Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Convegno INI Canistro – La chirurgia protesica 31 maggio 2024

Convegno INI Canistro – La chirurgia protesica 31 maggio 2024
Giugno 01
07:30 2024

INI CANISTRO: FARONI, “TECNICHE ALL’AVANGUARDIA PER CHIRURGIA
PROTESICA, CANISTRO POLO DI RILIEVO INTERNAZIONALE”
CONVEGNO NAZIONALE SU EVOLUZIONE TECNOLOGICA CON SPECIALISTI E
RAPPRESENTANTI ISTITUZIONALI; PRESIDENTE GRUPPO DI SANITA’ PRIVATA: “IMPORTANTI
RISULTATI DAL PUNTO DI VISTA FUNZIONALE E PER MIGLIORE QUALITA’ DELLA VITA,
STRUTTURA ATTRAE L’80% DEI PAZIENTI DA ALTRE REGIONI DI ITALIA; NOSTRE ATTIVITA’ AL
CENTRO DEGLI STUDI DI PROFESSIONISTI DI TUTTO IL MONDO”; PROF. LA RUSSA: “CRESCE
LIVELLO SERVIZI IN SETTORE CHE FA PASSI DA GIGANTE”; DOTTOR MARCUCCI:
“RIABILITAZIONE PIU’ VELOCE, RIDUZIONE TEMPI, RISCHI E COSTI”; “SINDACO VITALE:
“CENTRO DI RIFERIMENTO CHE VA PREMIATO”
CANISTRO – “Un approccio nuovo con una tecnica all’avanguardia nella chirurgia protesica, che
consentirà di raggiungere notevoli risultati dal punto di vista funzionale e per una migliore
della qualità della vita. Con questo importante processo di innovazione tecnologica, la INI di
Canistro si conferma un centro d’eccellenza per la chirurgia ortopedica, un polo di rilievo
internazionale”.
Così il presidente del Gruppo INI, Cristopher Faroni, a margine del convegno nazionale “La
chirurgia protesica: l’evoluzione tecnologica per una presa in carico globale del paziente”, che
si è tenuto oggi a Canistro, in provincia dell’Aquila, presso il Centro Congressi della clinica
marsicana del Gruppo INI. La clinica Ini di Canistro è convenzionata con il sistema sanitario
nazionale nella monospecialistica in ortopedia.
Per l’occasione era gremita la sala conferenze della casa di cura per un evento che ha visto la
partecipazione di valenti specialisti della branca, medici e professionisti della sanità, e
rappresentanti istituzionali del territorio, e tra i relatori il dottor Fernando Marcucci, primario
ortopedico INI Canistro. Oltre a Faroni, tra gli altri sono intervenuti il professore Raffaele La
Russa, associato di medicina legale dell’Università dell’Aquila, il sindaco del comune della
1
Marsica, Gianmaria Vitale, l’assessore regionale al Bilancio Mario Quaglieri, il consigliere
regionale Massimo Verrecchia, componente della commissione Sanità, l’assessore comune di
Avezzano Filomeno Babbo, e l’ex direttore della clinica marsicana, Gianpiero Orsini.
Un’occasione per presentare in particolare una tecnica chirurgica innovativa per la protesi di
ginocchio ed illustrare i programmi di innovazione e sviluppo della clinica, ribadendo la
centralità della sinergia tra pubblico e privato per fornire cura e assistenza ai pazienti
ortopedici in territori strategici per la regione.
“La INI di Canistro oggi attrae l’80% dei pazienti dalle altre regioni d’Italia – ha aggiunto Faroni -,

un grande riconoscimento per tutte le attività che vengono svolte. In questo importante
convegno abbiamo fatto il punto su un percorso ortopedico e riabilitativo, si sono toccati i
temi dell’intelligenza artificiale, della robotica, di come i lavori scientifici debbano essere poi
inseriti in una equipe multidisciplinare che possa valorizzarli a livello internazionale. Le attività
che andremo ad effettuare in questo centro di eccellenza saranno oggetto di visite e studi da
parte di medici che arriveranno da altri Paesi europei, dal Nord Africa, dell’Est e dagli Stati
Uniti. Ora la grande sfida è iniziare con la riabilitazione, per fare in modo che i pazienti, dopo
essere operati, possano continuare il loro percorso di recupero all’interno della struttura”.
Il professor La Russa ha osservato: “Il convegno ha rappresentato un momento di confronto
molto stimolante nella direzione di una crescita del livello del servizio e delle prestazioni in un
settore che sta facendo passi da gigante – ha aggiunto La Russa -. Particolarmente esaustivo
l’intervento del dottor Marcucci, che ha illustrato la tecnica di chirurgia protesica con un
approccio nuovo attraverso nuove tecnologie e modelli tridimensionali. “Ci siamo dati
appuntamento al congresso del prossimo anno, quando potremo fornire un primo bilancio,
contribuendo a determinare un studio casistico che ci fornirà valori reali sui risultati”.
Marcucci ha spiegato: “La Tridimesionalità antropometrica è un tipo di chirurgia che imita
quella robotica, contribuisce ad una più veloce riabilitazione del paziente, ad una minore
perdita ematica e ad una riduzione dei tempi chirurgici e riabilitativi, diminuendo
notevolmente i rischi e i costi”.
Per il sindaco Vitale: “La chirurgia protesica è fondamentale per la cura del paziente e le fasi
successive di terapia e riabilitazione e la struttura INI di Canistro, in questo campo, è un fiore
all’occhiello. È uno dei pochi casi che fa registrare, a livello regionale, una mobilità attiva con
percentuali considerevoli ed è presa ad esempio anche da altre realtà. Come Amministrazione
2
comunale, abbiamo richiesto ai vertici regionali di premiare questa struttura, perché il privato
può efficacemente rappresentare un supporto per la sanità pubblica, arrivando a colmare
quelle lacune che possono generarsi nell’offerta dei servizi. L’obiettivo è arrivare a una unità
di intenti tra Amministrazione comunale e regionale a sostegno di operatori forti che da
decenni contribuiscono notevolmente ad un miglioramento della qualità della vita dei cittadini
di questo territorio”.

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Giugno 2024
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”