Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

ROCCA DI PAPA, IN BIBLIOTECA LE STORIE DI FABER DIETRO LE SUE CANZONI

ROCCA DI PAPA, IN BIBLIOTECA LE STORIE DI  FABER DIETRO LE SUE CANZONI
Dicembre 08
17:10 2023

Un tramonto sull’orizzonte, con un sole dicembrino che quasi ne baciava gli immaginari confini, poco prima delle 17.00 ha accolto il 7 dicembre il pubblico nell’ospitale sala della Biblioteca comunale di Rocca di Papa con la sorridente  Rosita Millevolte. Un manifesto con l’immagine su sfondo blu di Faber, Fabrizio de André con l’immancabile sigaretta tra le labbra e una serie di interrogativi che hanno accompagnato e sono stati chiariti presentando i brani scelti da Paolo Valbonesi –voce, chitarra e armonica- e Massimiliano De Angelis, flauto traverso e basso, nonché voce narrante con quella di Mario Giovanetti, .

Alcuni tra i più significativi successi del noto cantautore genovese lo hanno abbracciato attraverso l’intensa interpretazione dei protagonisti della serata, svelandone il pensiero, la profonda onestà intellettuale, il suo anticonformismo, la distanza presa da Faber nei confronti dei potenti e dei disonesti. Un inno alla libertà di pensiero contro ogni pregiudizio, al fianco dei deboli, di quelle figure colpite da discriminazione e stereotipi…

Ed ecco il riscatto di Bocca di rosa contro l’ipocrisia dei benpensanti, la metafora contro i potenti in Nuvole, la cui lettura alternata è stata eseguita da Mario e Massimiliano; il riscatto di Marinella che Fabrizio accarezza con delicata leggerezza tra le parole del suo noto brano, portandola su una stella; la vulnerabilità dell’amore che viene e che va; la pietà e l’invocazione per chi è stato travolto dalla vita, dagli eventi come Luigi Tenco,  nella Preghiera di Gennaio; il ricordo della figura di Pier Paolo Pasolini  che la  società cosiddetta civile non ha saputo comprendere, si è trattato di Una storia sbagliata;  e ancora la voce di De André contro il consumismo in Quello che non ho, riflessioni per essere liberi nella natura; e un inno alla solitudine Le anime salve, un canto alla spiritualità, contro disuguaglianze e discriminazioni;  e la violenza della passione e di un fiume in piena in Dolcenera che travolge chi ascolta e chi ama… Creuza de ma con il  dialetto ligure che Fabrizio rievoca dalla sua anima…

Un pomeriggio che è volato, tra la voce di Paolo che ha accarezzato l’aria e richiamato tutta la poetica e gli ideali anche scomodi, anticonformisti del grande Faber e la musica che ha avvolto tutti noi presenti… altri brani fuori copione, Andrea, Il Pescatore  hanno elargito scampoli extra di musicale coinvolgimento durante il quale tutti, con voce e ritmo, abbiamo condiviso il trascinante fascino artistico  grande cantautore genovese grazie alla bravura dei nostri protagonisti.

Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Marzo 2024
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”