Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

ARTESCIENZA 2023 – INSTABILE Espansione e muta mento creativo

ARTESCIENZA 2023 – INSTABILE  Espansione e muta  mento creativo
Settembre 12
12:14 2023

 ARTESCIENZA 2023

INSTABILE

Espansione e muta

mento creativo

Tarquinia, 1-2 luglio (anteprima)
Roma 6 – 14 luglio, 2-15 settembre 2023
spazio web 1-15 settembre

 

Il PMCE – Parco della Musica Contemporanea Ensemble diretto da Tonino Battista chiude l’edizione n. 30 del festival ArteScienza venerdì 15 settembre con un concerto al Parco della Musica “Ennio Morricone”.

 Uno sguardo alla scrittura compositiva, tutta al femminile, delle nuove generazioni, con la musica di Giulia Lorusso e delle tedesche

Kathrin Angela Denner e Katharina Roth.

 Il 14 settembre l’ultima giornata al Goethe-Institut Rom con il concerto del pianista Ciro Longobardi fra scrittura strumentale ed elaborazione digitale

 Appuntamenti finali per l’edizione del trentennale di ArteScienza che giovedì 14 settembre programma l’ultima giornata al Goethe-Institut Rom, partner privilegiato del festival da ben trent’anni. Alle ore 21, nell’Auditorium dell’istituto tedesco in via Savoia 15, il concerto del pianista Ciro Longobardi, in collaborazione con il Dipartimento di Musica Elettronica del Conservatorio di L’Aquila, porta il titolo “Nei corpi e negli spazi concreti…” un programma che presenta una varietà di soluzioni costruttive ed espressive nel rapporto fra gesto strumentale ed elaborazione digitale del suono. I lavori che si ascolteranno sono accomunati da scelte riguardanti innanzitutto una chiara economia dei mezzi (infrastruttura tecnica molto agile, software open source, partecipazione diretta dei compositori nel qui-e-ora dell’esecuzione), dove la scrittura strumentale – pur col peso della storia di una grande “macchina sonora” quale il pianoforte moderno – si ritrova interna a un dispositivo tecno-culturale eterogeneo. I brani scelti sono di Gabriele Boccio, Agostino Di Scipio, Pierpaolo Barbiero e Federico Martusciello. Impreziosisce il programma un omaggio a Giacinto Scelsi, quasi memoria del corpo ormai non più “nudo” dello strumento.

Venerdì 15 settembre il festival si conclude alla Sala Studio Gianni Borgna al Parco della Musica “Ennio Morricone” (ore 19.30) per il concerto Semi Culturali – Suono trasfigurato, affidato al PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble diretto da Tonino Battista che porterà in scena sei lavori strumentali di tre compositrici: Kathrin Angela Denner, Katharina Roth e Giulia Lorusso, che vantano la data di nascita tra il 1986 e il 1990. La collaborazione del PMCE con il Festival si rinnova da qualche edizione e consolida una formula dal duplice contributo: nella stessa giornata infatti si tiene sia il concerto sia un seminario aperto agli studenti dei conservatori sullo studio e l’interpretazione dei brani che si ascolteranno nel concerto, con l’intento di mettere a fuoco le caratteristiche dei pezzi e le problematiche interpretative ad essi correlate, con il prezioso contributo delle compositrici che saranno presenti in sala.

Tedesca, classe 1986, Kathrin Angela Denner ha studiato composizione alla Hochschule für Musik Saar a Saarbrücken e successivamente è stata allieva di Wolfgang Rihm alla Hochschule für Musik Karlsruhe. Rappresentante di spicco della nuova generazione di compositori tedeschi, il suo catalogo comprende principalmente computer music, musica da camera e per orchestra. Per l’appuntamento romano si ascolterà vertical loop task (2017) e wisteria blu (2022-23).

È anche lei tedesca, ma più giovane di quattro anni, Katharina Roth allieva di composizione con Dieter Mack a Lubecca, Daniel D’Adamo a Reims e Carola Bauckholt a Linz. Borsista nel periodo 2021-23 all’Akademie Musiktheater heute e attualmente borsista anche all’Accademia Tedesca Villa Massimo, Roth predilige la stretta collaborazione e lo scambio con musiciste e musicisti e artiste e artisti di altre discipline. Anche per lei sono due i pezzi in programma Snake Charmer (2013) e Kleine Erzählungen (2012/14).

