Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Cinquant’anni di Bossa Nova

Cinquant’anni di Bossa Nova
Aprile 30
23:00 2009

Joaò GilbertoErano un gruppo di giovani che cercavano un’identità musicale, perché quello che si suonava in Brasile alla fine degli anni 60, al di là d’essere una buona e ben fatta musica, non era in assoluto una realtà allegra e legata alla natura, ma bensì era legata alla vita notturna, ai night, al vivere la vita nei suoi sofferti amori, era una musica che rifletteva le situazioni ed i vizi quotidiani. “Si ascoltavano e si suonavano canzoni del tipo, so che parlano di me e mi prendono in giro, o Dio come sono infelice, oppure; se io morissi domani non mancherei a nessuno, ed anche, cameriere spengi la luce che voglio star solo, lasciami con la mia tristezza che è solo mia”!

“Come potevamo a vent’anni d’età cantare questa sofferenza, dichiara Vinicius De Moraes, uno dei più famosi cantori della musica popolare brasiliana e cofondatore dei ritmi della Bossa Nova”. “Creammo un altro tipo d’universo musicale, più leggero e più ottimista, con dei contenuti del tipo, se tutti fossero uguali a te che meraviglia sarebbe vivere, oppure, Dio della luce, festa del sole e una barchetta nello spazio azzurro del mare”. Prosegue il poeta: “Tutti questi messaggi venivano accompagnati da una musica che era una fusione di tutto quello che ascoltavamo; il samba-cançào, la samba, il bolero, il jazz e vari musical nord-americani che proiettavano nei nostri cinema”. “Queste fusioni di melodia e armonia crearono l’embalada por una batida che diventò famosa come la batida della Bossa Nova, che tutto il mondo voleva imparare, dico tutto il mondo”. “La nostra musica che soffrì quest’influenza, arrivò poi successivamente ad influenzare compositori, musicisti ed arrangiatori del mondo intero e la musica è questo, è qualcosa in eterna trasformazione, qualcosa di variabile e mutabile, che riceve influenze da tutte le direzioni, perciò se essa tenterà di mantenersi fedele alla sua origine, si estinguerà, dando luogo ad altre forme”. La Bossa Nova c’è da 50 anni con la sua forte personalità, con delle nuove armonie, delle melodie più arrangiate e con una serie di variazioni in più, oggi è giunta fino alla celebre batida della Bossa Nova. Alla fine del secolo passato in Europa e principalmente in Giappone iniziò un nuovo movimento d’una musica più danzante legata alla Bossa Nova, ed ottenuta dalla fusione con la musica elettronica e la musica disco. In essa, vari compositori ebbero la loro musica registrata nuovamente e lanciata in questa nuova onda, con milioni di giovani che cantano e danzano brani composti 40 anni prima come se fossero stati creati nel presente per loro. Da evidenziare il lavoro di Bebel Gilbert, figlia di Joao Gilberto, che ha ottenuto un successo mondiale con la sua Nova Bossa, Marcos Valle e Joyce, che hanno fatto degli spettacoli in siti del mondo intero con la loro Bossas Revalorizadas. Prosegue Vinicius: ” Io stesso partecipai ad alcuni viaggi con il gruppo Bossa Cuca Nova facendo spettacoli con un pubblico maggiore di 200000 persone, cosa che la Bossa Nova tradizionale mai avrebbe potuto raggiungere con l’intimità della sua musica”. “Oggi possiamo avere una convivenza pacifica dentro la Bossa Nova tradizionale e quella attuale, penso che sia decisamente benefico per entrambe”. “Noi tutti, non avevamo la benché minima nozione che la nostra musica nata alla fine degli anni 50 continuasse a vivere con il vigore che ha tutt’ora, 50 anni dopo, se la lasciamo camminare così, insieme alle cose buone che appaiono, sono certo che continuerà a vivere per altri 50 anni; Chissà se noi arriveremo ad ascoltarla ancora”.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Gennaio 2023
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”