Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Ariccia – Inaugurazione Mostra personale “Tra tele, padelle e pagine” di Nino Palmieri

Ariccia – Inaugurazione Mostra personale “Tra tele, padelle e pagine” di Nino Palmieri
Maggio 07
16:03 2024

Inaugurazione Mostra personale “Tra tele, padelle e pagine” di Nino Palmieri presso l’Art Saloon di Ariccia

Mostra visitabile fino a domenica 12 maggio, ingresso libero

Ariccia.  Un grande successo di pubblico ha caratterizzato l’inaugurazione della mostra personale “Tra tele, padelle e pagine – Il mondo di Nino Palmieri”, tenutasi sabato 4 maggio presso la galleria “Art Saloon” nel suggestivo centro storico di Ariccia, nei Castelli Romani.

Nino Palmieri, chef molto noto per il suo ristorante “A Casa di Nino” a Genzano, ha rivelato il suo lato più artistico esponendo una collezione di oltre 50 quadri astratti e creazioni estrose, catturando l’attenzione dei molti visitatori ed amanti dell’arte presenti.

Madrina del vernissage l’affascinante attrice Elena Russo, volto molto noto della TV (nelle fiction più amate di sempre, tra cui “Il Maresciallo Rocca”, “L’onore e il rispetto”, “Furore”), del cinema –in film del calibro di “Baarìa” di Giuseppe Tornatore e “Baciami piccina”, e del teatro (“Il topo nel cortile”, regia di Daniele Falleri). La prorompente attrice, partenopea di nascita e romana d’adozione, si è graziosamente concessa al pubblico conversando, scattando foto e girando video.

L’evento, presentato dalla giornalista Alessandra Battaglia, direttore di Monolite Notizie e Roma Sud, e ospitato nello spazio espositivo gestito dalla gallerista Alessandra Altieri, ha offerto un viaggio affascinante nell’universo di Nino Palmieri attraverso le sue molteplici passioni ed il percorso dell’eclettico artista lucano.

I partecipanti, giunti da molte località limitrofe e dalla capitale, hanno apprezzato anche l’allestimento realizzato dalla stessa Altieri, che, oltre a curare il catalogo della mostra alternando alle immagini dei quadri poesie, ha fuso nell’itinerario visivo le opere pittoriche con la originale connotazione di cimeli e memorabilia dello stesso Palmieri. Tele, padelle, giradischi, radio retrò e TV catodiche, vinili e gadget.

A qualificare l’evento anche il direttore della fotografia cinematografica Davide Mancori, già membro della Giuria dei David di Donatello e vicepresidente dell’A.I.C. (Associazione Italiana Autori della Fotografia Cinematografica) con all’attivo oltre 40 film, da tre generazioni nel mondo del cinema, a partire dallo zio Alvaro Mancori (dell’epoca dei mitici Studi della Elios) fino al padre Sandro Mancori.

Tra i numerosi ospiti presenti al vernissage, spiccano il noto giornalista fotoreporter Luciano Sciurba de “Il Messaggero”, la giornalista di moda, cultura e spettacolo Laura Scarpellini de “Il Messaggero”, nonché altri esponenti del mondo della comunicazione e dei media come Luigi Tempestini, Perluigi Blasetti, Giodana Minzocchi. Tanti professionisti, imprenditori e esponenti del mondo della cultura e dello spettacolo hanno reso omaggio all’arte di Palmieri, insieme ai galleristi di Roma Tiziana D’Eufemia e Maria Grazia Menna.

Apprezzato tanto l’intervento dell’architetto Dionisio Mariano Magni, che ha tratteggiato il profilo delle opere raccolte in mostra descrivendone il timbro specifico, quanto il gradevole accompagnamento musicale offerto dalla pianista M° Loretta Trinca.

Durante l’evento è stato anche presentato il libro autobiografico di Nino Palmieri, “Dal niente al mai abbastanza. Ma so cucinare”, edito da Albatros, e dedicato dall’autore alla mamma ed al figlio, che ha suscitato grande interesse nel numeroso pubblico presente, raccontando la singolare e avventurosa vita dell’artista e chef. Un viaggio per conoscere, di pagina in pagina, come di tela in tela, vicende e passioni dell’autore tra cinema, arte, musica e cucina.

Una selezione di prelibatezze lucane hanno deliziato i presenti, offrendo un assaggio autentico della terra di origine di Palmieri, la Basilicata, accompagnate da una raffinata degustazione di vini della cantina Iacoangeli di Genzano, nel Lazio.

La mostra “Tra tele, padelle e pagine” continuerà ad essere aperta al pubblico presso l’Art Saloon di Ariccia, in piazza Domenico Sabatini n.18, fino al prossimo 12 maggio, con ingresso gratuito. Un’opportunità imperdibile per immergersi nell’universo creativo di Nino Palmieri e lasciarsi incantare dalle sue opere che mescolano estro, passione e gusto.

 

“Tra tele, padelle e pagine”

Mostra personale di Nino Palmieri

  in corso fino al 12 maggio 2024

presso Art Saloon di Ariccia

in piazza Domenico Sabatini 18 Ariccia (RM) INGRESSO LIBERO

 

Orari di visita dal lunedì alla domenica inclusi:

dalle ore 10.00 alle

ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 20.00.

Per info 0664017965/ 3282490811

Parcheggio gratuito sotto il Ponte di Ariccia, Via Pometo n.3 (tra via Pometo e via della Croce) scale e/o ascensore di collegamento (1 euro a corsa).

 

Per ulteriori informazioni e immagini dell’evento, vi preghiamo di

contattare:

il seguente numero 3332570942

 

Riepilogo Info

Mostra Personale di Nino Palmieri

Galleria “Art Saloon”

in Piazza Domenico Sabatini, n.18, Ariccia (Roma) Ingresso Gratuito Vernissage Sabato 4 Maggio ore 17:00 Mostra dal 4 al 12 maggio 2024 Orari di visita dal lunedì alla domenica inclusi:

dalle ore 10.00 alle

ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 20.00.

Per info 0664017965/ 3282490811

Parcheggio gratuito sotto il Ponte di Ariccia, Via Pometo n.3 (tra via Pometo e via della Croce) scale e/o ascensore di collegamento (1 euro a corsa).

 

Segue Biografia dell’artista Nino Palmieri e dell’attrice Elena Russo

 

Biografia dell’artista Nino Palmieri

Nino Palmieri è nato nel 1962 a Rivello, in Basilicata. Nel 1991 decide di trasferirsi ai Castelli Romani, dove diventa nel giro di pochi anni un imprenditore di successo.

Nel 2014 segue una nuova passione e apre il ristorante “A casa di Nino”, a Genzano di Roma, un luogo che diventa una celebrazione della cucina regionale e dell’ospitalità italiana.

Nel 2022 scrive il suo primo romanzo autobiografico, intitolato “Dal niente al mai abbastanza. Ma so cucinare” che, in poco tempo, arriva alla seconda ristampa. Nel 2023 si avvicina alla pittura, riscuotendo un immediato successo di critica e pubblico, grazie a numerose mostre anche di carattere internazionale. Da subito svela un equilibrio ​delle forme innato, un senso della ​composizione non comune, pur non ​nascondendo una certa inquietudine che ​altro non è poi che il pathos dell’artista.

Nino ​dimostra di essere un artista nato e di ​saper domare non solo il fuoco dei fornelli ​ma anche il sacro fuoco dell’arte. ​

 

Elena Russo Madrina del Vernissage “Tra tele, padelle e pagine”

Biografia della Madrina Attrice Elena Russo

 

Elena Russo, nata a Napoli ma romana d’adozione, è una delle figure più amate e rispettate nel panorama dell’arte cinematografica, televisiva e teatrale italiana. La sua passione per la recitazione risale all’età di soli 7 anni, quando si appassionò grazie al padre, attore di professione. A vent’anni intraprende il proprio cammino artistico spostandosi nella Capitale che diventa presto la sua casa artistica.

Qui, Elena muove i primi passi nel mondo dello spettacolo, lavorando come speaker per Radio Rai e calcando i palcoscenici dei teatri accanto a nomi illustri come Dario Salvatori, Gianluca Guidi, Maria Pia Fusco e Andrea Giordana.

Il suo talento non tarda a emergere, e ben presto si fa strada anche nel mondo della TV, diventando volto noto in programmi come “Partita Doppia”, al fianco di Pippo Baudo, e “No Limits” su Italia 1.  Tra i tanti grandi registi che l’hanno diretta davanti alla telecamera ricordiamo, ad esempio, Giuseppe Tornatore (nel film “Baarìa”), Carlo Vanzina ( nel film “E adesso sesso”).  Elena Russo recita anche in “Baciami Piccina” accanto a Vincenzo Salemme e Neri Marcoré, torna in TV nella seconda stagione della fiction di successo “L’onore e il rispetto”

e poi fa il bis nel cast di “Furore”, fiction sotto la regia di Alessio Inturri, con cui aveva già lavorato in “Sangue Caldo” e in “Rodolfo Valentino – la leggenda”. La serie vince il Telegatto come migliore fiction 2014. La Russo riprende poi il ruolo di Sofia Fiore, in “Furore

– Capitolo secondo”. Tra le tante altre fiction è anche in “Elisa di Rivombrosa”, “Il Maresciallo Rocca”, “Don Matteo”, e anche nelle mini serie TV “Io non dimentico” e “L’uomo sbagliato” (regia di Stefano Reali). In teatro tante collaborazioni, da ricordare l’esperienza “Il topo nel cortile” per due stagioni (regia di Daniele Falleri).

Attualmente ha diversi progetti all’attivo tra TV, cinema e teatro, è docente a Napoli per seminari di recitazione, oltre ad aver prodotto e interpretato il cortometraggio “Signora” in

Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”