Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

PICASSO Un tableau me vient de loin

Aprile 06
15:32 2023

PICASSO

Un tableau me vient de loin

15 disegni dal 1905 al 1970

a cura di Paolo Rusconi

Dal 14 aprile al 27 maggio 2023

PREVIEW: venerdì 14 aprile, ore 11:00

via Monte di Pietà 23, Milano

www.building-gallery.com


Pablo Picasso, Saltimbanque et jeune fille, 1905, acquerello e carboncino su carta, 29,5 x 19,5 cm

© Succession Picasso, by SIAE 2023

“Comment voulez-vous qu’un spectateur vive mon tableau comme je l’ai vécu? Un tableau me vient de loin; qui sait de combien loin, je l’ai deviné, je l’ai vu, je l’ai fait, e cependant le lendemain je ne vois pas moi-même ce que j’ai fait.”

“Come è possibile che uno spettatore viva un mio quadro come l’ho vissuto io? Un quadro mi viene da lontano. Chissà da quanto lontano! Io l’ho sentito, l’ho visto, l’ho dipinto eppure il giorno dopo non riconosco nemmeno io quanto ho fatto.”

Pablo Picasso, 1935

 

BUILDING presenta BUILDING TERZO PIANO, uno spazio che nasce dal desiderio di esplorare la creatività in tutte le sue sfaccettature, attraverso modalità inedite non ancora sperimentate in BUILDING e BUILDINGBOX.

Dal 14 aprile al 27 maggio 2023, BUILDING TERZO PIANO inaugura con la mostra Picasso. Un tableau me vient de loin. 15 disegni dal 1905 al 1970, a cura di Paolo Rusconi, con la collaborazione di Antonello Negri e Veronica Bassini.

“Un tableau me vient de loin” [“Un quadro mi viene da lontano”] dichiara Picasso a Christian Zervos in una conversazione pubblicata nel 1935 su “Cahiers d’Art” e poi sul catalogo della celebre mostra Picasso: Forty Years of his Art curata da Alfred H. Barr Jr. e tenutasi al MoMA di New York nel 1939. Un testo estremamente suggestivo e a tratti enigmatico che ripropone l’istinto rabdomantico dell’artista alla ricerca del proprio nucleo creativo e al contempo rivela quell’aspetto genetico e aperto – in continuo sviluppo – della propria opera.

Il disegno rappresenta il sismografo di questa tensione originaria: è la registrazione spontanea dell’idea, prima esteriorizzazione dell’espressione artistica, il disegno è il punto di partenza, una porta di ingresso per comprendere la genesi dell’opera.

Il tirocinio grafico quotidiano di Picasso è, dunque, la visualizzazione di un lento o veloce processo da una immagine ad un’altra come necessità di comunicazione.

I dati quantitativi dei materiali grafici prodotti da Picasso ripropongono la sua straordinaria vitalità e le opere grafiche riunite nella piccola e preziosa raccolta qui presentata ci riconducono a questa prospettiva di immediatezza e di massima potenza espressiva. Un percorso che in questa sede ricopre, in 15 passaggi, quasi tutta la biografia del pittore spagnolo (1881-1973).

Dal primo disegno del 1905, Saltimbanque et jeune fille che si inscrive nell’orbita del Periodo Rosa e nello specifico degli studi per la produzione del dipinto Famille de saltimbanques (1905), al grande cartone che riproduce dei pescatori al lavoro (1957) e che sarà poi inciso con la tecnica del béton soufflé dallo scultore Carl Nesjar, collaboratore e amico al quale è infatti dedicato il frontespizio Tete d’homme (1965), qui esposto. Fino ad arrivare a una testa di moschettiere del 1969 che si collega a un momento di ritorno ai grandi maestri della formazione giovanile: Rembrant, Goya, Velázquez, ritrovati e rivisitati negli ultimi anni di vita dell’artista. O ancora, al piccolo cartoncino disegnato a pennarello Nu couché au collier / Deux têtes (1970), dedicato al musicista Norman Granz, con il quale Picasso ebbe una stretta amicizia, testimoniata anche dalla scelta di Granz di intitolare una delle sue etichette musicali “Pablo Records”.

In mostra si dipana così un diario di immagini che ripercorrono la creatività e la biografia del pittore di Malaga, la sua potenza artistica, la sua quotidiana dedizione. “Je suis le cahier”: “Io sono i miei disegni”, scrive sul quaderno n. 40.

INFORMAZIONI

 

PICASSO

Un tableau me vient de loin

15 disegni dal 1905 al 1970

a cura di Paolo Rusconi

14 aprile – 27 maggio 2023

 

BUILDING TERZO PIANO

via Monte di Pietà 23, Milano

martedì – sabato, 10 – 19

Pablo Picasso, Le peintre et son modèle IV, 1970, inchiostro su cartone, 21 x 31,5 cm, © Succession Picasso, by SIAE 2023
BUILDING TERZO PIANO è uno spazio che nasce dal desiderio di esplorare la creatività in tutte le sue sfaccettature, attraverso modalità inedite non ancora sperimentate in BUILDING e BUILDINGBOX.

La sua identità, volutamente lasciata sfumata, si svilupperà nel tempo, alimentata da mostre e progetti che seguiranno una programmazione indipendente e una differente periodicità rispetto agli altri piani della galleria.

 

BUILDING TERZO PIANO è collocato al terzo piano di BUILDING, in Via Monte di Pietà 23.

BUILDING

+ 39 02 89094995

www.building-gallery.com

 

Follow us on

www.instagram.com/building.gallery

www.facebook.com/building.gallery

www.twitter.com/BuildingGallery

www.vimeo.com/user91292191

www.youtube.com/channel/UCMzTXxErDai7S_ECykrxtyA

 

Ufficio stampa

ddlArts | T +39 02 8905.2365

Alessandra de Antonellis | E-mail: alessandra.deantonellis@ddlstudio.net |

T +39 339 3637.388

Elisa Fusi | E-mail: elisa.fusi@ddlstudio.net | T +39 347 8086.566

Flaminia Severini | E-mail: flaminia.severini@ddlstudio.net | T +39 393 3343937

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Marzo 2024
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”