Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Grande successo per gli eventi a cura di Maria Cristina Vincenti inseriti nel progetto del Comune di Ariccia

Grande successo per gli eventi a cura di Maria Cristina Vincenti inseriti nel progetto del Comune di Ariccia
Novembre 25
17:46 2022

Grande successo per gli eventi a cura di Maria Cristina Vincenti inseriti nel progetto del Comune di Ariccia Ariccia da Amare – sinergie rinnovabili 2022” finanziato con il contributo di LAZIOcrea, patrocinato dalla Città Metropolitana di Roma e dalla Regione Lazio.

 In questi giorni di pioggia per molti è tempo di bilanci, soprattutto per chi si è impegnato dall’inizio dell’estate e sino alla fine di novembre a lavorare sul territorio; ed è il caso di Maria Cristina Vincenti archeologa, museologa e guida Aigae che ha ideato una serie di eventi di successo inseriti nel progetto del Comune di Ariccia “ARICCIA DA AMARE – SINERGIE RINNOVABILI 2022”, finanziato con il contributo di LAZIOcrea, patrocinato dalla Città Metropolitana di Roma e dalla Regione Lazio.

Il primo evento è stato il “FESTIVAL DELL’ARCHEOLOGIA. STORIA ARTE E TRADIZIONI AI COLLI ALBANI” (prima edizione) che si è svolto domenica 24 luglio con un convegno a Palazzo Chigi (alla riuscita del quale ha collaborato l’Archeoclub Aricino Nemorense aps) e con escursioni all’interno dell’Emissario del Lago di Nemi (a cura dei Sotterranei di Roma). Protagoniste dell’estate ariccina sono state dunque anche l’archeologia e la speleologia. Simbolo del Festival la notevole testa in marmo di “Augusto da Ariccia” (II sec. d.C.), conservata presso il Museum of Fine Art di Boston e rinvenuta in Valle Ariccia. Il più importante degli imperatori romani era legato ai Castelli Romani. Il padre Gaio Ottavio era di Velletri e la madre Atia Balba Cesonia era proprio di Ariccia. Hanno partecipato come relatori: Alberto Silvestri, storico delle antichità romane; Rosa De Santis, archeologa; Romano Moscatelli, Pino Pulitani e Marco Placidi, speleologi; Maria Cristina Vincenti, archeologa-museologa; ospite d’onore la nota studiosa l’archeologa Rita Paris, già direttrice del Parco Archeologico dell’Appia Antica, premiata con una targa di riconoscimento.

Poi si sono svolti una serie di appuntamenti di trekking in notturna (con apertura straordinaria della Locanda Martorelli-Museo del Grand Tour) “ARICCIA DI NOTTE”, che hanno fatto rivivere ai visitatori l’atmosfera del Grand Tour, raccontato le architetture del complesso berniniano di Piazza di Corte e le vestigia di età romana del centro storico della cittadina, con inizio alle ore 21:30 dalla Piazza di Corte.

Per la parte più prettamente naturalistica i visitatori hanno partecipato alla “ESCURSIONE GUIDATA NEL PARCO CHIGI ULTIMO LEMBO DEL BOSCO SACRO A DIANA ARICINA” scoprendo la storia del fascinoso bosco e le nobili casate che si sono succedute nella proprietà del feudo. Il bosco del Parco Chigi oggi rappresenta un gioiello naturalistico incontaminato a pochi chilometri da Roma. Nella parte monumentale del Parco, lungo i viali che conducono all’Uccelliera dei Savelli, sono posizionati numerosi reperti rinvenuti lungo l’Appia Antica fino a formare un vero e proprio museo a cielo aperto.

Anche l’“APPIA ANTICA XVI MIGLIO: ESCURSIONE GUIDATA ARCHEOLOGICO-NATURALISTICA LUNGO IL TRATTO ARICINO DELLA REGINA VIARUM” ha riservato ai visitatori (soprattutto romani) numerose sorprese con l’imponente Sostruzione o viadotto di Valle Ariccia alla quale la Vincenti, alla fine di ogni escursione, ha dedicato una Lectio Magistalis.

L’intento che il progetto si era posto era quello di far conoscere le eccellenze di cui è ricco il territorio e mirare a coinvolgere un turismo di qualità. Obiettivo pienamente raggiunto perché i fruitori delle iniziative culturali, ideate e curate dall’archeologa di Ariccia per “ARICCIA DA AMARE – SINERGIE RINNOVABILI 2022”, sono stati oltre cinquecento: “colgo l’occasione – ha dichiarato la Vincenti – per ringraziare l’Amministrazione Comunale di Ariccia, il Sindaco Gianluca Staccoli e le consigliere Anita Luciano e Irene Falcone, nonché il dirigente Claudio Fortini, LazioCrea che ha finanziato il progetto, la Città Metropolitana di Roma e la Regione Lazio che lo hanno patrocinato, l’Archeoclub Aricino Nemorense aps e i Sotterranei di Roma per essersi impegnati nella prima edizione del Festival, lo staff di Palazzo Chigi, Castelli Informa di SCR, i giornalisti che hanno  contribuito a far conoscere gli eventi. Dall’estate all’autunno sono state molte le persone che hanno seguito e seguono con interesse le esperienze culturali che ho ideato e sono particolarmente felice di essere riuscita anche ad interessare i ragazzi e il pubblico giovane”.

 

 

 

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Gennaio 2023
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”