Infine Giulia Lorusso, classe 1990, fra le nuove leve della musica contemporanea italiana, allieva di Alessandro Solbiati al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, dove si è diplomata nel 2014, per poi proseguire gli studi all’Ircam di Parigi dove ha concluso anche il master in composizione presso il Conservatoire National Supérieur de Musique, nelle classi di Frédéric Durieux per la composizione, Luis Naon e Yan Maresz per la musica elettroacustica. La sua musica è stata eseguita in diversi festival e stagioni di concerti in Italia e all’estero da ensemble quali Quartetto Prometeo, Divertimento Ensemble, Ensemble intercontemporain. Chiude il concerto con i suoi brani Rumeurs au cœur dimpasses  I. Allée des justes (2016) ed Entr’ouvert (2017).

Il PMCE − Parco della Musica Contemporanea Ensemble, diretto da Tonino Battista, è una formazione ad assetto variabile, che va dalla performance di solisti fino al Large Ensemble e alla Sinfonietta. Il PMCE è in grado di interpretare e trasmettere la diversa e molteplice ricchezza della musica di oggi, compresa l’esperienza elettroacustica, senza mancare di confrontarsi con successo con il repertorio dei classici e di altre musiche.

Il concerto è realizzato in collaborazione con Accademia Tedesca Villa Massimo.

 

Come raggiungere i luoghi del festival

ROMA                     

Goethe-Institut Rom via Savoia 15, Bus 63-83-93-92N-38-89

Parco della Musica, Viale de Coubertin 30 – Bus 53-910, Metro A, Tram 2-3-19, Treno FL3

 

Link foto

https://www.dropbox.com/sh/jsqcr6k8cn6sm9s/AADwI8m9KpCs_GJ4Db1Y6rXya?dl=0

 

Ufficio stampa: Sara Ciccarelli, cell 339 7097061, sara.ciccarelli@fastwebnet.it

 

Info e Prenotazioni: info@crm-music.it, tel. +39 06 69308046, cell. 348 6522105

 

Biglietti: concerti: intero € 10, ridotto € 7. Masterclass: € 5 (è richiesta la prenotazione obbligatoria).

 

www.artescienza.info – www.crm-music.it

 

:::::::::

 

 

Giovedì 14 settembre, ore 21
GOETHE-INSTITUT Rom | Auditorium
Concerto di Ciro Longobardi

 

GABRIELE BOCCIO – Contigue reiterazioni (di corpi, di gesti, di spazi…) per pianoforte, suoni su supporto digitale, live electronics (2022)

AGOSTINO DI SCIPIO

6 studi (dalla muta distesa delle cose…) per pianoforte e live electronics (1996-97)
Settimo studio (dalle brume… l’evidenza…) per pianoforte e live electronics (2018) – prima esecuzione

GIACINTO SCELSI – Aitsi per pianoforte amplificato (1974)

PIERPAOLO BARBIERO – Approssimazione ai punti disomogenei di relazionalità per pianoforte e live electronics (2021-22) – prima esecuzione

FEDERICO MARTUSCIELLO – Dalla natura polisemica per pianoforte e suoni su supporto digitale (2022) – prima esecuzione

 

CIRO LONGOBARDI Pianoforte
a cura di meAQ – Dipartimento di Musica Elettronica del Conservatorio di L’Aquila

 

 

PARCO DELLA MUSICA ENNIO MORRICONE

Sala Studio Gianni Borgna

Venerdì 15 settembre ore 19.30

 

Semi Culturali – Suono trasfigurato

 

Kathrin Angela Denner (1986)

vertical loop task (2027)

wisteria blu (2022-23)

 

Katharina Roth (1990)

Snake Charmer (2013)

Kleine Erzählungen (2012/14)

 

Giulia Lorusso (1990)

Rumeurs au cœur dimpasses  I. Allée des justes (2016)      

Entr’ouvert  (2017)

 

PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble

Direttore: Tonino Battista

 

Flauto: Manuel Zurria

Clarinetto: Paolo Ravaglia

Percussioni: Flavio Tanzi

Pianoforte: Jacopo Petrucci

Violino: Francesco Peverini

Viola: Luca Sanzò

Violoncello: Anna Armatys

Suono/elettronica: Tommaso Cancellieri

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”