Notizie in Controluce

Teatro a Camere d’Aria: “Anna Fischer-Dückelmann – Primo Studio”

 Ultime Notizie

Teatro a Camere d’Aria: “Anna Fischer-Dückelmann – Primo Studio”

Teatro a Camere d’Aria: “Anna Fischer-Dückelmann – Primo Studio”
marzo 28
12:22 2019

Teatro a Camere d’Aria: “Anna Fischer-Dückelmann – Primo Studio” è il nuovo appuntamento della rassegna “È sull’orlo del precipizio che l’equilibrio è massimo” 

 

Sabato 30 marzo alle ore 20:00 Sara Brugnolo e Nicola Bruschi portano in scena a Camere d’Aria (in via Guelfa 40/4) la performance Anna Fischer-Dückelmann – Primo Studio, suggestiva e coinvolgente metamorfosi ispirata alla storia di una delle prime donne laureate in medicina nel XIX secolo. Terzo appuntamento della rassegna “È sull’orlo del precipizio che l’equilibrio è massimo”, lo spettacolo sarà seguito da un confronto aperto con il pubblico. 

 

Bologna, giovedì 28 marzo 2019

 

Prosegue a Camere d’Aria in via Guelfa 40/4 (zona Massarenti) la rassegna di spettacoli di arti performative “È sull’orlo del precipizio che l’equilibrio è massimo” che ha selezionato, tra le oltre 30 proposte ricevute da tutta Italia e non solo, 5 progetti di residenza teatrale finalizzati alla messa in scena di testi originali e preferibilmente inediti di autori contemporanei (cameredaria.net | www.facebook.com/Cam.d.Aria/).

 

È il terzo anno consecutivo che l’Officina polivalente delle Arti e dei Mestieri di Bologna propone un cartellone di spettacoli di ricerca, non convenzionali, liberamente ispirati al titolo scelto per la rassegna, che in questa edizione richiama alla mente la condizione di un corpo alla ricerca di stabilità in una situazione di disequilibrio, asimmetria, caos…

 

Sabato 30 marzo 2019 alle ore 20:00 l’attrice Sara Brugnolo e lo scenografo Nicola Bruschi presenteranno Anna Fischer-Dückelmann – Primo Studio: suggestiva azione drammaturgica ispirata alla vita di una delle prime donne ad aver intrapreso gli studi di medicina, che si sviluppa a partire da un sogno e prende progressivamente forma, trasformandosi, assieme al pubblico (www.facebook.com/events/2183228531771389/).

 

Verso la fine degli anni Ottanta del XIX secolo, Anna Fischer-Dückelmann decise di dedicarsi allo studio della medicina. Per questo nel 1889 si trasferì a Zurigo con i suoi tre figli, laureandosi nel 1896. Durante tutta la sua carriera dimostrò sempre grande interesse verso la questione femminile dal punto di vista della salute psico-fisica e sociale. Scrisse un libro di mille pagine La donna medico di casa che divenne un bestseller, pubblicato in milioni di copie e tradotto in ben 13 lingue. Per la prima volta veniva offerta alle donne una conoscenza di base della naturopatia e dell’educazione sessuale, promuovendone una sorta di emancipazione.

 

Al termine dello spettacolo gli artisti coinvolgeranno i partecipanti in una conversazione libera e aperta sullo sviluppo drammaturgico e performativo del progetto.

 

La rassegna ha ricevuto il patrocinio del Quartiere San Donato – San Vitale del Comune di Bologna e vede come media-partner NEU Radio.

 

L’ingresso è ad offerta libera e consapevole.

 

Per informazioni: 339 6171306 | cameredariainfo@gmail.com | www.facebook.com/events/2183228531771389/

 

 

CONTATTI

Camere d’Aria | Officina polivalente delle arti e dei mestieri di Bologna dal 2014 

Via Guelfa 40/4 (angolo via delle Ruote), 40138 Bologna

Autobus linea 14, fermata Giambologna

cameredaria.net | www.facebook.com/Cam.d.Aria

339 6171306 | cameredariainfo@gmail.com

 

UFFICIO STAMPA

Claudia Marchetti |  | stampaoltre@gmail.com

 

 

Camere d’Aria | Officina polivalente delle arti e dei mestieri di Bologna dal 2014 

Situata in via Guelfa 40/4, zona Massarenti, all’angolo con via delle Ruote da un lato e via dello Stallo dall’altro, Camere d’Aria è un luogo di accoglienza aperto a tutti/e dedicato alla creatività (cameredaria.net | www.facebook.com/Cam.d.Aria). La cultura, l’arte e la socialità costituiscono il collante delle diverse iniziative che nascono al suo interno incentrate sulle varie forme di arti performative (danza, musica, teatro, mimo, burattini, circo), artigianato e gastronomia.

