Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

#Nonleggeteilibri – “Bournville”, canto familiare bello e imperfetto

#Nonleggeteilibri – “Bournville”, canto familiare bello e imperfetto
Maggio 29
18:14 2023

«Non leggete i libri fateveli raccontare» (Luciano Bianciardi)

(Serena Grizi) Bournville – Un romanzo in sette eventi (titolo originale: Bournville) di Jonathan Coe, Feltrinelli ed. 2022 – traduzione di Mariagiulia Castagnone € 22,00 isbn 97888007035180, e-book € 11,99, audiolibro in inglese € 15,41 Disponibile al prestito inter bibliotecario SBCR https://sbcr.comperio.it/

Bournville, l’ultimo libro in ordine di tempo di Jonathan Coe arriva nel 2022. Licenziato prima della dipartita di Queen Elizabeth II, appare a suo modo perfetto per celebrare il solenne passaggio storico attraverso sette avvenimenti che renderanno memorabili alcune giornate della vita della protagonista femminile, Mary, quattro di questi riguardanti proprio la casa reale: incoronazione di Elisabetta II, investitura di Carlo Principe di Galles; matrimonio di costui con Diana Spencer, morte e funerali di Diana. Nel frattempo, senza, apparentemente faticare, la casata Mountbatten-Windsor è diventata la ‘soap’ più seguita del mondo, così che in questa storia ogni lettore, anche quello meno attento alle vicende reali, viene coinvolto facilmente: dagli anni quaranta ai giorni nostri, con quel tanto di cultura mediatica condivisa che non guasta. Ci penseranno i personaggi creati dall’autore, fra cui una piccola gallese, con le loro idiosincrasie e patriottismi, a mettere in discussione la Corona e a riportare al centro i diritti del Galles o della Scozia, a far capire, se mai ce ne fosse bisogno, che l’Inghilterra non è tutta la Gran Bretagna. Stavolta anche attraverso il gusto d’un cioccolato autoctono che i bambini ‘isolani’ credono sia il più buono del mondo mentre invece non è considerato tale nel resto d’Europa; i pregiudizi, etnici, sessuali, religiosi, legati alle diverse epoche attraversate storicizzano perfettamente il quadro. Due famiglie amiche che abitano nel bel sobborgo creato attorno alla fabbrica di cioccolato sono viste attraverso almeno tre generazioni. Stavolta Coe, noto per romanzi corali sorretti da robuste figure maschili, ironiche, piene di debolezze, campionesse d’una contraddittoria mascolinità contemporanea, racconta il mondo da un punto di vista femminile e la scelta ha a che fare con la necessità di stendere un ritratto della propria madre, da poco scomparsa, la Mary protagonista del romanzo: forte, moderna, gran guidatrice d’auto, risolutrice di problemi, vero faro familiare, piena com’è di amici e attività. La ricostruzione della vita interiore e sociale al femminile, per quanto bella, risulta una delle meno riuscite fra quelle dello scrittore che non riesce fino in fondo a rappresentare il modo di pensare di ragazze e donne dell’altro secolo e di questo tanto che il romanzo nel suo insieme risulta più episodico, meno unitario dei precedenti, forse meno emozionante. Nel descrivere Bournville, villaggio della middle class inglese nato attorno alla produzione di cioccolato ‘Cadbury’, Coe narra la trasformazione di ciò che era considerata entità nazionale in seno alla più estesa Europa: qui la disputa è sul cioccolato inglese considerato di serie B fra quelli più rinomati di Francia e Svizzera. Una disputa, simile ad altre relative a quelle produzioni sentite come fortemente identitarie in seno alle nazioni, a causa della quale comincia a serpeggiare anche l’idea del sovranismo che condusse alla Brexit, (nelle pagine si tratteggia il nascente astro politico di Boris Johnson senza entrare in merito alla sua parabola fin qui conosciuta): il racconto resta dedicato alle donne ed alla propria madre, in particolare, tanto da rinunciare ad uno sviluppo più profondo di alcuni temi. La narrazione sceglie un registro molto più familiare che pubblico e politico, eppure le scelte tutte al femminile, nella sua famiglia come in altre, di oltrepassare i preconcetti razziali e sessuali, accettando le trasformazioni ‘dal basso’ in corso nella società, si configurano altrettanto politiche e forse più illuminate di quelle poste in essere dai ‘politici di mestiere’, poiché i grandi temi della razza e della liberazione delle identità sessuali informano il contemporaneo in maniera ancora enorme scaturendo energie e conflitti non certo superati o placati.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Aprile 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”