Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Yemen: dopo nove anni di conflitto e due di tregua

Marzo 25
19:21 2024

Yemen: Save the Children, dopo nove anni di conflitto e due di tregua, 4,5 milioni di bambini, 2 su 5, non frequentano la scuola e l’abbandono scolastico è in vertiginoso aumento, soprattutto tra i minori sfollati

 

La violenza e il collasso dell’economia in Yemen hanno spinto due terzi della popolazione al di sotto della soglia di povertà e hanno provocato lo sfollamento di circa 4,5 milioni di persone. L’Organizzazione invita tutte le parti interessate ad aumentare gli sforzi verso un rinnovato processo di pace, protezione di scuole e studenti, aumento dei finanziamenti per l’istruzione e potenziamento degli interventi integrati di protezione dell’infanzia.

Dopo nove anni di conflitto in Yemen, due bambini su cinque, ovvero 4,5 milioni, non frequentano la scuola, e i minori sfollati hanno il doppio delle probabilità di abbandonarla rispetto ai loro coetanei, secondo un nuovo rapporto di Save the Children, l’Organizzazione che da oltre 100 anni lotta per salvare i bambini e le bambine a rischio e garantire loro un futuro.

Il rapporto, intitolato “Hanging in the Balance: Yemeni Children’s Struggle for Education”, ha rilevato che un terzo delle famiglie intervistate in Yemen ha almeno un bambino che ha abbandonato la scuola negli ultimi due anni nonostante la tregua mediata dalle Nazioni Unite che è entrata in vigore nel 2022.

Sebbene sia ufficialmente scaduta nell’ottobre 2022, le parti in conflitto hanno continuato ad aderire ai suoi elementi fondamentali e i combattimenti su larga scala non si sono riaccesi. Tuttavia, mentre il tasso di mortalità è diminuito, tre quarti degli studenti (76%) hanno riferito che il loro senso di sicurezza non è aumentato, mentre il 14% delle famiglie cita la violenza come causa diretta dell’abbandono scolastico.

La violenza in corso e il collasso dell’economia in Yemen hanno spinto due terzi della popolazione al di sotto della soglia di povertà e hanno provocato lo sfollamento di circa 4,5 milioni di persone, ovvero il 14% della popolazione, la maggior parte della quale è stata sfollata più volte.

L’analisi di Save the Children ha rilevato che i bambini sfollati sono due volte più vulnerabili all’abbandono scolastico e, nonostante il ritorno nell’area di origine riduca del 20% la vulnerabilità dei minori sfollati interni all’abbandono scolastico, la continua insicurezza impedisce loro di tornare a casa.

Le tasse scolastiche mensili e il costo dei libri di testo stanno mettendo l’istruzione fuori dalla portata di molti, il 20% delle famiglie dichiara di non potersela permettere. Oltre il 44% degli operatori sanitari e dei bambini intervistati ha affermato che la necessità di sostenere economicamente la propria famiglia è stata una delle ragioni principali dell’abbandono scolastico. Hani*, 48 anni, è un insegnante, costretto a ritirare due delle sue quattro figlie dalla scuola a causa dei costi elevati. “Le spese scolastiche per ogni bambino possono raggiungere più del 25% del mio stipendio, che è di 76.300 Riyal (circa 46 dollari), e non è nemmeno sufficiente a coprire il cibo di cui abbiamo bisogno.”

Il paniere alimentare minimo – l’importo necessario per sostenere una famiglia di sette persone per un mese – costa in media 85 dollari in Yemen.

Rami*, un ragazzo di 12 anni, ha detto che ha dovuto abbandonare la scuola per mantenere la sua famiglia. “Come posso andare a scuola quando so che non possiamo coprire le spese e i miei fratelli hanno bisogno di cibo? Devo lasciarla e lavorare” ha sostenuto.

“A nove anni dall’inizio di questo conflitto dimenticato, stiamo affrontando un’emergenza educativa come mai prima d’ora. Ciò che emerge dal nostro ultimo rapporto deve essere un campanello d’allarme per agire ora al fine di proteggere questi bambini e il loro futuro. Sebbene la tregua abbia ridotto parte della violenza, non ha mai portato la stabilità di cui le famiglie hanno disperatamente bisogno per ricostruire le proprie vite. Le famiglie in Yemen hanno bisogno di un cessate il fuoco ufficiale, senza il quale rimangono nel limbo. Non possiamo lasciare che questi bambini, che non desiderano altro che la sicurezza e la possibilità di imparare, perdano di vista un futuro pieno di possibilità. Ogni bambino merita di crescere in sicurezza, con un accesso a un’istruzione di qualità e un orizzonte pieno di promesse. Più aspettiamo, più difficile sarà ottenere un impatto duraturo” ha dichiarato Mohamed Mannaa, Direttore ad interim di Save the Children in Yemen.

L’impatto della crisi educativa sui bambini in Yemen e sul loro futuro è profondo. Senza un intervento immediato, un’intera generazione rischia di rimanere indietro, con conseguenze a lungo termine per la ripresa e lo sviluppo del Paese.

Save the Children invita tutte le parti interessate, comprese le autorità yemenite, gli Stati donatori, le istituzioni e gli attori umanitari, ad affrontare con urgenza queste sfide. Ciò include l’impegno per un rinnovato processo di pace, la garanzia della protezione delle scuole e degli studenti, l’aumento dei finanziamenti per l’istruzione e il potenziamento degli interventi integrati di protezione dell’infanzia.

Da oltre 60 anni Save the Children si impegna a sostenere i bambini in Yemen. Attualmente l’Organizzazione è attiva in 11 governatorati, focalizzata su sicurezza alimentare, salute, nutrizione, protezione dei bambini, istruzione e acqua, servizi igienico-sanitari e igiene (WASH). Il lavoro di Save the Children comprende programmi sanitari e nutrizionali, accesso all’istruzione attraverso l’apprendimento non formale e la formazione degli insegnanti, sforzi per la protezione dell’infanzia e rafforzamento della resilienza della comunità con assistenza in denaro e opportunità di sostentamento.

Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Aprile 2024
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”