Notizie in Controluce

Ambiente: ENEA con 11 partner europei per produrre energia green da rifiuti e reflui

 Ultime Notizie
  • Incontro al Rotary Club di Albano Aldo Onorati e Alessio Colini parlano delle tradizioni albanensi In una serata recentissima, che rientra nell’ambito conviviale mensile (con consorti) del Rotary Club di Albano Laziale-Alba Longa, presente tutto il...
  • marino – l’amministrazione comunale contesta Acea Utenze in rinuncia temporanea: no al minimo contrattuale l’amministrazione comunale contesta Acea e chiede la legalita’ della procedura. Sono pervenuti già da qualche tempo al Comune di Marino numerosi reclami...
  • DISABILI: COMUNE DI SABAUDIA CONDANNATO PER CONDOTTA DISCRIMINATORIA VERSO I DISABILI Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica www.associazionelucacoscioni.it DISABILI: COMUNE DI SABAUDIA CONDANNATO PER CONDOTTA DISCRIMINATORIA VERSO I DISABILI. Senza spiagge attrezzate per i disabili chiederemo la revoca...
  • Stephen Hawking: lo scienziato tra le stelle Ieri 14 marzo è stato il World Maths Day, giorno dedicato alla matematica e la casualità ha voluto che proprio in questa ricorrenza, il mondo dicesse addio ad uno dei...
  • A Frascati il convegno su innovazione e turismo A Frascati il convegno su innovazione e turismo, strumenti cardine per lo sviluppo dei territori Innovazione e turismo: strumenti di sviluppo per il territorio è il convegno promosso dall’Assessorato alla...
  • La Biblioteca della legalità arriva ai Castelli Romani Il Consorzio SBCR ha aderito al progetto BILL – Biblioteca della legalità promosso dalla Fattoria della Legalità. Si tratta di una bibliografia costituita da più di 200 titoli selezionati da...

Ambiente: ENEA con 11 partner europei per produrre energia green da rifiuti e reflui

Ambiente: ENEA con 11 partner europei per produrre energia green da rifiuti e reflui
gennaio 24
07:48 2018

Individuare soluzioni innovative per soddisfare con fonti rinnovabili e una gestione integrata ed efficiente le necessità energetiche degli impianti di depurazione e di smaltimento dei rifiuti urbani. E’ l’obiettivo di REEF 2W, un progetto europeo partito di recente che vede l’ENEA capofila con 11 centri di ricerca e imprese fra cui il colosso francese Veolia Water e il Kompetenzzentrum Wasser Berlin partecipato dall’utility dell’acqua Berliner Wasserbetriebe/Berlinwasser Holding GmbH, una delle maggiori d’Europa e dalla Technologiestiftung Berlin di Germania. Altri paesi partner sono Croazia, Austria, Repubblica Ceca.

La novità di questo progetto sta anche nelle modalità di partecipazione e di comunicazione previste. Infatti, oltre alle valutazioni tecnico-economiche delle possibili soluzioni per sfruttare la frazione organica dei rifiuti urbani e i fanghi di depurazione per produrre energia nelle piattaforme di trattamento, ampio spazio viene dato alla valutazione delle ricadute in termini di minori impatti ambientali e benefici per le comunità locali.

Verranno quindi sviluppati appositi strumenti di valutazione integrata per individuare le tecnologie più opportune e i processi più ‘virtuosi’ a seconda delle diverse realtà territoriali; inoltre, i risultati ottenuti verranno trasmessi ai decisori finali attraverso corsi di formazione e informazione nei vai paesi dove le multiutility coinvolte sono presenti i quali potranno fare accordi per implementare il processo in altre località.

“La sfida principale è quella di poter rendere la gestione di reflui e rifiuti organici una risorsa e non un problema –sottolinea Roberto Farina esperto del Laboratorio Biomasse e Biotecnologie per l’energia dell’ENEA-. L’obiettivo è di sviluppare soluzioni per aumentare l’efficienza energetica e la produzione di energia rinnovabile nelle piattaforme di smaltimento e di arrivare alla ‘neutralità energetica’ attraverso l’integrazione ottimale fra la catena dei rifiuti solidi urbani con gli impianti di depurazione”.

In particolare, REEF 2W cercherà di sviluppare modelli che permettano di massimizzare gli output di energia rinnovabile ottenibile dalla fermentazione biologica di biomasse di scarto al fine di produrre energia da utilizzare innanzitutto all’interno del sito produttivo, mentre l’eventuale surplus potrà essere impiegato per alimentare reti locali di distribuzione, o da utilizzare nella mobilità pubblica al fine di arrivare alla neutralità energetica ed ambientale dei servizi di raccolta e trattamento reflui e rifiuti.
In ENEA il progetto fa capo al Dipartimento Tecnologie Energetiche, Divisione Bioenergia, Bioraffineria e Chimica Verde.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

marzo: 2018
L M M G V S D
« Feb    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031