Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Intelligenza artificiale, l’irrealtà nella realtà è reale?

Intelligenza artificiale, l’irrealtà nella realtà è reale?
Febbraio 12
12:27 2024

Riuscirà a cambiare profondamente il modo in cui le persone lavorano, imparano, viaggiano, si curano e si relazionano? Potrà eludere il controllo dei suoi creatori e diventare una minaccia per l’umanità? Potrà mai rivaleggiare con l’intelligenza umana?

Sabato 24 febbraio, alle ore 16.30, nella Sala Montanari, via dei Bersaglieri n.1 Varese, presentazione del libro Imito, dunque sono? Primo libro scritto in Italia dall’intelligenza artificiale. L’assessore alla cultura Lorenzo Laforgia, l’evento ha il patrocinio del Comune di Varese, il presidente dell’Associazione Culturale Europea Giampiero Tartaglia, con Ludovica Manusardi Carlesi e Paolo Bottazzini, curatore del volume, dialogheranno sul tema. Condurrà l’incontro Matteo Inzaghi, direttore di Rete 55.

Dal libro Imito, dunque sono?

«L’intelligenza artificiale è paragonabile a quella umanaRiuscirà a cambiare profondamente il modo in cui le persone lavorano, imparano, viaggiano, si curano e si relazionano? Potrà eludere il controllo dei suoi creatori e diventare una minaccia per l’umanità? La risposta suggerita da questo libro (Imito, dunque sono? Scritto da ChatGPT-4, Collana scientifica Il Sestante. Edizione Bietti), non sopraggiunge da ricercatori, scienziati, esperti informatici, bensì dall’intelligenza artificiale stessa: l’autore infatti è ChatGTPT-4. Imputato e giudice finiscono per coincidere, e tuttavia questa pratica riduce al minimo la distanza tra il fenomeno e la legge che lo genera e lo regola dall’interno. Offre una testimonianza diretta che descrive la realtà con l’immediatezza necessaria per assumere decisioni corrette, in una situazione di crisi e di incertezza. Fino a qualche anno fa le questioni riguardanti l’intelligenza artificiale, per quanto diffuse, erano ancora circoscritte all’ambito degli specialisti. Nelle imprese, in medicina, in campo militare, nei settori dell’economia, reti neurali e “agenti esperti” sono all’opera da anni, ma il grande pubblico, in apparenza, non ne era stato toccato in prima persona. Più recentemente è iniziata una vera e propria corsa per sviluppare e implementare menti digitali sempre più potenti che ha visto tra gli altri Elon Musk e Bill Gates suscitare allarmi preoccupanti sul futuro di questo strumento che potrebbe uscire dal controllo di coloro che l’anno creato assumendo quasi una sorta di autonomia intellettiva, raggiungendo la soglia critica dell’autocoscienza. Il libro sgombra queste paure proprio perché nelle risposte fornite si evince che l’IA non è un’intelligenza simile a quella umana, ma di tipo sostanzialmente diverso. Le risposte provengono infatti dall’acquisizione di una quantità enorme di dati che aumentano esponenzialmente secondo dopo secondo e quindi sono di tipo statistico e non dettate da autocoscienza. Tuttavia, a seguito dell’evolversi continuo di questa tecnologia, si potrebbe configurare il rischio della riduzione dei posti di lavoro e soprattutto quello legato alla confusione tra notizie vere e notizie false in settori sensibili come l’intelligence, la ricerca industriale, i profili sanitari di singoli individui.

Lo sforzo di ideazione e di redazione da parte di ChatGTP-4 è stato sollecitato da una specie di gioco, – serio e per nulla semplice – di botta e risposta, formulato nella struttura di un prompt preciso ma versatile dal curatore del testo Paolo Bottazzini. Le elaborazioni fornite daChatGTP-4 sono state quindi trascritte in modo fedele includendo limiti di trattazione ed errori. Il sommario, seguendo una narrazione storica, parte dalle origini (Alan Turing e la macchina universale) e arriva fino ai nostri giorni esaminando via, via elementi di matematica e di logica, le architetture dei sistemi, i progetti e i paradigmi, fino alle reti neurali di cui oggi celebriamo i successi e le loro applicazioni. I due ultimi capitolisono dedicati alle implicazioni sociali e etiche: temi decisivi per esplorare le ipotesi sul futuro dell’dell’IA e sulla governance che dovrebbe regolarne la convivenza con la società degli uomini.»

Evento Organizzato da Antonio Bandirali, Associazione Culturale Europea, JRC Ispra. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti Per informazioni a.bandirali@gmail.com   – Whats App: 348 0425382

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Marzo 2024
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”