Notizie in Controluce

3° Convegno sul gas Radon nei Castelli Romani

 Ultime Notizie

3° Convegno sul gas Radon nei Castelli Romani

09 Dicembre
15:19 2010

Dopo il saluto del sindaco Palozzi – che ha sottolineato sia l’attività comunale, praticamente unica nel panorama dei castelli romani, sia l’utilità dell’opera informativa dell’associazione che in tale campo, ed in altri altrettanto strategici, di fatto affianca l’Amminstrazione – sul tema specifico della prevenzione sanitaria sono intervenuti: Salvatore Guerra – assessore alla sanità ed ai servizi sociali, Stefano Cecchi – assessore decentramento, Caterina Aiello – servizio di igiene pubblica del distretto socio sanitario di Ciampino-Marino, Simona de Vincentis – Arpalazio, Antonio Colombi – direzione regionale “Difesa del suolo”.
In sintesi l’assessore Guerra, si è soffermato sull’attività di prevenzione che viene svolta in collaborazione con la azienda sanitaria Roma H, tramite gli screening per la ricerca del sangue occulto nelle feci ed il tumore alla mamella;
la dottoressa Simona de Vincentis, sulla base della campagna di misurazione del gas Radon in corso in alcune aree dei comuni di Roma e di Pomezia, ha descritto l’elevato apporto tecnico sul quale anche il Comune di Marino può contare sia nell’effettuazione delle misurazioni di controllo annuale nei locali pubblici soggetti ad interventi di bonifica, sia nell’effettuare una campagna di misurazioni che coinvolga tutto il territorio.
La dottoressa Caterina Aiello, che fa parte del tavolo tecnico regionale per lo studio della zona di Cava dei selci, ponendo in risalto i pericoli che caratterizzano il territorio, quali gli inquinamenti dovuti ai gas vulcanici (Radon, anidride carbonica e idrogeno solforato), dovuti al traffico aereo e stradale (acustico, chimico e da particolato) si chiede il perché il numero di residenti continua a crescere.
L’assessore Stefano Cecchi ha ripercorso tutti gli eventi che si sono succeduti, partendo dall’incarico dato ai tecnici per progettare l’intervento di bonifica dei tre plessi (a seguito delle campagne di misurazione scolastica negli anni 2004/05); alla formulazione ed invio ai cittadini (anche tramite le scuole del territorio) dell’opuscolo “Il Radon, impariamo a conoscerlo”; all’elenco delle imprese idonee alla misurazione del Radon; alla determina con la quale, tra l’altro, si obbliga il costruttore a effettuare una misurazione del gas prima di effettuare lo scavo; a come l’Amministrazione conta di risolvere le nuove problematiche che il territorio presenta all’interno del tavolo tecnico regionale.
Il geologo Antonio Colombi, in una ampia carrellata ha dato risposte ai vari punti posti in risalto negli interventi e nelle relazioni ed ha anticipato parte del lavoro in corso, basato sulla prevenzione, e che prevede l’approvazione e condivisione sia di linee guida per dare indicazioni di comportamento nel caso di emissioni di gas, sia di una carta attiva che visualizzi e concretizzi la microzonizzazione sismica, in modo da renderla operativa a livello comunale.
I lavori si sono chiusi fissando nel prossimo ottobre 2011 l’appuntamento per conoscere: gli sviluppi della micro zonizzazione sismica; l’inserimento dell’articolo per la riduzione del Radon nelle abitazioni; la realizzazione degli interventi di bonifica nei tre plessi; le misurazioni di verifica nei locali con autorizzazione sanitaria in deroga; l’attivazione della campagna di misurazioni a “maglia stretta”sul territorio comunale che delimiti le zone e gli edifici ad alta concentrazione di Radon in modo da rendere evidente l’esistenza o meno del rischio per la salute umana.

Articoli Simili