Camere d’aria è un “cantiere permanente” costantemente in progress: è la porzione di un’ex-fabbrica di proprietà del Comune di Bologna presa in affitto in convenzione a febbraio 2014 dall’Associazione Culturale Oltre… (promotrice di iniziative come FEST-FESTival – Bologna Interculture Festival, Gran Festival Internazionale della Zuppa di Bologna, Par Tòt Parata e Pilastrada), riqualificata e in continua ristrutturazione grazie al prezioso contributo di numerosi volontari.

Camere d’Aria dispone di ampi spazi polivalenti dove mettere in scena spettacoli, creare, provare, organizzare incontri, seminari, laboratori, presentazioni di libri, eventi conviviali ed altro ancora; un’ampia cucina professionale per l’ospitalità e l’autogestione degli scambi interculturali; una sartoria creativa e teatrale; un’officina-falegnameria con attrezzi e banchi di lavoro dove poter costruire liberamente; un grande magazzino pieno di materiali di recupero; una serigrafia; una camera oscura per lo sviluppo fotografico analogico; una ciclo-officina popolare dove poter riparare in autonomia o in compagnia la propria bicicletta o chiederne una in prestito per pedalare nella bella Bologna. La realizzazione di queste iniziative è resa possibile dalla grande passione delle persone che animano Camere d’Aria. Grazie alle sue “residenze artistiche”, ha la possibilità di ospitare gli artisti che realizzano workshop e spettacoli, dando vita ad uno scambio di competenze e metodi di lavoro.

Durante la stagione 2016/17 Camere d’Aria ha organizzato una rassegna di workshop e spettacoli di arti performative dal titolo “L’Originale è Politico (?) (e versavice)”, selezionando progetti inediti e non convenzionali provenienti da tutta Italia, focalizzati su tematiche civili e politiche. Nella stagione 2017/18 la rassegna “Oltre l’Ombelico” ha proposto un nuovo cartellone di spettacoli invitando lo spettatore ad uscire da schemi e luoghi già noti, a guardare “oltre” la propria pancia. “È sull’orlo del precipizio che l’equilibrio è massimo” è il nome scelto per la terza edizione in partenza a febbraio 2019.

 

Associazione Culturale Oltre… 

L’Associazione Culturale Oltre… nasce a Bologna nel 1997 con l’obiettivo di attivare sul territorio progetti di animazione urbana inclusivi, partecipati ed eco-sostenibili, intergenerazionali e interculturali, che rappresentino occasioni di socialità, formazione, convivio e scambio di competenze. Composta da italiani, stranieri, professionisti e volontari che operano nei settori sociale, culturale, educativo e artistico, in oltre 20 anni di attività, ha sviluppato una rete capillare di collaborazioni a livello locale, nazionale e internazionale. L’Associazione promuove il coinvolgimento reale dei cittadini in progetti ludico-artistici e conviviali che li rendano protagonisti del processo creativo. Tra i principali realizzati: FEST-FESTival – Bologna Interculture Festival, Gran Festival Internazionale della Zuppa di Bologna, Pilastrada e Par Tòt Parata.

Nel marzo 2007 l’associazione ha scelto di aderire ad ANCeSCAO sottolineando l’impronta intergenerazionale e interculturale che la caratterizza da sempre.
La sua storica sede è il b.u.c.o. (BolognaUnaCittàOltre), uno spazio polivalente rivalutato con l’aiuto di numerosi volontari, dove nel 2012 è stato avviato il progetto di cittadinanza attiva z.a.a.g.o. (zona agro- artistica giardino orto) per riqualificare l’area antistante e renderla un’isola green di socializzazione ed aggregazione.

Nel 2018 l’Associazione Oltre… è entrata nei circuiti TEH – Trans Europe Halles, network europeo di centri culturali promossi da artisti e cittadini (teh.net) e RICCI, Rete Italiana di Centri Culturali Indipendenti.

 

 

 

Claudia Marchetti | 328 2586266

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento