Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Wi-Fi: Zingaretti vuole abbattere il divario digitale, ma non difende la salute!

Settembre 13
23:00 2008

L’annuncio dello stanziamento di ben 7 mln di euro per la diffusione della banda larga, preceduto di qualche giorno da uno analogo, con cui la Provincia intende utilizzare una parte dei 90 mln di linea di credito concessi dalla Banca Europea, per sviluppare e potenziare la banda larga ed il wi-fi, si inquadrano nell’obiettivo, pur condivisibile, di abbattere il divario digitale, che attualmente separa i cittadini della Capitale e la gran parte delle comunità del territorio provinciale.

Si tratta, pur tuttavia, di scelte opinabili se assunte, come è accaduto, senza aver avviato alcun processo consultivo e di coinvolgimento del territorio e, quel che è peggio, senza aver preventivamente valutato le conseguenze in termini di rischi per la salute pubblica, che un selvaggio proliferare delle infrastrutture connesse a queste nuove tecnologie potrebbe causare.

Infatti, la realizzazione capillare di una rete di antenne a supporto del wireless determina lo sviluppo di campi elettromagnetici che, localmente, assumono elevata potenza ma che, possono rivelarsi letali se gli impianti sono installati in luoghi chiusi (abitazioni, scuole, biblioteche, ecc..).

Il riferimento a quanto accaduto nei mesi scorsi in Francia ed in Inghilterra, ove le autorità hanno dovuto repentinamente sospendere la diffusione del Wi-fi a causa dei malori e disturbi accusati a più riprese dagli utenti di alcune biblioteche e da studenti di alcune scuole, dovrebbe far riflettere anche i nostri amministratori, per evitare che l’enfasi di un nuovo “Rinascimento telematico” si trasformi in un pericoloso boomerang per la salute dei cittadini ed un odioso sperpero di finanze pubbliche.

Ecco il senso del richiamo al principio di responsabilità che il Coordinamento dei Comitati romani contro l’Elettrosmog ha ritenuto di formulare al Presidente della Provincia, Zingaretti, già durante la campagna elettorale, segnalando il rischio che un dissennato approccio alle nuove tecnologie wireless, privo di un attento e condiviso esame sulle possibili conseguenze sanitarie per l’uomo, potrebbe indurre le amministrazioni del territorio (Municipi, Comune, Provincia) ad assumere scelte controproducenti agli interessi dell’intera collettività.

Ma, a quanto pare, a nulla sono valsi richiami ed appelli, poichè il Presidente della Provincia, Zingaretti, presentando autonomamente le linee dello sviluppo informatico del territorio, che recepiscono unicamente le esigenze di business economico dettate dagli operatori del settore, ha scelto di non collaborare con i cittadini, mostrando sfacciata incompatibilità con la annunciata vocazione partecipativa del suo governo.

Pertanto, nell’esprimere profondo dissenso per le recenti scelte assunte dalla Giunta provinciale in questo settore, il Coordinamento annuncia l’avvio di energiche forme di mobilitazione e protesta nonché di sensibilizzazione della popolazione, contro decisioni di governo non partecipate e condivise, i cui effetti, se non monitorati preventivamente, rischiano di colpire pesantemente la comunità di cittadini dell’intero territorio provinciale.

Giuseppe Teodoro
Coordinatore dei Comitati romani contro l’Elettrosmog

Articoli Simili

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”