Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Un muro rosso contro i Rom a Sesto

Maggio 29
13:49 2010

Il Comune di Sesto ha deciso di erigere un muro per impedire che famiglie Rom indigenti costruiscano rifugi di fortuna.

Il vicesindaco di Milano pone una legittima domanda al centro-sinistra: “Perché ci avete accusati di razzismo quando abbiamo pensato di mettere un terrapieno contro l’abusivismo di via Cusago, mentre voi costruite una muraglia anti-Rom lunga mezzo chilometro?”.

E’ la stessa domanda che il Gruppo EveryOne pone da anni al centro-sinistra italiano e alle sue amministrazioni locali, dopo aver constatato che le politiche sull’immigrazione e sui Rom attuate dal governo Prodi e quelle attuate oggi nelle regioni e nelle città di centro-sinistra sono state (e sono) improntate all’esclusione dei Rom dalla società italiana, esattamente come quelle del centro-destra.

E’ inutile, poi, sfilare nei cortei antirazzisti e prendere la parola ai convegni, manifestando ideali di tolleranza e civiltà. Instancabilmente, tuttavia (“Gutta cavat lapidem”), alla luce delle emergenze umanitarie causate da tali politiche e della pessima immagine che esse hanno guadagnato all’Italia presso la comunità internazionale, chiediamo ancora ai compagni di abbandonare certe ideologie, per tornare ai valori di uguaglianza, solidarietà giustizia sociale tipici della vera sinistra del nostro Paese, quando Enrico Berlinguer affermava che il rinnovamento democratico della società non può che partire dai Rom, il gruppo sociale più escluso e disagiato.

Milano, 29 maggio 2010 – “Il Comune di Sesto San Giovanni decide di costruire un muro lungo 500 metri a recintare un’area demaniale dismessa di 18 mila metri quadri per impedire l’abusivismo dei rom e a sinistra non si muove foglia.

Nessuno scandalo, tutto normale: un assordante silenzio. Peccato che il Comune di Milano lo scorso ottobre sia stato messo alla berlina solo per aver deciso di mettere un semplice rilevato di terra come dissuasore della sosta abusiva dei camper e delle roulotte dei plurirecidivi sinti siciliani di via Cusago. Un ‘non muro’ che nell’immaginario dei soliti buonisti e benaltristi era diventato una muraglia, un simbolo addirittura della volontà dell’Amministrazione di chiudere le porte all’integrazione.

Mi chiedo dove siano oggi i vari esponenti del centrosinistra milanese, affetti dal consueto strabismo, sintomo di una manifesta politica dei due pesi e due misure”. Lo afferma il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato. “La decisione del sindaco Oldrini,” continua De Corato, “ha avuto il pregio di scoperchiare le contraddizioni del centrosinistra. Capace periodicamente di evocare i fantasmi inesistenti della discriminazione, magari avanzando le prima linee delle associazioni, dei centri sociali e dell’area no global, allorché certe decisioni, dettate puramente dalla tutela della sicurezza, vengono prese da Palazzo Marino. E di mettere la testa sotto la sabbia quando sono i sindaci amici ad attuare analoghi provvedimenti”.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Febbraio 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”