Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Essere editori nell’era della digital disruption

Essere editori nell’era della digital disruption
Luglio 25
15:00 2013

Foto di J.R. Eyerman, 1952Si chiama digital disruption la produzione di creatività digitale che frantuma e disgrega le convenzioni, modificando mercato e società. È un modello di business che coinvolge consumatori e aziende di tutto il mondo che propongono prodotti dal forte impatto, a un costo più basso e con tempi di sviluppo brevi. Un fenomeno che attraverso la diffusione di smartphone e tablet ha già dimostrato il suo forte potenziale negli Stati Uniti, coinvolgendo anche grandi aziende come la Disney.

A questo tema è stata dedicata, il venti giugno a Milano, la sesta edizione di Editech, la Giornata internazionale promossa dall’Associazione Italiana Editori (AIE), per rendere note agli operatori del settore le tendenze e le prospettive dell’innovazione tecnologica in atto nel mondo editoriale. L’obiettivo è quello di spingere gli editori a “navigare controcorrente” e “cavalcare l’onda dell’innovazione”. James McQuivey, vicepresidente presso Forrester Research e analista di riferimento per le tematiche legate ai nuovi assetti e scenari digitali, ha aperto la conferenza spiegando come la digital disruption influenza e cambia questo settore. Il Giornale della Libreria, il periodico dell’AIE che si rivolge ai professionisti dell’editoria, riporta un’intervista a McQuivey che definisce il concetto di digital disruption come «il processo di collisione che avviene mano a mano che i consumatori guardano alle nuove tecnologie per semplificarsi la vita e imprese di tutte le dimensioni usano a loro volta le nuove tecnologie per offrire alle persone esperienze migliori: modi migliori di rapportarsi alle banche, di leggere, di innamorarsi, di vivere la propria vita». Oggi, infatti, società come Apple o Google, realizzano infrastrutture digitali che rendono il cambiamento più veloce rispetto alle vecchie pratiche di business, veicolando idee nuove che rendono concreto e più immediato il bisogno di soddisfacimento dell’utente: «per partecipare alla digital disruption le aziende devono mettere i loro clienti davanti a tutto, lavorare alla creazione di un nuovo sistema di valore usando strumenti e piattaforme digitali». Per fidelizzare il cliente è necessario, quindi, «fare dei suoi bisogni la cosa più importante, il nucleo del vostro business» perché è nel digitale che il consumatore può passare rapidamente da un venditore all’altro, alla ricerca della soluzione economica più vantaggiosa. Spetta anche agli editori, allora, la necessità di promuovere innovazione e sperimentazione, mettendo il lettore al centro della scena e promuovendo relazioni digitali dirette con i propri clienti come sta già facendo Mondadori, che ha stipulato un accordo con Kobo per vendere e-reader e costruire quell’impianto digitale in grado di realizzare un commercio più economico e veloce. Un commercio, questo, che offre opportunità anche a nuovi competitors che, se partecipi del cambiamento, avranno garanzie di successo. Sono gli stessi dati forniti dall’AIE a confermare questa tendenza. Cresce, infatti, il mercato dei libri digitali in Italia: raddoppiano i titoli disponibili in ebook, cresce la lettura con un +45,5% rispetto all’anno precedente e l’acquisto con un +63,1% rispetto al 2011. Come dichiara Andrea Angiolini, presidente della Commissione digitale di AIE, «il digitale può essere visto come una minaccia o come un’opportunità. Comunque, come anche questi numeri ribadiscono, per gli editori è diventato parte integrante del proprio lavoro, e a questo appuntamento vogliamo arrivare preparati». Quindi, editori, non state a guardare: è arrivato il tempo della digital disruption!

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Luglio 2022
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”