Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Sutri – Il De Rerum Natura e “Senza tempo”

Sutri – Il De Rerum Natura e “Senza tempo”
Luglio 05
07:44 2024

 Il De Rerum Natura e “Senza tempo”, concerto per strumenti antichi, aprono Teatri di Pietra a Sutri

 Tutto pronto, a Sutri, per l’imminente avvio della stagione di Teatri di Pietra, in programma  all’Anfiteatro romano di Sutri, dal 5 luglio al 3 agosto.

La prestigiosa rassegna multiculturale, giunta all’edizione numero 22,  unisce teatro, musica e danza,  portando, tra giugno e settembre, lo spettacolo dal vivo in siti archeologici e monumentali di cinque  regioni italiane.

Teatri di Pietra, a cura di Pentagono Produzioni, è diretta dal maestro Aurelio Gatti ed è realizzata in collaborazione con il Comune di Sutri, il patrocinio del Ministero della Cultura Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Provincia di Viterbo e per l’Etruria meridionale, la Regione Lazio,  la Rete nazionale dei Teatri di Pietra, Fondazione Carivit e la sinergia con Archeoares e Extra Tuscia Experience.

Ad aprire la rassegna, venerdì 5 luglio, alle 21, sarà il De Rerum Natura, opera per danza e teatro, una produzione Mda da Lucrezio.

“Sospesi tra un vuoto che ci precede e il vuoto che ci attende”

Nel 1417 avviene una scoperta straordinaria, l’umanista toscano Poggio Bracciolini trova nell’abbazia di San Gallo, vicina al lago di Costanza, il manoscritto del De rerum natura.  Lucrezio lo scrisse nel I secolo a.C. e bisogna tenere presente questo  per comprendere la ‘modernità’ di Lucrezio, non solo perché  l’autore anticipa intuizioni lontane dalla sua epoca, ma soprattutto perché col “De rerum natura” Lucrezio affronta domande che tuttora ci poniamo, sul senso stesso dell’esistenza, sull’universo, sull’infinito, sulla paura della morte…Tutto questo fa del De rerum natura  materia di teatro e danza: la poesia di Lucrezio accende la comprensione che nell’antico c’è qualcosa di finito, confinato nel suo tempo,ma al  stesso si percepisce qualcosa di incessante, qualcosa che supera tempi, luoghi, secoli e millenni e che riesce a mantenersi intatto per  giungere fino a noi.

In scena il Poeta e il suo Inquisitore, eppoi la danza che moltiplica ogni dinamica per offrirsi come   unicità delle nostre esistenze, che nella loro caducità, nel loro dolore, meritano di essere pienamente vissute.”

Domenica 7 luglio, sempre alle 21, “Senza Tempo”, concerto per Gu-Zheng ed altri strumenti antichi di e con Marco Schiavoni.

“Il concerto è costruito sulla fusione e l’ispirazione di due culture lontane nel tempo e nello spazio. La filosofia del Tao (WuXing) e la cultura musicale etrusca….

Per gli Etruschi la musica era importante. Dagli affreschi delle tombe etrusche e dai vasi è stato possibile ricostruire quali strumenti fossero usati.

Nella seconda parte il Gu-Zheng sarà accordato nella classica scala pentatonica cinese, alternando le due tonalità principali, do maggiore e fa maggiore. La drammaturgia musicale del “Tao della Danza”, lavoro creato con la coreografa Yang Yu-Lin nel 1992, si sviluppa materializzando in forma sonora i cinque elementi del Tao: terra, legno, fuoco, metallo e acqua.”

Con il Patrocinio

Ministero della cultura Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio

per la Provincia di Viterbo e per l’ Etruria meridionale

In collaborazione

Comune di Sutri

Area archeologica di Sutri Via Cassia  (Sutri/Viterbo) Inizio spettacoli: 21

 

Ingresso 12 euro

Ridotto 10 euro: convenzionati/associazioni/studenti

Info & Prenotazioni:

teatridipietra@gmail.com / whatsapp 351 907 2781

FB teatridipietra /  teatridipietra.blogspot.it/

biglietteria presso il sito / online  www.archeoares.it – www.liveticket.it

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Luglio 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”