Notizie in Controluce

APPELLO DI PRODUTTORI AGRICOLI E CONSUMATORI ALL’ ASSESSORE DELLA REGIONE LAZIO

 Ultime Notizie

APPELLO DI PRODUTTORI AGRICOLI E CONSUMATORI ALL’ ASSESSORE DELLA REGIONE LAZIO

APPELLO DI PRODUTTORI AGRICOLI E CONSUMATORI ALL’ ASSESSORE DELLA REGIONE LAZIO
Giugno 11
17:27 2020

APPELLO DI PRODUTTORI AGRICOLI E CONSUMATORI ALL’ ASSESSORE DELLA REGIONE LAZIO ENRICA ONORATI: SUBITO LE RISORSE  PER GARANTIRE AI CITTADINI DEL LAZIO LA CONSEGNA A  DOMICILIO  DEL BUON CIBO DELLA SPESA AGRICOLA.

 

Il Consorzio Agroalimentare di Filiera Corta e dei Mercati Agricoli/APS Km0, soggetto gestore dei Mercati Contadini Roma e Castelli Romani, uno dei più importanti circuiti di farmers markets del Lazio, chiede all’Assessore Enrica Onorati, a nome dei produttori agricoli interessati, che vengano garantite le risorse minime previste a tutti i 178 progetti di vendita diretta a domicilio che sono rimasti senza finanziamento, pur essendo stati riconosciuti dall’Arsial come finanziabili nell’ambito dell’istruttoria del Bando (p)ORTO SICURO.

 

Il Mercato Contadino Roma e Castelli Romani, che ha costituito un coordinamento di produttori agricoli e consumatori per sensibilizzare Regione Lazio ed Arsial all’adozione dei provvedimenti del caso, ritiene che  nel Lazio si stia realizzando una vera e propria rivoluzione dei consumi grazie a quei produttori che nella drammatica emergenza sanitaria della Pandemia Covid-19 hanno dato la possibilità a migliaia di cittadini di  fare la spesa agricola anche quando molti comuni, con ordinanze illecite, hanno disposto la chiusura di numerosi mercati contadini di vendita diretta e sancito di fatto il monopolio della GDO.

 

Grazie alle consegne a domicilio queste eroiche imprese agricole hanno garantito ai cittadini del Lazio la possibilità di un’alternativa alla spesa nei circuiti della grande distribuzione organizzata e dell’agroindustria, a cui sarebbero stati altrimenti condannati.

 

Questi produttori agricoli, mettendo a rischio la propria salute, hanno contribuito a salvaguardare la salute di migliaia di cittadini del Lazio che grazie  alla spesa agricola a domicilio sono riusciti a ridurre le occasioni di uscita dalle proprie abitazioni e rafforzare le cautele a tutela della propria salute.

 

Il servizio di consegna a domicilio è stato garantito dai produttori fidando in questo sostegno minimo annunciato dalla Regione Lazio con il Bando (p)Orto Sicuro. Ed ora la Regione deve dare risposte concrete.

 

Deve essere dato il riconoscimento previsto dal bando alle 178 imprese agricole che hanno dato vita ai progetti di consegna a domicilio che, pur se approvati dall’Arsial, sono rimasti senza finanziamento.

 

La scrivente organizzazione chiede pertanto all’Assessore Enrica Onorati di garantire ad Arsial le risorse per traguardare questo obiettivo. “Apprezziamo quanto dichiarato dal Presidente del Cda di Arsial circa la necessità di finanziare altre domande ammissibili, ma non possiamo accettare che venga arbitrariamente deciso il numero di istanze da considerare finanziabili al di sotto delle 178 riconosciute come ammissibili.

 

Pertanto i produttori agricoli del coordinamento chiedono che “ in aggiunta ai 25 progetti di delivery già finanziati, siano finanziati con la massima urgenza anche tutti gli altri 178 progetti rimasti in mezzo al guado”.

 

Fidiamo in una tempestiva ed esaustiva decisione dell’Assessore e del Presidente Arsial ANTONIO ROSATI, altrimenti ci vedremmo costretti, anche al di là delle questioni giuridiche legate alla “particolare” procedura di click day seguita dall’Amministrazione, ad un’ immediata mobilitazione di tutti i produttori agricoli e

consumatori interessati ad un esito positivo della vicenda, con un primo appuntamento presso la Presidenza della Regione Lazio.

Siamo sicuri che Arsial e Regione Lazio non perderanno l’occasione per sostenere questi 178 progetti aventi una ricaduta immediata sulla qualità dei consumi dei cittadini, per sostenere questa grande rivoluzione che si sta realizzando nel Lazio, con produttori agricoli e consumatori che si sono autorganizzati per garantire la vendita diretta e la filiera corta anche nell’e-commerce, presidiando uno spazio che altrimenti verrebbe occupato dalle multinazionali delle vendite on-line.

Nel rimanere in attesa di una sollecita risposta, si porgono cordiali saluti.

 

Roma, 10 giugno 2020

Mercati Contadini Roma e Castelli Romani, Consorzio Agr.Filiera Corta e Mercati Agricoli, Coordinamento Produttori Bando (p)ORTO SIC

Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento