Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Roma – Apre domani la mostra “Reclamatio Terra”

Roma – Apre domani la mostra “Reclamatio Terra”
Giugno 07
20:33 2023

 Dall’8 giugno al 12 luglio 2023, una mostra di arte contemporanea per riflettere sul problema del cambiamento climatico, con una particolare attenzione agli oceani in occasione del “World Oceans day”

Apre domani la mostra “Reclamatio Terra”: all’Accademia d’Ungheria di Roma 28 artisti a confronto su clima e oceano

 A seguito del successo della mostra “Sotto i Raggi del Sole”, anche il nuovo progetto espositivo è dedicato al tema del futuro del pianeta e alla necessità di costruire un nuovo rapporto Uomo/Natura, e sarà ospitato presso il Piano Nobile di Palazzo Falconieri, sede dell’Accademia d’Ungheria in Roma

A seguito del successo della mostra “Sotto i Raggi del Sole”, apre domani la mostra collettiva “Reclamatio Terra. Riflessioni sul rapporto tra Uomo e Ambiente”, dedicata anch’essa al tema del futuro del pianeta e alla necessità di costruire un nuovo rapporto Uomo/Natura, per riflettere sul problema del cambiamento climatico con una particolare attenzione agli oceani in occasione del “World Oceans day” dell’8 giugno. La collettiva verrà ospitata presso il Piano Nobile di Palazzo Falconieri, sede dell’Accademia d’Ungheria in Roma, da giovedì 8 giugno (vernissage ore 19.30) a lunedì 12 luglio 2023. La mostra, a cura di Antonietta Campilongo con testi di Alice Straffi e promossa dall’Associazione Neworld ETS, che conta 28 artisti e circa 40 opere esposte, è visitabile dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 19.30.

LE OPERE IN MOSTRA – “Reclamatio Terra”, progetto espositivo sperimentale che si è andato sviluppando nel tempo intorno a un’indagine critica su un tema di grande attualità, si propone come una forma di narrazione collettiva, aperta a contributi artistici che affrontino problemi legati all’etica, alla definizione della corrispondenza culturale e al rapporto tra uomo e ambiente per diffondere consapevolezza e stimolare il maggior numero di persone a prendersi cura del pianeta. Lo scopo è comunicare, attraverso l’arte e la cultura, una coscienza sui problemi dell’ambiente, e determinare volontà e capacità di reagire al degrado, utilizzare al meglio le risorse che il pianeta Terra offre, ricordando sempre che sono deperibili.

 

GLI ARTISTI IN MOSTRA – Artisti ungheresi: Veronika Palkovics, Villő Steiner e Klára Várhelyi.

Artisti italiani: Rosella Barretta, Juna Cappilli, Antonella Catini, Antonio Ceccarelli, Silvano Corno, Alessandro Di Francesco, Alexander Luigi Di Meglio, Alexandre di Portovenere, Lean (Andrea Leonardi), Valentina Lo Faro, Maria Pia Michieletto, Lucia Nicolai, Enrico Porcaro, Gabriella Porpora, Loredana Raciti, Fabio Romoli, Loredana Salzano, Stefania Scala, Sound of clay (Elena Urbani, Fabiola Arcuri), Andrea Sterpa, Carlo Tirelli, Anna Tonelli, Tommaso Maurizio Vitale. Special Guest, Adriana Pignataro.

“Adriana Pignataro è tutta orientata verso una dimensione astraente dove il tema dell’equilibrio è determinante come presupposto generale della sua poetica – spiega lo storico dell’arte Claudio Strinati – Risente forse della civiltà del “collage” trasfigurata in una pittura fatta di frammenti, campiture, volumi, spazi che sembrano ereditare il grande filone della “Pop Art” italiana ma con un respiro invero vastissimo che congloba tante diverse esperienze in uno stile e in un sistema di organizzazione dell’immagine in cui il fattore del dualismo è costantemente presente nell’idea di una contrapposizione che è di fatto, fratellanza”.

  

SCHEDA TECNICA

 Titolo: Reclamatio Terra | Riflessioni sul rapporto tra Uomo e Ambiente

A cura di: Antonietta Campilongo

Organizzazione: Associazione Neworld E.T.S.

Testi: Alice Straffi

Servizi Fotografici: Enrico Porcaro

Artisti in mostra: Artisti ungheresi: Veronika Palkovics, Villő Steiner, Klára Várhelyi

Artisti italiani: Rosella Barretta, Juna Cappilli, Antonella Catini, Antonio Ceccarelli, Silvano Corno, Alessandro Di Francesco, Alexander Luigi Di Meglio, Alexandre di Portovenere, Lean (Andrea Leonardi), Valentina Lo Faro, Maria Pia Michieletto, Lucia Nicolai, Enrico Porcaro, Gabriella Porpora, Loredana Raciti, Fabio Romoli, Loredana Salzano, Stefania Scala, Sound of clay (Elena Urbani, Fabiola Arcuri), Andrea Sterpa, Carlo Tirelli, Anna Tonelli, Tommaso Maurizio Vitale.

Special Guest: Adriana Pignataro

“La Pignataro è tutta orientata verso una dimensione astraente dove il tema dell’equilibrio è determinante come presupposto generale della sua poetica. Risente forse della civiltà del “collage” trasfigurata in una pittura fatta di frammenti, campiture, volumi, spazi che sembrano ereditare il grande filone della “Pop Art” italiana ma con un respiro invero vastissimo che congloba tante diverse esperienze in uno stile e in un sistema di organizzazione dell’immagine in cui il fattore del dualismo è costantemente presente nell’idea di una contrapposizione che è di fatto, fratellanza” (…).  Claudio Strinati

Luogo: Accademia d’Ungheria in RomaVia Giulia, 1 – 00186 Roma culture.hu

Durata: dall’8 giugno al 12 luglio 2023

Inaugurazione: giovedì 8 giugno, ore 19.30

Orario di apertura mostra: dal lunedì al venerdì 9.30-19.30

Ingresso: libero

Associazione Neworld E.T.S. www.antoniettacampilongo.itarte@antoniettacampilongo.it

La nostra pagina FB www.facebook.com

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”