Notizie in Controluce

TINA MODOTTI. L’EROS DELLA RIVOLUZIONE

 Ultime Notizie

TINA MODOTTI. L’EROS DELLA RIVOLUZIONE

TINA MODOTTI. L’EROS DELLA RIVOLUZIONE
Agosto 01
18:47 2020

Roma – Si conclude il prossimo 30 agosto la mostra dedicata ad una delle più grandi fotografe del Novecento. Tanto si è scritto su questa donna unica nel suo genere, amica della pittrice messicana Frida Kahlo e amante del fotografo americano E. Weston. “Tina Modotti. Sarta, burocrate, attrice, attivista, poliglotta, amante, spia. Il suo nome evoca la figura di donna quasi mitologica eppure contemporanea, capace di emanare in un’unica e irripetibile essenza le note volatili della libertà, quelle prorompenti della emancipazione, caratterizzandola con quelle di una potente femminilità”. Poco si conosce del suo lavoro di fotografa, prediligendo la sua esistenza sopra le righe. Eppure la sua capacità espressiva l’ha resa unica nel suo genere. La Modotti è riuscita a cogliere particolari della realtà, subito trasformati in ambientazioni artistiche più che perfette.

“Ogni volta che usano la parola “arte” o “artista” in relazione ai miei lavori fotografici, avverto una sensazione sgradevole dovuto al cattivo impiego che si fa di tali termini. In questi ultimi anni si è molto discusso se la fotografia possa essere o meno considerata un’opera artistica, ma a noi, che usiamo la macchina fotografica come puro attrezzo del mestiere, esattamente come un pittore usa i suoi pennelli, non interessano le opinioni contrarie, perché godiamo dell’approvazione di quanti riconoscono alla fotografia molteplici funzioni, e le riconoscono come il mezzo più eloquente e diretto per fissare e registrare l’epoca attuale. Pertanto non è indispensabile sapere se la fotografia è o non è un’arte, quel che conta è distinguere tra buona e cattiva fotografia”.

Per maggiori informazioni: Palazzo Merulana, tel. 06.39967800

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento