Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Terremoto: Save the Children, allarme bambini sopravvissuti rimasti soli in Turchia e in Siria

Febbraio 15
16:49 2023

Terremoto: Save the Children, allarme bambini sopravvissuti rimasti soli in Turchia e in Siria. Urgente la ricerca delle loro famiglie, anche allargate. No ad adozioni frettolose.

L’Organizzazione sottolinea come in contesti di emergenza il modo migliore per le persone di aiutare i bambini è sostenere con donazioni realtà locali fidate sul campo e agenzie umanitarie che hanno esperienza in questo settore.

 

L’adozione non è una risposta adeguata per i minori non accompagnati fino a quando le autorità locali e le agenzie umanitarie non avranno esaurito tutti gli sforzi per rintracciarli e riunirli alle loro famiglie e alla comunità allargata, afferma Save the Children, l’Organizzazione internazionale che da oltre 100 anni lotta per salvare i bambini e le bambine a rischio e garantire loro un futuro.

Le immagini virali di bambini tirati fuori dalle macerie in Siria e Turchia hanno provocato un’ondata di offerte da tutto il mondo per adottare bambini che sembrano aver perso i loro cari.

Tuttavia, le famiglie colpite, le reti locali, le organizzazioni umanitarie e le autorità sul campo stanno lavorando diligentemente per riunire i bambini alle loro famiglie dirette o allargate. Infatti, la ricezione limitata dei telefoni cellulari, le linee elettriche crollate e i danni alle infrastrutture rendono difficile riunire le famiglie durante una crisi.

Gli sforzi per sostenere la ricerca della famiglia, riunire i bambini ai propri cari e trovare cure adeguate nel frattempo per coloro che hanno opzioni limitate sono fondamentali in tempi di emergenza per garantire che i più piccoli rimangano protetti dai pericoli.

“È naturale vedere queste immagini strazianti e voler aiutare in ogni modo possibile, ma l’adozione non dovrebbe mai essere perseguita durante o immediatamente dopo un’emergenza come i recenti terremoti in Siria e Turchia. Sebbene le offerte di adozione di bambini che sembrano non accompagnati, separati o che potrebbero aver perso familiari stretti possano essere ben intenzionate, questa non è la soluzione immediata appropriata in questo momento. Save the Children risponde da oltre un secolo ai bisogni dei bambini in situazioni di crisi in tutto il mondo, quindi sa quanto sia importante fornire loro struttura e sostegno nelle loro case e comunità. I bambini hanno già attraversato così tanti sconvolgimenti, che hanno bisogno di sicurezza e supporto in un ambiente il più familiare possibile” ha dichiarato Rebecca Smith, Direttrice ad interim per la protezione globale dell’infanzia di Save the Children International.

Come in tanti altri contesti, molte famiglie in Siria e Turchia hanno accolto minori non accompagnati o separati, figli di parenti, vicini o amici. Pertanto, il sostegno alle famiglie, anche attraverso denaro per fornire una barriera protettiva, è fondamentale per aiutare a mitigare gli impatti dei terremoti, in particolare per coloro che si prendono cura di persone non accompagnate, separate o che potrebbero aver perso i loro parenti stretti.

Il modo migliore per le persone di sostenere i bambini è donare a organizzazioni locali fidate sul campo e agenzie umanitarie che hanno esperienza in questo settore.

In Turchia Save the Children si sta coordinando con il Ministero della famiglia e degli affari sociali, che sta organizzando la ricerca e il ricongiungimento familiare. In Siria le organizzazioni umanitarie hanno istituito un referral e una gestione dei casi per aiutare questi bambini nel modo più appropriato possibile.

In Turchia Save the Children sta supportando la risposta nazionale in stretto coordinamento con le autorità, le parti interessate e i partner nazionali, provinciali e locali.

L’Organizzazione sta distribuendo cibo, ricoveri temporanei e generi di prima necessità, tra cui coperte, indumenti caldi, stufe e articoli per l’igiene e la sanificazione. Sta inoltre coinvolgendo un team di specialisti in servizi igienico-sanitari e igiene dell’acqua, che valuteranno le esigenze sul campo e sosterranno anche il governo nella sua risposta.

In Turchia e in Siria Save the Children ha in programma di raggiungere un totale di 1,6 milioni di persone, tra cui 675.000 bambini. Ciò include 1,1 milioni di persone, di cui 550.000 bambini in Siria, e 500.000 persone, di cui 125.000 bambini, in Turchia.

Per supportare la risposta all’emergenza di Save the Children, puoi fare una donazione qui: https://www.savethechildren.it/dona-fondo-emergenze#form-start

 

Per ulteriori informazioni:
Tel. 3409367952 -3455508132 – 3389625274- 3385791870 
ufficiostampa@savethechildren.org
www.savethechildren.it

Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Aprile 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”