Notizie in Controluce

XXX edizione per IL PREMIO DI PITTURA “ LA SCALETTA”

 Ultime Notizie

XXX edizione per IL PREMIO DI PITTURA “ LA SCALETTA”

XXX edizione per IL PREMIO DI PITTURA “ LA SCALETTA”
Settembre 19
13:55 2020

Compie trent’anni, il Premio di pittura “La Scaletta” oggi dedicato al suo fondatore Gustavo Gualtieri che lo
propose per la prima volta sulla scalinata di Via Ettore Novelli da qui il nome “LA SCALETTA” esso
rappresenta uno degli appuntamenti cardini della Festa dell’Uva e del Vino all’interno del quale si svolge
ogni anno. Dopo alcune edizioni sulla caratteristica scalinata che per i veliterni è “ a costa de faciolo” è
stato allestito in Via Ettore Gabrielli a ridosso della Chiesa di Santa Maria in Trivio e da qui è arrivato in Via
Furio dove per oltre vent’anni ha fatto della piccola strada nel cuore del centro storico veliterno la
Margutta cittadina. Curato fino al 1996 dal suo fondatore Gustavo Gualtieri è stato poi curato da Tonino
Calcagni e dalla moglie Lina Sensi. Proprio con la morte di quest’ultima nel 2005 c’è stato il fermo di un
cinquennio fino al 2010 quando la manifestazione è tornata a riappropriarsi del suo ruolo e del suo spazio
con la nuova denominazione PREMIO DI PITTURA LA SCALETTA TARGA GUSTAVO GUALTIERI sono da quella
data passati dieci anni durante i quali il premio ha cambiato sede tornando nella parte alta della città
all’interno del Polo Espositivo Juana Romani e con il PREMIO NAZIONALE PALLADE VELITERNA è diventato
uno dei principali riconoscimenti del VELLETRI WINE FESTIVAL “NICOLA FERRI” trent’anni sono tanti, sono
sinonimo di storia e tradizione, lasciatemi ricordare quegli anni e gli amici ALDO CUPELLARO – TULLIO
CIPOLLARI – MARIO RICCIO – MARIO SPIGARIOL che tanto hanno dato alla manifestazione arricchendola
con le loro opere e con il loro contributo anche manuale per l’allestimento. Come non ringraziare chi ogni
anno metteva quel tocco femminile sempre necessario GISELLA CARAVA’ E CARLA CATULLO io ero un
ragazzino addetto alla manovalanza ma la passione era tanta che oggi mi ha portato a raccogliere l’eredità
di quei maestri mi tornano in mente le risate con EMANUELE BRAGHINI e andare avanti. Lo facciamo forti
della tradizione consapevoli che debba essere tramandata aggiornata ai tempi. Un grazie a tutti gli artisti
nessuno escluso che in questi anni hanno fatto del premio una festa di colore e arte.

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento