Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Roma, 1° giugno : STORIE SOTTO AGLI ALBERI Nel verde del Teatro Villa Pamphilj torna la rassegna di Teatro Ragazzi. E dal 10 giugno il Centro Estivo Teatrale “Teatro è Natura”

Roma, 1° giugno : STORIE SOTTO AGLI ALBERI Nel verde del Teatro Villa Pamphilj torna la rassegna di Teatro Ragazzi. E dal 10 giugno il Centro Estivo Teatrale “Teatro è Natura”
Maggio 31
22:02 2024

STORIE SOTTO AGLI ALBERI
Nel verde del Teatro Villa Pamphilj di Roma torna la rassegna di Teatro Ragazzi 
e dal 10 giugno torna il Centro estivo teatrale “Teatro è Natura”
Direzione artistica: Veronica Olmi – Andrea Calabretta
Ancora felici per il successo di IMMAGINA, il Festival internazionale di Teatro di Figura di Roma (tutto esaurito in tutti gli spettacoli e tutti i laboratori), il Teatro Villa Pamphilj è pronto per l’inizio della rassegna di Teatro Ragazzi “Storie sotto agli alberi” da sabato 1° a domenica 30 giugno, negli spazi all’aperto del teatro, con favole, storie e racconti antichi e moderni narrati da cantastorie capaci di incantare il giovane pubblico con parole, oggetti e immagini amati anche dai grandi. Tutti gli spettacoli andranno in scena alle ore 17.30, tranne l’ultimo di domenica 30 giugno previsto alle 11. L’ingresso è di 7 euro. È consigliata la prenotazione.

Dedicato ai più giovani anche il Centro estivo teatrale “Teatro è Natura” organizzato dal Teatro Verde, che torna a Villa Pamphilj dal 10 giugno fino al 2 agosto e dal 26 agosto fino al 13 settembre. Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 16.30, bambini e ragazzi dai 4 ai 13 anni troveranno tanti nuovi amici di età diverse per una vacanza speciale tra musica, natura, burattini, libri, arte e avventura giocando con le storie, con la fantasia e con l’immaginazione. Un gioco lungo 5 giorni per costruire insieme uno spettacolo, immersi nella villa più bella d’Europa, esplorando i mestieri del teatro. Il tema di quest’anno è “GRANDI IMPRESE da Marco Polo a Guglielmo Marconi”: ogni settimana si andrà alla scoperta di una grande impresa o di un personaggio che ha cambiato il corso della storia dell’umanità. E venerdì, tutti in scena per lo spettacolo conclusivo che, di settimana in settimana, trarrà l’ispirazione da scoperte e invenzioni geniali, imprese folli e viaggi avventurosi. (informazioni teatroverderoma@gmail.com tel. 065882034)

IL PROGRAMMA DI “STORIE SOTTO AGLI ALBERI”. Si parte il 1° giugno ore 17.30 con Papero Alfredo di Simone Guerro e Daria Paoletta della Compagnia Teatro Giovani Teatro Pirata di Serra S.Quirico. Una storia divertente che racconta del rapporto tra vecchio e nuovo, tra babbi e figli: generazioni destinate ad amarsi, sfidarsi, e rincorrersi per l’eternità. Età consigliata: dai 4 ai 10 anni
Il 15 giugno è la volta de Gli anatroccoli di e con Silvano Antonelli della Compagnia Stilema-UnoTeatro di Torino. Tra papere e occhiali, strumenti musicali, divertenti e poetiche suggestioni, lo spettacolo cerca di emozionare intorno all’idea che tutti, ma proprio tutti, possano cercare di rendere le debolezze, le differenze e le unicità di cui ognuno è portatore, una forza. Età consigliata: 3-10 anni
Il 16 giugno in scena Maldanno, storie che curano di Flavia Valoppi, Alessio Tessitore, Isabella Micati della Compagnia Florian Metateatro di Pescara. Quattro storie, liberamente ispirate dai testi di autori italiani di grande maestria come i miti classici, Rodari, Tognolini, Nanetti e Petrusevskaja. Età consigliata: dai 5 anni in su
Si prosegue il 22 giugno con Il drago a sette teste di Enrico Spinelli della Compagnia Pupi di Stac di Firenze. Le storie del giovane pescatore Gianni che, assieme ai suoi fratelli e al cane Carlino, affronta avventure piene di imprevisti e sorprese. Età consigliata: dai 4 ai 10 anni.
Il 23 giugno, poi, Nel regno di Oz di Giovanna Facciolo della Compagnia I Teatrini di Napoli con Adele Amato de Serpis, Alessandro Esposito, Monica Costigliola, Valentina Carbonara. Quattro streghe, quattro punti cardinali e una casetta piccina, che, dopo un terribile uragano, è atterrata proprio nel mezzo del grande parco di Villa Pamphilj che, questa volta, diventerà per noi, il regno di Oz. Età consigliata: 5-10 anni
Penultimo appuntamento della rassegna il 29 giugno: Biancaneve di e con Giancarlo Vulpes e Ada Mirabassi, la nuova produzione della Compagnia Tieffeu di Perugia in cui grandi libri fanno da cornice alla storia, dove gli scenari si aprono a pop up e danno vita alle ambientazioni e alle figure da tavolo. Età consigliata: dai 4 anni in su
Storie sotto agli alberi si concluderà il 30 giugno alle ore 11 con Creature alate di Andrea Calabretta, una co-produzione Teatro Verde di Roma – I Guardiani dell’Oca di Tollo. Uno spettacolo itinerante in quattro tappe; ogni tappa un pezzo della storia che si costruisce come un puzzle per arrivare alla soluzione finale. Tra misteri, canzoni, costumi meravigliosi (di Santuzza Calì) e personaggi incredibili, il pubblico viene trascinato in un mondo fantastico. Uno spettacolo in cui il pubblico è il vero protagonista. Età consigliata: dai 4 anni in su, famiglie

Per informazioni e prenotazioni:
Teatro Villa Pamphilj Largo 3 giugno 1849 | 00164 Roma
(ingresso Via di San Pancrazio 10 – P.zza S. Pancrazio 9/a)
Orari segreteria: dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18
tel 06 5814176   – scuderieteatrali@gmail.com  
Ingresso Storie sotto agli alberi: 7 euro (consigliata la prenotazione)

 ​Tutto il programma dettagliato su https://www.teatriincomune.roma.it/teatro-villa-pamphilj

direzione artistica Veronica Olmi
ufficio stampa Fabiana Manuelli

1° giugno ore 17.30
Papero Alfredo
di Simone Guerro e Daria Paoletta
Compagnia Teatro Giovani Teatro Pirata di Serra S. Quirico
I burattini non sono mica tutti uguali. Sono proprio come le persone: diversi. Hanno i loro sogni, i loro gusti, i loro desideri; e quando vogliono puntano i piedi, come i bambini (e certi grandi) anche se i piedi loro non li hanno. Papero Alfredo è il nuovo burattino di Bruce: piccolo e deciso ma anche inesperto e un po’ capriccioso. A lui piacciono la musica Rap e il Free Style, le Challenge, le dirette video e di fare il Pirata in baracca proprio non gli va giù̀. Questo è un problema per il povero Bruce: Il Tesoro dei Pirati è il suo spettacolo più̀ bello quello che gli chiedono sempre. Una mattina, dopo 120 giorni chiusi in casa senza lavorare, suona il telefono. Finalmente gli chiedono di fare lo spettacolo. Papero Alfredo però punta i piedi: niente da fare, vuole restare in camera davanti al suo computer! Altro che Pirata, lui è uno YouTuber! Una storia divertente che racconta del rapporto tra vecchio e nuovo, tra babbi e figli: generazioni destinate ad amarsi, sfidarsi, e rincorrersi per l’eternità
età consigliata: dai 4 ai 10 anni

15 giugno ore 17.30
Gli anatroccoli
di e con Silvano Antonelli
Compagnia Stilema-UnoTeatro di Torino
Essere uguali, essere diversi, cosa ci fa sentire a posto oppure in difetto rispetto a come si dovrebbe essere? Per una bambina, per un bambino ogni attimo è la costruzione di un pezzo della propria identità. Il mondo è pieno di modelli e di stereotipi di efficienza e bellezza rispetto ai quali è facilissimo sentirsi a disagio. Basta portare gli occhiali, o metterci un po’ più degli altri a leggere una frase, o avere la pelle un po’ più scura o un po’ più chiara, o far fatica a scavalcare un gradino con la sedia a rotelle, o essere un po’ troppo sensibili, o un po’…
Chiusi nelle proprie emozioni è come si sentisse un vuoto, un pezzo mancante. Ma è proprio da quella mancanza che bisogna partire. Questo tempo pare sfidarci a essere capaci di costruire noi stessi e la nostra identità, accettando le differenze e le unicità di cui ognuno è portatore. Tra papere e occhiali, strumenti musicali, divertenti e poetiche suggestioni, lo spettacolo cerca di emozionare intorno all’idea che tutti, ma proprio tutti, possano cercare di rendere la propria debolezza una forza. Da qualsiasi punto si parta e in qualsiasi condizione ci si senta. Un modo per alzare gli occhi e guardare il grande cielo che ci circonda. Quel cielo nel quale la vita, qualunque vita, ci chiede di provare a volare.
età consigliata: 3-10 anni

16 giugno ore 17.30
Maldanno, storie che curano
di Flavia Valoppi, Alessio Tessitore, Isabella Micati
Compagnia Florian Metateatro di Pescara
La Torre-opera d’arte si alza al centro della scena, attira l’attenzione dei quattro protagonisti che presi dalla curiosità la smonteranno per raccontarla, ognuno una storia, ognuno un malanno da guarire con le parole. Le quattro storie, liberamente ispirate dai testi di autori italiani di grande maestria come i miti classici, Rodari, Tognolini, Nanetti e Petrusevskaja, raccontano “la cura” attraverso la relazione, i gesti di generosità, l’immateriale che diventa medicina. Anche i bambini spettatori saranno coinvolti in questa riflessione, quando sul finale si cercherà il modo per ricomporre la Torre, affinché tutti possano curarsi con la sua bellezza.
età consigliata: dai 5 anni in su

22 giugno ore 17.30
Il drago a sette teste
Compagnia Pupi di Stac di Firenze
di Enrico Spinelli
Nella rete del giovane pescatore Gianni finisce un pesce magico che in cambio della salvezza gli dona una conchiglia, una spada arrugginita, e un compagno fedele, il cane Carlino. Assieme ai fratelli, il ragazzo affronta avventure e terribili pericoli, ma nei momenti decisivi gli vengono in aiuto la propria audacia e gli strani oggetti regalati dal pesciolino. Gianni arriva così a liberare il Reame dal terribile Drago. Ma quando il trionfo e la mano della principessa sono ormai conquistati… ecco l’ultima, inattesa difficoltà!
età consigliata: dai 4 ai 10 anni

23 giugno ore 17.30
Nel regno di Oz
di Giovanna Facciolo
Compagnia I Teatrini di Napoli
con Adele Amato de Serpis, Alessandro Esposito, Monica Costigliola, Valentina Carbonara
Quattro streghe, quattro punti cardinali e una casetta piccina, che, dopo un terribile uragano, è atterrata proprio nel mezzo del grande parco di Villa Pamphilj che, questa volta, diventerà per noi, il regno di Oz. Ma la casetta ha schiacciato inavvertitamente la perfida Strega dell’Est e il popolo dei giovani Gingillini si è radunato per ringraziare colei che li ha liberati da quella terribile schiavitù: Dorothy è la loro eroina. Così inizia il nuovo percorso teatrale dedicato a “Il Mago di Oz”, di L. Frank Baum, uno dei classici della letteratura per l’infanzia. Ma Dorothy è solo una bambina che viene dalla desolata prateria del Kansas, dove vive con la zia Emma, lo zio Enrico e il suo adorato cagnolino Totò. Ed ora che si trova in un luogo lontano e sconosciuto, anche se meraviglioso, vuole tornare a casa sua. Ma non sa come fare, né dove andare. Solo il Mago di Oz potrà aiutarla e il cammino insieme al gruppo dei piccoli Gingillini alla ricerca del mago, comincia. Incontreranno uno Spaventapasseri senza il cervello, un Boscaiolo di latta senza il cuore e un Leone senza il coraggio. Tutti vorranno chiedere al mago di Oz di dargli quello che gli manca, per sentirsi felici. Ma il mago di Oz li potrà davvero aiutare? Ognuno di loro possiede già quello che cerca dentro di sé, ma non lo sa. Spettacolo itinerante.
età consigliata: 5-10 anni
29 giugno ore 17.30
Biancaneve
Compagnia Tieffeu di Perugia
di e con Giancarlo Vulpes e Ada Mirabassi
Biancaneve è la nuova produzione di Tieffeu, che da più di trent’anni porta avanti la valorizzazione della fiaba attraverso il teatro di Figura. Grandi libri fanno da cornice alla storia, dove gli scenari si aprono a pop up e danno vita alle ambientazioni e alle figure da tavolo. I personaggi della fiaba rivelano la contrapposizione tra i vizi e le virtù: dalla regina che ha perso il primato della bellezza e abituata alle cattive abitudini che la tormentano, si camuffa in una perfida strega per riconquistare ciò che non ha più; a Biancaneve, pura d’animo, cede comunque alla tentazione di gustare una bella mela; al principe stanco dall’essere circondato nella vita di corte dagli artificiosi convenevoli, si innamora delle virtù della candida Biancaneve.  Fanno da contraltare dei personaggi che seppur sono l’emblema dell’immaginario fiabesco, rappresentano la bocca della verità, e allora abbiamo uno specchio che “rispecchia” gli aspetti obiettivi della realtà e che però non si è disposti ad accettarli e i grotteschi nani del bosco che cercano di aiutare e proteggere la protagonista dalle tentazioni che sono sempre in agguato e a portata di mano.
età consigliata: dai 4 anni in su

30 giugno ore 11
Creature alate
di Andrea Calabretta
co-produzione Teatro Verde di Roma – I Guardiani dell’Oca di Tollo
Uno spettacolo itinerante in quattro tappe; ogni tappa un pezzo della storia che si costruisce come un puzzle per arrivare alla soluzione finale. Tra misteri, canzoni, costumi meravigliosi (creati da Santuzza Calì) e personaggi incredibili, il pubblico viene trascinato in un mondo fantastico. Uno spettacolo a impatto zero, tutto dal vivo, in cui il pubblico è il vero protagonista.
età consigliata: dai 4 anni in su, famiglie

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”