Notizie in Controluce

Gruppi di cammino per la grandetà

 Ultime Notizie
  • Cori, sistemazione idrogeologica Cori, sistemazione idrogeologica: richieste di contributi al Viminale per 2 milioni e mezzo di euro La Giunta Municipale del Comune di Cori ha approvato con separate deliberazioni un pacchetto di...
  • Giornata Internazionale della Pace Giornata Internazionale della Pace: Save the Children, 415 milioni di bambini esposti al potenziale fuoco incrociato delle armi e degli effetti Covid-19; in Yemen, in piena emergenza, i bombardamenti sono...
  • XXX edizione per IL PREMIO DI PITTURA “ LA SCALETTA” Compie trent’anni, il Premio di pittura “La Scaletta” oggi dedicato al suo fondatore Gustavo Gualtieri che lo propose per la prima volta sulla scalinata di Via Ettore Novelli da qui...
  • VELLETRI WINE FESTIVAL “NICOLA FERRI” programma Presentata Venerdì 18 Settembre presso il Polo Espositivo Juana Romani l’ VIII edizione del VELLETRI WINE FESTIVAL “NICOLA FERRI” alla presenza del Sindaco Orlando Pocci dell’Assessore alla Cultura Romina Trenta...
  • SAGRA DELL’UVA ANNULLATA SAGRA DELL’UVA ANNULLATA, DE FELICE (UNA PAGINA DA SCRIVERE): “DECISIONE GRAVE MA NECESSARIA. RESTIAMO UNITI DI FRONTE A QUESTA SCOSSA EMOTIVA. DIMOSTRIAMO DI ESSERE DAVVERO UNA COMUNITÀ” “Apprendiamo con grande...
  • Al Prof. Roberto Dovesi il Premio “Prof. Luigi Tartufari” attribuito dall’Accademia Nazionale dei Lincei La Commissione ha premiato il Prof. Dovesi per i suoi studi finalizzati alla realizzazione di strumenti formali e computazionali per lo studio quantomeccanico dei solidi cristallini. L’Accademia Nazionale dei Lincei ha...

Gruppi di cammino per la grandetà

Gruppi di cammino per la grandetà
Gennaio 17
00:00 2012

saroliFeuerbach affermava che «l’uomo è ciò che mangia». A confermarlo sono i recenti studi in campo medico, grazie ai quali è possibile affrontare moltissime condizioni patologiche utilizzando come strumento esclusivamente l’alimentazione. Gli alimenti che introduciamo nel nostro corpo ripetutamente durante la giornata non sono solo ciò che ci mantiene in vita e sani, ma possono diventare il primo presidio terapeutico per aiutare un organismo ammalato e permettere ad uno sano di rimanere tale. Una costante campagna di informazione spiega l’utilità di una corretta alimentazione per mantenersi in salute. Molto meno conosciuta è, invece, la possibilità di usare l’alimentazione come cura per tante disfunzioni o malattie. Oltre alla terapia nutrizionale è di fondamentale importanza per la salute della persona, in particolar modo dell’anziano, un approccio sociale alla vita che consenta di entrare in contatto con i coetanei in modo sano e regolare.

 

L’Area per la Grandetà della UISP di Roma ha proposto in questi anni diversi progetti integrati di prevenzione e educazione alla salute – per esempio quello sperimentale chiamato “Gruppi di cammino per la Grandetà” – realizzando una serie di attività motorie studiate per la persona anziana, per promuovere uno stile di vita attivo e per contrastare sempre meglio il decadimento funzionale della vecchiaia. L’idea nasce dalla consapevolezza di quanto sia essenziale la pratica regolare del camminare, necessaria per mantenere il proprio stato di salute anche con l’avanzare degli anni. Il gruppo dei camminatori si riunisce in un Centro Sociale per Anziani una volta a settimana per due ore. Durante la camminata, che si svolge in un parco, un’attenzione particolare viene data all’equilibrio, alla mobilità delle articolazioni e alla coordinazione generale. La durata delle passeggiate è di circa un’ora attraverso un percorso di cinque o sei chilometri che gli anziani affrontano con diverse andature. Gli anziani meno allenati sono invitati a partecipare comunque, ma senza forzare le loro condizioni fisiche. Di fondamentale importanza il ruolo dell’insegnante, il quale deve anche cercare di rendere autonomo il gruppo, sia invogliando le persone a trovare altre occasioni durante la settimana per uscire e camminare, sia nella fase conclusiva del progetto individuando un walking leader, un camminatore anziano che sia in grado di svolgere la funzione di coordinamento del gruppo, per poter dare un seguito all’attività anche dopo la conclusione dei sei mesi previsti. La ricerca scientifica riconosce alla pratica costante del camminare una serie di valenze importanti per la salute: permettere alla persona anziana di mantenere e migliorare la funzione della deambulazione, che è fondamentale per la sua vita e la sua autonomia; prevenire e contrastare l’obesità, l’osteoporosi; allontanare il rischio di malattie cardiovascolari. Camminare può anche aiutare la persona anziana ad avere uno sguardo più aperto sul mondo e a rendere il dialogo con gli altri più semplice e naturale. Durante le passeggiate, infatti, ci sono sempre occasioni per condividere esperienze e socializzare. Nella Provincia di Roma sono stati realizzati quattro gruppi di cammino in altrettanti centri sociali per anziani: il C. S. A. Teresa Frassinelli, il C.S.A. Cecchina Aguzzano, il C. S. A. Torre Spaccata, il C. S. A. Lepetit. I gruppi di camminatori si sono riuniti una volta alla settimana durante i mesi di maggio, giugno, luglio, settembre, ottobre, novembre 2009. Il progetto è durato sei mesi e ogni gruppo ha fatto in media 28 camminate. Quest’anno, oltre alle già consolidate esperienze, si attiveranno i gruppi di cammino anche presso il centro sociale di Anzio e quasi sicuramente anche presso il centro anziani di Castel Gandolfo. I gruppi saranno coordinati dalla dott.ssa Mangiagli della ASL RMH e dalla dott.ssa Mazzone, coordinatrice dei progetti per l’UISP CONI di Roma.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento