla fascia destra per Botto che di testa indirizza verso Tiraboschi, velo dell’attaccante che lascia la sfera a Minucci, tocco filtrante del n°10 a favore proprio di Tiraboschi ben servito in profondità, l’occasione è buona per lui per segnare con la punta al limite dell’area, ma anche stavolta Mariani dice di no.

Poco prima della fine del tempo infortunio alla gamba per il terzino Trani, sostituito da Tafuri che Sabato pomeriggio ha segnato con la Juniores. Nell’intervallo mister Borsa lascia negli spogliatoi Tiraboschi a favore di Cozzolino, con il conseguente spostamento in avanti dello stesso Tafuri accanto a Minucci.

Al 49′ la prima delle due grandi occasioni capitate a Botto, ’93 biancorosso, che taglia bene l’area da destra sul cross dalla parte opposta, il suo colpo di testa da ottima posizione viene però parato da Mariani. Verso lo scoccare del primo quarto d’ora della ripresa la Pescatori Ostia spinge sull’acceleratore ed alla fine trova il vantaggio. Al 60′ l’attaccante Paoli ben imbeccato dal fallo laterale colpisce forte di testa ma Lampis è attento e blocca in maniera sicura. Il portiere biancorosso sventa altre due situazioni pericolose negli istanti successivi, ma al 65′ non può nulla sul tocco sotto misura di Vacchelli, che risolve al meglio un calcio di punizione dalla sinistra. L’esultanza dell’ “11” di casa è vigorosa e prolungata, nell’occasione l’attaccante, oltre a prendersi il “giallo” per essersi tolto la maglia, manda anche qualche messaggio polemico all’indirizzo della propria panchina.

Neanche un minuto dopo la Vivace potrebbe già pareggiare, l’occasione ghiotta capita di nuovo per Botto, che riceve palla in area e si trova a tu per tu con Mariani, il quale si supera nel respingere la conclusione del giovane attaccante, che si mangia le mani per la seconda volta. Come se non bastasse, i biancorossi restano anche in dieci al 71′ perchè Viscusi, capitano d’eccezione quest’oggi, rimedia il secondo giallo e torna anzitempo negli spogliatoi: salterà sicuramente la sfida contro la Morandi della settimana prossima. E’ il momento più duro della gara per la Vivace, che potrebbe soccombere del tutto, ed invece trova prima la forza per predisporsi in campo in modo equilibrato, quindi trova il guizzo giusto al minuto 80: Pellutri, difensore centrale in proiezione offensiva, recupera un bel pallone sull’out di destra e lo serve in area a Chiappelloni, che prende la mira, carica il suo destro e sfodera un tiro in diagonale al fulmicotone che non lascia scampo a Mariani, che stavolta si deve arrendere. Nona sinfonia stagionale per Chiappelloni, che pareggia così i conti e rimette in sesto la partita dei suoi. A quanto ha detto a fine partita mister Borsa, è previsto per lui un premio speciale per il raggiungimento del decimo gol. Staremo a vedere.

Mister Rossi aveva prima inserito Morrone per Vacchelli al 74′, quindi nel finale butta nella mischia Lodi poer Benvenuti. Dall’altra parte spazio a Martini al posto di uno stremato Minucci. La Pescatori prova a riversarsi in avanti per trovare di nuovo il punto del vantaggio, ma i piani si complicano per i padroni di casa quando Covi si rivolge in malo modo all’arbitro Orlandi di Viterbo che lo spedisce con un rosso diretto a farsi la doccia prima degli altri. Poco prima lo stesso direttore di gara aveva lasciato proseguire su un contatto in area biancorossa fra il portiere Lampis ed un attaccante gialloverde, non ravvisando gli estremi per il calcio di rigore. L’evento scuote le accese polemiche dei tifosi di casa nei confronti della terna arbitrale fino all’ultimo dei quattro minuti di recupero.

Uno a uno il punteggio finale di un match maschio, senza esclusione di colpi ed avvincente agonisticamente, magari non eccellente dal punto di vista del gioco e dello spettacolo tecnico. Quello conquistato quest’oggi è un buon punto per la Vivace, che sa
le a quota 33 in classifica, a due lunghezze dai lidensi che tenteranno dunque di tornare a vincere domenica prossima, quando affronteranno la SS. Pietro e Paolo in quel di Latina.

IL TABELLINO DELLA GARA

PESCATORI OSTIA – VIVACE GROTTAFERRATA 1-1

PESCATORI OSTIA: Mariani, Covi, Genovese, Del Giudice, Liso, Stampone G., Folco, Favara, Paoli, Benvenuti, (85′ Lodi), Vacchelli (74′ Morrone)

A disp.: Luci, Badea, Stampone M., Preziosi, Catenari

All. Rossi

VIVACE GROTTAFERRATA: Lampis, Trani (44′ Tafuri), Schiaffini, Viscusi, Viglioglia, Pellutri, Chiappelloni, Palamidesi, Tiraboschi (46′ Cozzolino), Minucci (84′ Martini), Botto

A disp.: Cioci, Mastruzzi, Giglioni, Palomba

All. Borsa

ARBITRO: Sig. Orlandi di Viterbo

ASSISTENTI: 1^ Tamburini di Latina, 2^Barnabei di Rm 1

MARCATORI: 65′ Vacchelli (P), 80′ Chiappelloni (V)

NOTE: Espulsi: Viscusi (V) per somma di ammonizioni, Covi (P) per comportamento scorretto. Ammoniti: Folco, Benvenuti, Vacchelli, Stampone M. (P); Viscusi, Chiappelloni, Palamidesi, Botto (VG). Corner: 3-2. Recuperi: 2’pt, 4’st.

Condividi

Articoli Simili