Notizie in Controluce

Diminuiscono i richiedenti asilo

 Ultime Notizie

Diminuiscono i richiedenti asilo

giugno 19
13:58 2018

 Fondazione ISMU per la Giornata Mondiale del Rifugiato

Diminuiscono i richiedenti asilo

Milano, 19 giugno 2018

La Fondazione ISMU segnala che durante i primi cinque mesi e mezzo di quest’anno sono sbarcati in Italia, Grecia, Spagna e Cipro oltre 39mila migranti e che il flusso verso il Mediterraneo e l’Italia risulta in diminuzione.

Nel 2018 gli sbarchi sulle coste italiane sono calati del 77%. Dal 1° gennaio al 18 giugno 2018 i migranti sbarcati sulle coste italiane sono stati 15.610, contro gli oltre 60mila dello stesso periodo del 2017, con un calo del 77% .

Il 14% degli sbarcati sono minori non accompagnati. Restano significative le presenze di minori non accompagnati tra gli sbarcati: sono 2.171 i minori soli arrivati tra gennaio e l’11 giugno, e rappresentano oltre il 14% del totale.

Prevalgono i tunisini. Il 2018 presenta in questi nuovi sbarchi un cambio nelle nazionalità: prevalgono i tunisini (quasi 3mila persone), gli eritrei, i sudanesi, mentre i nigeriani sono scesi al quarto posto.

In calo anche le richieste di asilo. Tra gennaio e maggio 2018 le richieste di asilo hanno registrato una diminuzione del 52%: le domande presentate sono state 28mila, contro le quasi 60mila nello stesso periodo del 2017.

 

Sbarchi, richieste di asilo, domande esaminate. Italia. Anni 1997-2017 e primi mesi del 2018

 

Anno Migranti sbarcati   Richiedenti asilo   Richieste esaminate*
1997 22.343   2.595   2.209
1998 38.134   18.496   5.066
1999 49.999   37.318   11.838
2000 26.817   24.296   36.776
2001 20.143   21.575   17.610
2002 23.719   18.754   21.552
2003 14.331   15.274   13.441
2004 13.635   10.869   9.446
2005 22.939   10.704   14.052
2006 22.016   10.026   14.254
2007 20.455   13.310   21.198
2008 36.951   31.723   23.175
2009 9.573   19.090   25.113
2010 4.406   12.121   14.042
2011 62.692   37.350   25.626
2012 13.267   17.352   29.969
2013 42.925   26.620   23.634
2014 170.100   63.456   36.270
2015 153.842   83.970   71.117
2016 181.436   123.600   91.102
2017 119.369   130.119   81.527
Gennaio – maggio 2018 13.362   28.613   40.123
Variazioni %          
           
2014/2013 296,3   138,4   53,5
2015/2014 -9,6   32,3   96,1
2016/2015 17,9   47,2   28,1
2017/2016 -34,2   5,3   -10,5

 

* esaminati nell’anno, indipendentemente dalla data di richiesta asilo

Fonte: Fonte: Elaborazioni ISMU su dati Ministero dell’Interno e UNHCR

A oltre 15mila migranti concessa una forma di protezione. Prevalgono nel nostro Paese le concessioni di protezione umanitaria, che hanno rappresentato il 28% degli esiti (oltre 11mila casi) tra le 40mila domande esaminate fra gennaio e maggio 2018. Sono stati 2.600 i migranti che hanno ottenuto lo status di rifugiato (6,5% del totale), e 1.634 hanno ricevuto la protezione sussidiaria (4%). Non è stata riconosciuta alcuna forma di protezione a oltre 24mila migranti.

Lo status di rifugiato è concesso soprattutto a donne e minori. I dati del 2017 consentono di individuare alcune caratteristiche dei rifugiati: rispetto alla media, lo status di rifugiato registra un valore più alto tra le donne (25%), tra i minori di 13 anni (36%) e tra gli ultrasessantacinquenni (34%, anche se in numero assoluto si tratta di soli 90 casi). Relativamente alle nazionalità, lo status di rifugiato è concesso soprattutto a siriani (93%), somali (37%), eritrei (26%) e iracheni (25%).

Diminuiscono i migranti accolti nei centri di accoglienza. Si sta riducendo l’impatto degli sbarchi sul sistema di accoglienza italiano: se al 31 dicembre scorso risultavano presenti 183mila migranti (il dato più elevato degli ultimi anni), a fine maggio di quest’anno le presenze sono scese a 167.739.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento